Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
 
Architettura
Biologia
Diritto
Economia
Educazione fisica
Filosofia
Generale
Geografia
Italiano
Letteratura
Marketing
Medicina
Scienze Chimica Fisica Geometria Informatica Matematica Ricerche Scienze della materia Scienze della terra
Storia
Tecnica
 
 
 
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Emilia Romagna: Territorio, Fiumi, Laghi, Clima

ricerche

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

ALTRI DOCUMENTI

Nuova pagina 2
Lina Unali e la sua esperienza in Somalia
Tibullo
Antrace, la scheda - Eziologia, Patogenesi, Trattamento
Il saggio breve - Come si esegue un saggio breve
LUTERANESIMO
LA DITTATURA FASCISTA E MUSSOLINI - IL DOPOGUERRA AGITATO
Paolo Rolli: esponente del movimento arcadico
Negli Stati Uniti
L'ITALIA ENTRA IN GUERRA - AMERIKA: STATI UNITI DALLA FALSITA'

Emilia Romagna

Territorio:

l'Emilia-Romagna è situata nell'Italia centro-settentrionale, è prevalentemente pianeggiante e misura 22 125 km (la sesta per estensione); essa confina a nord con la Lombardia e il Veneto, ad ovest con la Lombardia e il Piemonte, a sud con la Liguria, la Toscana, Marche e San Marino, infine ad est col Mar Mediterraneo.

Pianure:

in Emilia-Romagna è presente in parte la pianura Padana (la divide con Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli), essa è una pianura d'origine alluvionale; è situata nel nord-est della regione.

Rilievi:

nel sud della regione si trova una fascia montuosa che fa p 727i84h arte dell'appennino Tosco-Emiliano dove si trovano numerosi monti e passi (M.Falterona 1654m, M.Fumaiolo 1407m, Passo della Cita e della Futa).

Tra la pianura e la montagna si trova una piccola fascia collinare; questa zona è formata da terreni argillosi e friabili.

Fiumi:

l'Emilia-Romagna è una regione ricca di fiumi e i più importanti sono il Po e il Reno, poi ci sono tutti gli affluenti di questi due (Secchia, Panaro, Trebbia e il Taro).

Tutti questi fiumi, tranne il Po, nascono dagli Appennini e sfociano nel Po e nel Reno che a loro volta si gettano nel Mare Adriatico; quasi tutti i fiumi che nascono negli Appennini sono di carattere torrentizio.

Laghi:

laghi importanti in Emilia non ce ne sono, le zone umide più importanti sono le Valli di Comacchio, che sono delle specie di paludi.

Mari:

l'Emilia-Romagna confina ad est col Mare Adriatico; le coste in prossimità con questo mare sono basse e sabbiose.

Su queste coste si sono sviluppate importanti città, come Ravenna e Rimini e dintorni.

Aree protette esistenti:

le aree protette in Emilia-Romagna sono il 5,9% (la media nazionale è del 7,6%).

Le aree protette sono situate nella zona del Delta del Po e sugli Appennini; in Emilia non si trovano parchi naturali molto importanti.

Clima:

in Emilia il clima varia da zona a zona, in pianura il clima è di tipo continentale, gli inverni sono freddi e le estati sono afose; lungo la costa il clima è mitigato dalla vicinanza del mare; sugli Appennini a causa delle altitudini gli inverni sono rigidi e le estati sono fresche.

Popolazione:

i maggiori centri abitati sono situati lungo la via Emilia (Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia, Forlì e Rimini).

La pianura Padana è la zona più densamente abitata grazie ai capoluoghi di provincia e le cittadine di campagna; mentre saliamo sugli Appennini possiamo accorgerci che le città si fanno più scarse.

Il saldo naturale della popolazione dal 1931 ad oggi è costantemente in ribasso infatti è sceso dall'8,5 del 1931 al 4,3 del 1991.

Vie di comunicazione:

le vie di comunicazioni principali sono le autostrade del Sole e l'Adriatica, che sono state costruite sugli antichi tracciati delle strade Romane; un'altra autostrada sviluppata è quella del Brennero che assicura i collegamenti con l'Europa centrale innestandosi sull'Autosole all'altezza di Modena.

Un'altra rete sviluppata è la ferrovia che collega Milano a Roma.

Gli aeroporti più importanti sono quelli di Bologna e Rimini, dove in estate si registra un intenso traffici di arrivi.

Città:

le città più importanti sono Bologna (capoluogo di regione), Ferrara, Modena, Parma, Piacenza, Cesena e Forlì, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini.

Tutte queste città si trovano nella Pianura Padana e la maggior parte lungo la Via Emilia.

La città più popolata è Rimini, poi vengono Bologna, Modena e via via tutte le altre.

Attività economiche:

l'agricoltura è un attività molto importante per l'Emilia-Romagna, grazie alla fertilità del territorio.

Nella bassa, una zona a ridosso del Po, sono diffuse le colture cerealicole, ma il frumento, di cui l'Emilia-Romagna è la maggior produttrice, è diffuso in tutta la regione; nella zona di Ferrara e di Ravenna è diffusa anche la cultura di barbabietole da zucchero; le colture frutticole si concentrano nel Modenese e nelle province di Rimini e Forlì; i pomodori sono coltivati principalmente nella zona tra Parma e Piacenza.

Sulle colline sono coltivati viti con cui si producono vini famosi come il Lambrusco e il Sangiovese.

Per queste coltivazioni sono impiegate tecniche avanzate di produzione e grazie a uno stretto rapporto con il sistema industriale; in Emilia non sono presenti molte grandi industrie, ma sono presenti numerose cooperative.

L'industria si è sviluppata maggiormente lungo la Via Emilia, in corrispondenza con i grandi centri industriali; le industrie sono in genere medie, piccole, piccolissime.

Le industrie più sviluppate sono:

-          l'alimentare;

-          confezione e maglieria, concentrate nella zona di Carpi;

-          ceramica, nella zona di Modena e Reggio;

-          meccanica, nelle province di Reggio, Modena e Bologna (es. Ducati, Ferrari, Maserati, Lamborghini).

In pianura e in collina è diffuso l'allevamento dei bovini da latte e così si possono produrre famosi formaggi come i Parmigiano-Reggiano.

Anche i suini occupano un posto importante per la produzione degli insaccati; però gli scarichi dei liquami delle porcilaie sono una delle principali cause dell'inquinamento delle acque.

La pesca è sviluppata in tutti i centri della riviera romagnola (pesci, crostacei e molluschi) e nelle Valli di Comacchio (anguille).

L'artigianato è molto importante nella produzione delle ceramiche, come a Sassuolo e Faenza.

Nel terziario i settori più sviluppati sono: il turismo e altri settori.

                 

                                                

Articolo informazione


Hits: 1438
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.