Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

La riforma protestante - LE CAUSE DELLA NASCITA DELLA RIFORMA

storia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

"Mein Kampf" Adolf Hitler
Nel 400 in Europa era ancora vivo il teatro religioso medievale
Il lavoro nelle grandi proprietà terriere
I fenomeni dinamici della vita di gruppo
LA LEGA CRISTIANA SCONFIGGE I TURCHI NELLA BATTAGLIA DI LEPANTO
Lirica - Medioevo e Rinascimento
L

La riforma protestante


LA GERMANIA DI CARLO V

Dopo la morte dell'imperatore Massimiliano I, nel 1519, l'Impero germanico (che comprendeva parte della Germania, Austria, Boemia, Spagna e colonie d'oltremare), si trovava ad affrontare un momento di un brusco cambiamento: negli ultimi tempi il potere temporale non aveva influito sostanzialmente sulle tendenze autonomistiche della feudalità ecclesiastica e laica.

Carlo V, nipote dell'imperatore, si apprestava a porre la sua candidatura al trono imperiale, e 929c23j corrompendo i principi con ingenti somme di denaro riuscì a farsi incoronare ad Acquisgrana.

Molto presto si rivelò un imperatore dalla potenza inaudita, deciso a riportare il suo impero ad un grande impero cristiano, e da questa volontà accentratrice, soprattutto per i principi che occupavano il resto della Germania, era difficile svincolarsi.

La riforma luterana, quindi, casca a pennello: i principi ritennero favorevole e astuto allearsi con questa contro il potere imperiale.



LE CAUSE DELLA NASCITA DELLA RIFORMA

Le cause più evidenti della nascita di una riforma sono sicuramente legate ad una decadenza morale e spirituale della Chiesa:

·         La dinastia ecclesiastica aveva assunto comportamenti tipici della società laica, come il  concubinato

·         La Curia aveva assunto le sembianze di una corte sfarzosa

·         Le cariche ecclesiastiche fruttavano benefici feudali che spingevano i nobili a sborsare somme di denaro al fine di accedere alle funzione vescovile (SIMONIA)

·         Lo sfruttamento dell'ingenuità dei fedeli per arricchirsi con le indulgenze: si pagava un tributo alla chiesa per espiare più velocemente i peccati dei defunti e accedere al paradiso

·         La chiesa non dava più quelle sicurezze e non era più coerente con la sua origine: umile e povera

MARTIN LUTERO




Il primo soggetto che si oppose pubblicamente alla corruzione papale fu Martin Lutero , che iniziò la sua protesta stilando 95 tesi contro la pratica delle indulgenze, scritte in latino e indirizzate inizialmente ai vescovi e ai teologi.

Tradotte poi in tedesco, e diffuse in tutta la Germania, trovarono consensi anche da parte dei semplici credenti.

Stiliamo ora il percorso riassuntivo della vita di Martin Lutero:

Nasce nel 1483, da una famiglia di origine popolare e nel 1501 avvia i suoi studi di filosofia; nel 1505 entra nell'Ordine agostiniano e du anni dopo viene ordinato sacerdote. Nell'inverno tra il 1510 e il 1511 si recò a Roma e verificò con i suoi occhi il grado di corruzione che aveva raggiunto la Curia papale, e per questo Lutero si ritrovò a trascorrere un periodo di crisi spirituale, che superò grazie alla meditazione su un'opera di San Paolo, dalla quale trasse la conclusione che l'uomo, nelle sue opere,  macchiato di peccato e perciò può ricevere la grazia divina solo e soltanto dalla volontà divina, facendo riferimento ovviamente alle indulgenze.

LE PRIME CONDANNE PAPALI

La pubblicazione delle 95 tesi scaturirono un'immediata reazione della Chiesa, e precisamente dal papa Leone X, anche se effettivamente l'opera di Lutero non condannava il papa direttamente.

Gli argomenti affrontati nelle tesi di Lutero, pur essendo molto profondi e forti, non andavano ad attaccare il papa e la Chiesa, ma la corruzione dei suoi collaboratori in terra tedesca, ribadendo comunque i concetti di SOLA FIDE (l'uomo si salva solo con la fede), l'inutilità delle indulgenze e l'attacco alle gerarchie ecclesiastiche.

La reazione del Papa non si fece attendere e nel 1518 ci fu la prima vera condanna alle tesi luterane, ma nonostante la tempestività, Lutero si trovò comunque in una situazione favorevole, sostenuto dal principe Federico di Sassonia.

Nel 1520, Leone X, emanò una bolla (Exsurge Domine), nella quale veniva ribadita la capacità salvifica della Chiesa e la sua infallibilità.

 

Nonostante questo Lutero trovò comunque consensi da parte del popolo, dai principi e da intellettuale, come Erasmo da Rotterdam.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 7801
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019