Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Il canto notturno di un pastore errante dell'Asia + breve biografia

letteratura


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

put_your_title_here
"GIACOMO LEOPARDI (1798-1837)"
ANALISI TESTUALE: IL SONETTO AUTORITRATTO DI UGO FOSCOLO
La vita di Luigi Pirandello
Pascoli
Drammaturgo e poeta inglese (Stratford-on-Avon 1564-1616)
Ugo Nicolò Foscolo - La vita e la personalità
Ugo Foscolo - LA VITA E LE SUE RIFORME
GIOVANNI GENTILE - Formazione e ruolo all'interno del fascismo
Emile Zola ' Les Rougon - Macquart '

Il canto notturno di un pastore errante dell'Asia + breve biografia

Giacomo Leopardi nasce a Recanati nel 1798, il padre Monaldo e la madre Adelaide, appartengono a due delle più antiche e aristocratiche famiglie delle Mar 131e45b che: i conti Leopardi e i marchesi Antici.

Giacomo ha un fratello e una sorella minori con i quali condivide i giochi e gli studi.

E' il padre ad occuparsi dell'educazione dei figli, preferisce trasformare la casa in un collegio piuttosto che mandarli a studiare altrove. Spende una fortuna per comprare dodicimila volumi per la biblioteca e lì i fratelli Leopardi, seguiti da un precettore studiano. Giacomo impara il latino, il greco, la filosofia, ha grandi capacità intellettuali. Con la madre ha un rapporto difficile, non condivide le sue proposte di fede, dal padre riceve un'educazione razionalistica, egli infatti crede che la verità si ottiene solo usando la logica. Il difficile rapporto con la realtà fa emergere in lui il pessimismo, la solitudine lo opprime, l'unica ragione della sua vita è lo studio. Ma in realtà lui vorrebbe essere amato, poter aver un buon rapporto con i genitori, gli amici, conoscere cose nuove, persone diverse. Il desiderio di nuove esperienze in un ambiente nuovo lo porta a tentare la fuga da Recanati, ma vi rinuncia, non ha il coraggio di opporsi al padre. In seguito otterrà il permesso di recarsi a Roma, ritornerà deluso a Recanati.

Farà altri viaggi, ma a causa della salute cagionevole ritornerà a Recanati dove comporrà "Il canto notturno di un pastore errante dell'Asia".
In questa poesia Giacomo contemplando il cielo stellato, nel silenzio della notte in solitudine si domanda il perché delle cose e non sa darsi una spiegazione razionale. Come il pastore errante è attratto dalla bellezza delle stelle  e della luna e le ammira con stupore, si domanda perché esistono e attraverso  di loro si accorge del mistero dell'universo, la stessa cosa succede agli uomini i quali si rendono conto di esistere in questo universo e si domandano il perché. Leopardi nei suoi versi scrive che è incapace di afferrare il senso delle cose e conosce solo l'infelicità, ma in realtà nelle sue poesie l'uomo aspira alla felicità e all'eternità. Il poeta è diviso dall'educazione ricevuta dal padre e da ciò che sente nel suo cuore, è infelice per cui incomincia ad avere dei dubbi sulla benignità della natura. I suoi perché sono una continua ricerca del senso delle cose e non si può non soffermarsi a riflettere e cercare di darsi una risposta.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1444
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019