Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Dalì e la Science Fiction

varie


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

Dalì e la Science Fiction

Il punto di partenza della ricerca di Dalì fu la conquista dell'irrazionale, con la quale il maestro spagnolo mirava a rendere percettibile, con la precisione più assoluta, le immagini fantastiche dell'irrazionalità concreta che non sono gratuite bizzarrie più o meno barocche, belle ed originali, ma immagini che per il momento non sono spiegabili attraverso sistemi concettuali logici attraverso meccanismi razionali, sono riducibili a questi. Il metodo paranoico-critico di Dalì porta alla luce queste immagini, schegge del nostro profondo, in un'esplorazione del nostro io che ha punti di contatto con la psicoanalisi e con le sperimentazioni di laboratorio che ebbero per oggetto gli allucinogeni. Dalì rileva inoltre come la cosiddetta fantasia irrazionale stia alla base di tutte le scoperte scientifiche che hanno condotto alla ipermeccanizzazione del nostro secolo. Il percorso "filosofico" dell'artista si stacca però poi dalla scoperta dell'irrazionale, operata questa con l'ausilio, come s'è detto, della psicoanalisi,giungendo ad una sorta di nuovo classicismo che Dalì definisce come una sintesi di pittura classica, età atomica e spiritualismo. E' questo un sapere polimorfo che, visivamente, si traduce in opere quali la celebre Leda atomica (1949), nella quale gli elementi mitologici greci (Leda e il cigno) sono naturalmente ed armonicamente fusi in un contesto comune con oggetti e corpi fluttuanti secondo rigorosi rapporti matematici che, al tempo stesso, rimandano a speculazioni della fisica moderna traducendole in un contesto artistico con immagini poetiche. Come si può capire, il problema a livello artistico di Dalì è lo stesso che si pone ogni scrittore vero di SF: come rendere in un'opera letteraria nel modo più preciso ma poetico allo stesso tempo le grandi idee della scienza contemporanea, e di quella futura stessa. E' evidente che la soluzione proposta da Dalì è una delle più creative, libere eppure funzionali allo stesso tempo. Uno spettatore distratto potrebbe eliminare una qualunque opera di Dalì come "fantasia gratuita, tecnicamente precisa, ma al massimo bella, da un punto di vista barocco", non cogliendo assolutamente il sapere scientifico che essa contiene (le leggi della fisica visualizzate attraverso immagini poetiche, ad esempio). Il problema è quindi quello della comunicazione, la quale spesso è indirettamente proporzionale al grado di accessibilità di un testo. Più un'opera è comprensibile ad un lettore standard, meno essa comunica da un punto di vista di novità proposte.








Privacy

Articolo informazione


Hits: 1431
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020