Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

TRASFORMAZIONI CHIMICHE

chimica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

MISURAZIONE DEL VOLUME MOLARE DELLA CO2 - SCOPO DELL'ESPERIENZA, OPERAZIONI DI MONTAGGIO
LA LEGGE DI PROUST - verifica della legge di Proust
LA PRESSIONE NEI FLUIDI - misurazione della pressione atmosferica e della spinta idrostatica
SEPARAZIONE DI MISCUGLI ETEROGENEI - separazione di un miscuglio eterogeneo formato da sale da cucina e pepe
verificare se il cambiamento di temperatura e la concentrazione dei reagenti incidono sulla velocità della reazione
Alcune reazioni fra metalli e soluzioni acquose ioniche portano a un trasferimento
SINTESI del meta-DINITROBENZENE - Cenni teorici, Materiale usato
Geometria delle molecole - Legami chimici
Termologia

TRASFORMAZIONI CHIMICHE

breve premessa teorica e scopo dell'esperienza

Nel 1869 Mendeleev ordinò gli elementi chimici secondo il loro peso atomico crescente.

Rilevò variazioni progressive di proprietà nel passare da un termine della serie al successivo e osservò come alcune proprietà fossero periodiche. Le divise in

·      Periodi: serie orizzontali in cui le proprietà fisiche e chimiche variano in modo continuo



·      Gruppi: colonne dove gli elementi hanno simili proprietà.

Oggi la tavola periodica degli elementi è ordinata secondo il numero atomico degli elementi.

In essa sono presenti 7 periodi e 8 gruppi (suddivisi in 8 gruppi A e 8 gruppi B).

·      I gas nobili sono indicati come gruppo 0 o gruppo VIIIA

·      Gli elementi del gruppo B sono detti di transizione

·      Abbiamo la serie dei lantanidi e degli attinidi (elementi di transizione)

Nei periodi si registra una variazione graduale e continua delle proprietà degli elementi, in quanto la configurazione elettronica esterna dei loro atomi varia gradualmente fino al suo completamento.

Elementi di uno stesso gruppo presentano proprietà chimiche e fisiche simili perché i loro atomi hanno la medesima configurazione elettronica esterna.

PROPRIETA' FISICHE

·      Densità

·      Conducibilità

·      Nei periodi tendono a decrescere man mano che cresce il numero atomico degli elementi

·      Nei gruppi tendono a crescere man mano che cresce il numero atomico degli elementi

PROPRIETA' CHIMICHE

Energia di ionizzazione, affinità elettronica e elettronegatività:

·      aumentano regolarmente lungo i periodi

·      diminuiscono scendendo nei gruppi




·      lungo i periodi la valenza rispetto all'idrogeno aumenta fino al valore massimo di 4 e poi decresce gradualmente

·      la valenza massima rispetto all'ossigeno aumenta gradualmente fino al valore 7

·      Elementi che appartengono a uno stesso gruppo sono caratterizzati dalla medesima valenza rispetto all'idrogeno e rispetto all'ossigeno.

·      Il carattere metallico degli elementi decresce lungo i periodi e cresce scendendo nei gruppi.

·      Il carattere non metallico cresce lungo i periodi e diminuisce scendendo lungo i gruppi.

                 

Disegno schematico


Dettagliata procedura operativa

Ci procuriamo alcuni metalli e osserviamo aspetto esteriore, conducibilità comportamento con l'aria e comportamento con l'acqua.

Ad esempio eseguiamo un taglio e vediamo che in poco tempo si ossida o lo mettiamo in acqua (dove spesso avviene una reazione molto violenta) e controlliamo con un multimetro le proprietà elettriche.

Risultati ottenuti

Analisi dei dati ottenuti e osservazioni

I metalli sono elementi chimici caratterizzati in generale da lucentezza, durezza, malleabilità, duttilità, buona conducibilità elettrica e termica; a temperatura ambiente, sono solidi cristallini (eccetto il mercurio). I metalli (fra i quali, ad esempio, alluminio, argento, bario, berillio, bismuto, cadmio, calcio, cerio, cobalto, cromo, ferro, iridio, litio, magnesio, manganese, mercurio, molibdeno, nichel, oro, osmio, palladio, piombo, platino, potassio, radio, rame, rodio, sodio, stagno, tallio, tantalio, titanio, torio, tungsteno, uranio, vanadio, zinco) possono combinarsi fra loro e con alcuni altri elementi, formando composti, soluzioni solide o miscele. Una sostanza costituita da due o più metalli, oppure da un metallo e da particolari non metalli, come ad esempio il carbonio, si chiama lega.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1306
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019