Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

LA CONSUETUDINE

giurisprudenza




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

LA CONSUETUDINE




1. LA CONSUETUDINE COME FATTO FONTE



La consuetudine è una fonte che non deriva dalla volontà di un soggetto deputato alla produzione normativa sotto forma di disposizioni scritte ma da un fatto ripe 949i85j tuto costantemente da una generalità di soggetti (usus) con la convinzione della sua giuridica doverosità (opinio juris). Il fatto che la consuetudine sia una fonte di diritto non scritto e perciò di difficile identificazione non significa che sia

"diritto spontaneo " in quanto tale fonte deriva dall'autorità sociale costituita dal comportamento generale.




Come fonte del diritto la consuetudine ha un'importanza residuale rispetto alle altre fonti e si pone perciò all'ultimo gradino. Cospicue eccezioni sono tuttavia 1) le consuetudini  internazionali (grazie all'adattamento automatico pongono nell'ordinamento norme di rango costituzionale), 2) consuetudini costituzionali (che interpretano o integrano le norme costituzionali).

Contrariamente alla consuetudine in senso stretto le consuetudini costituzionali operano senza una norma scritta di rinvio che possa risolvere il problema della qualità di fonte e dell'efficacia delle consuetudini: l'effettività definisce la qualità della fonte e il livello di integrazione delle norme scritte, operata da consuetudine, misura il suo grado di efficacia. Si era detto inoltre che la legalità delle norme consuetudinarie supplisce al difetto della norma di rinvio in quanto l'ordinamento accetta sempre le cosiddette consuetudini secundum legem (interpretative) e praeter legem (integrative).


2.GLI USI RICHIAMATI DA LEGGI E REGOLAMENTI


Le uniche consuetudini previste direttamente dall'ordinamento sono denominate usi (articolo 8 delle preleggi) e hanno efficacia nelle materie regolate da legge regolamenti solo in quanto siano espressamente richiamate. Sono fonti di grado quarto qualora si tenga conto che devono rispettare anche i regolamenti ministeriali (subordinati a loro volta a quelli governativi). Si noti come l'integrazione delle lacune legislative da parte della consuetudine possa avvenire solo in presenza di una norma da integrare per cui,in sua assenza, si può pensare di ricorrere al criterio dell'analogia. L'integrazione, dunque, non può essere prevista solo con il ricorso all'analogia e ai principi generali del diritto escludendo in tal modo da consuetudine.

Pur essendo norme senza disposizioni le consuetudini sono periodicamente registrate nelle apposite raccolte ufficiali. Tale pubblicazione non garantisce l'esistenza della consuetudine ne' la corrispondenza della disposizione all'effettivo uso ma permette di ritenere le consuetudini elencate nella raccolte come esistenti fino a prova contraria.







Privacy




Articolo informazione


Hits: 3096
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021