Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

LE MONARCHIE - CRONOLOGIA DEI REGNANTI D'INGHILTERRA

diritto




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

LE MONARCHIE
14/10/1066- 1215 MONARCHIA ASSOLUTA
1215- 1649 MONARCHIA COSTITUZIONALE
1649- 1660 REPUBBLICA (Cromwell)
1660- 1689 MONARCHIA COSTITUZIONALE
1689- MONARCHIA COSTITUZIONALE PARLAMENTARE


Conquistata dai romani sino alla Scozia meridionale (Giulio Cesare, 55 e 54 a.C.; Claudio e i Flavi), invasa da trib˙ germaniche (angli e sassoni) nel V secolo, fu conquistata poi dai danesi (1013) e dai normanni (1066) che diedero vita alla prima buona organizzazione politico-amministrati 434h75e va dopo quella romana; fu con la dinastia dei Plantageneti (normanni di casata ormai inglese) che venne promulgata la Magna Charta Libertatum (1215) che Ŕ tuttora il fondamento dei diritti civili britannici e la base su cui posa il regime parlamentare. La Guerra dei cento annI (vedi cronologia) contro la Francia (1337-1453) estromise gli inglesi dal continente europeo, e quella dinastica delle Due rose, fra i Lancaster e gli York (1455-1485), port˛ al trono Enrico VII Tudor con cui inizi˛ un periodo di assolutismo, ma anche di grande sviluppo economico e della potenza militare e marittima ( Elisabetta I ). ╚ con i Tudor che avviene il distacco dell'Inghilterra dalla Chiesa di Roma (introduzione della Riforma anglicana; re Enrico VIII, 1534). L'avvicendamento degli Stuart (scozzesi e cattolici) ai Tudor (protestanti) e la lotta per il trono fra le due confessioni aprirono la strada alla prima rivoluzione istituzionale con l'avvento della Repubblica (1658), dominata da Cromwell, a cui si deve un ulteriore aumento del predominio oceanico dell'Inghilterra (Atto di navigazione, 1651). La restaurazione monarchica (Carlo II, 1660) port˛ alla proclamazione dell'Habeas corpus (1679), atto che tutela i diritti personali del cittadino di fronte ai poteri del sovrano. Costretto ad abbandonare il trono il re assolutista e filocattolico Giacomo II, la corona fu offerta a Guglielmo D'Orange Nassau, Statholder d'Olanda, che dovette accettare e giurare la Dichiarazione dei diritti (1689) con i quali furono sanciti importanti principi, quali l'indipendenza della magistratura dal potere reale, la libertÓ religiosa (solo per i protestanti) e di parola. Intanto avvengono: la cessione all'Inghilterra da parte della Francia di vasti possedimenti nell'America settentrionale; l'unione (1707) all'Inghilterra della Scozia (da allora il nuovo Stato si chiam˛ Regno Unito di Gran Bretagna); l'inizio, nel 1714, con Giorgio I della dinastia degli Hannover; la ribellione e perdita delle colonie d'America (1783). (Scozia vedi a fondo pagina) Con lo scoppio della Rivoluzione francese e la sconfitta di Napoleone, la Gran Bretagna ampli˛ col Trattato di Vienna i propri possedimenti; nel 1876 la regina Vittoria fu incoronata Imperatrice delle Indie e la Gran Bretagna diveniva cosÝ il pi˙ vasto impero coloniale. Tale impero mut˛ per˛ lentamente aspetto con l'indipendenza conquistata da alcuni dominions e colonie e con la nascita in sua vece del Commonwealth, comunitÓ civile di Stati sovrani, uniti alla Gran Bretagna da un legame morale, risultato di una sapiente politica estera e da potenti interessi economici e culturali. Dopo la seconda guerra mondiale i governi che ressero la Gran Bretagna dovettero risolvere gravi crisi internazionali (perdita di Suez, del Sudan, crisi di Cipro, della Rhodesia, di Aden, ecc.) e interne, come le varie congiunture economiche culminate con la svalutazione della sterlina (18 novembre 1967) e l'approvazione della legge Carr (24 marzo 1971) che vorrebbe limitare alcune libertÓ sindacali. Ma forse il fatto pi¨ importante per la Gran Bretagna dopo la vittoria della seconda guerra mondiale, Ŕ il suo accoglimento nel MEC.



CRONOLOGIA DEI REGNANTI D'INGHILTERRA

Re danesi Canuto il Grande 1016-1035 Aroldo I 1035-1039 Canuto II 1039-1042

Re anglosassoni Edoardo III 1042-1066 Aroldo II 1066

Re normanni Guglielmo il Conquistatore 1066-1087 Guglielmo II 1087-1100 Enrico 1 1100-1135 Stefano di Blois 1135-1154

Re Plantageneti Enrico II 1154-1189 Riccardo Cuordileone 1189-1199 Giovanni Senzaterra 1199-1216 Enrico III 1216-1272 Edoardo I 1272-1307 Edoardo II 1307-1327 Edoardo III 1327-1377 Riccardo II 1377-1399

Casa dei Lancaster Enrico IV 1399-1413 Enrico V 1413-1422 Enrico VI 1422-1461

Casa degli York Edoardo IV 1461-1483 Edoardo V 1483 Riccardo III 1483-1485

Casa dei Tudor Enrico VII 1485-1509 Enrico VIII 1509-1547 Edoardo VI 1547-1553 Giovanna Grey 1553 Maria 1553-1558 Elisabetta I 1558-1603



Casa degli Stuart Giacomo I 1603-1625 Carlo I 1625-1648

Repubblica Consiglio di Stato 1649-1653 O. Cromwell (Lord protettore) 1653-1658 Riccardo Cromwell (Lord protettore) 1658-1659

Restaurazione degli Stuart Carlo II 1660-1685 Giacomo II 1685-1688

Casa Orange Guglielmo III 1689-1702 Anna 1702-1714

Casa Hannover-Coburgo Giorgio I 1714-1727 Giorgio II 1727-1760 Giorgio III 1760-1820 Giorgio IV 1820-1830 Guglielmo IV 1830-1837 Vittoria 1837-1901

Casa Sassonia-CoburgoGotha (dal 1917 Windsor) Edoardo VII 1901-1910 Giorgio V 1910-1936 Edoardo VIII 1936 Giorgio VI 1936-1952 Elisabetta II 1952









Privacy




Articolo informazione


Hits: 1807
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021