Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Cicerone - Laelius - DE AMICITIA - Vita di Cicerone

latino


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

ASTUZIA DI SCIPIONE AFRICANO IL MAGGIORE - DI VALERIO MASSIMO 7, 3,3
Il teatro romano arcaico
Chi senza colpa SENECA
FILIPPO DIVENTA RE DEI MACEDONI
Testo e traduzione dei passi 15 e 16 del Liber I delle Historie di Tacito
Alcuni complementi
Temistocle e l'invidia dei suoi concittadini (Nepote, Themistocles)
CANTO VIII TRADUZIONE - ANALISI DEL TESTO
De natura interioris Britanniae hominumque moribus..
Il senato respinge la proposta di pace di Pirro - La Germania ai tempi dei romani

Cicerone

Laelius

DE AMICITIA

Vita di Cicerone

Marco Tullio Cicerone nasce nel 106 a.C. ad Arpino [Frosinone] da una ricca famiglia imparentata con Gaio Mario. Nel 81 a.C. esordisce come oratore difendendo Quinzio in una causa di diritto privato mentre l'anno seguente, in una causa di diritto pubblico, fa assolvere Sesto Roscio Amerino accusato da un potente liberto del dittatore Silla. Terminato nel 77 a.C. il viaggio ad Atene 212e41c e Rodi, durato due anni, Cicerone inizia la carriera politica. Nel 70 a.C. intenta causa contro il governatore siciliano Verre, difeso da Ortensio Ortalo, suo avversario in molte cause. Le prove presentate da Cicerone sono cos ben circostanziate che Verre parte in esilio volontario. Il 63 a.C. un anno molto importante per Cicerone: egli viene nominato console e sventa la congiura di Catilina; questi fugge in Etruria dove verr poi sconfitto mentre Cicerone fa condannare a morte i congiurati rimasti a Roma. Nel 58 a.C. il tribuno Clodio Pulcro, nemico personale di Cicerone, promulga, su suggerimento di Cesare, una legge democratica che condanna all'esilio coloro che, come Cicerone, hanno condannato a morte cittadini romani senza permettere a questi di appellarsi al popolo. Cicerone dunque costretto a partirsene in esilio prima a Tessalonica, poi a Durazzo ma gi nel 57 a.C. fa ritorno a Roma dove, cinque anni dopo, difende senza successo l'aristocratico Milone, accusato dell'omicidio di Clodio. Tra il 51 e il 49 a.C. Cicerone si trova in Cilicia come proconsole; quattro anni dopo muore l'amata figlia Tullia. Nel 44 a.C., in seguito all'uccisione di Cesare, fa ritorno a Roma per difendere la Repubblica dalle brame di Antonio, sostenendo il nipote di Cesare, Ottaviano. L'anno seguente lo stesso Ottaviano si fa eleggere console e stringe il secondo triumvirato con Antonio e Lepido; i Cesaricidi vengono dichiarati nemici della patria e nelle proscrizioni trova la morte lo stesso Cicerone: Antonio sfoga tutto il suo odio verso il suo antagonista inchiodandone mani e testa ai rostri.



Periodo storico

Cicerone vive nel I secolo a.C., travagliato da 3 guerre civili:

      La guerra tra Mario e Silla con la conseguente dittatura di quest'ultimo.

      La guerra tra Pompeo e Cesare conclusasi con la vittoria di quest'ultimo.

      La guerra tra Antonio e Ottaviano seguita all'assassinio di Cesare.

Scritti

      Epistolario: lettere ai famigliari, ad Attico, al fratello Quinto, a Marco Bruto.

      Opere filosofiche: De finibus bonorum et malorum, De amicitia, De natura deorum, De officiis, Tusculanae disputationes, De senectute.

      Orazioni: 58 tra cui Verrine, Catilinarie, Filippiche e la Miloniana.

      Opere retoriche: Orator, Brutus, De oratore.

      Opere poetiche: De consulatu meo.

L'opera

      Data di composizione: estate del 44, poco dopo l'assassinio di Cesare.

      Destinatario: Tito Pomponio Attico. Nato a Roma nel 109, fu compagno di studi di Cicerone alla scuola dell'Augure. Rimase sempre estraneo alla vita politica militante ( filosofia epicurea) e, avuto in eredit un vasto patrimonio, lo accrebbe continuamente mediante l'usura e il commercio librario. Su di lui abbiamo una biografia scritta da Cornelio Nepote, suo amico, ma la fama di Attico essenzialmente congiunta alla sua amicizia con Cicerone: vissero costantemente in relazione epistolare, scrivendosi anche pi volte al giorno. Attico non ebbe nemici ma ebbe un amico di troppo: divenne, infatti, amico di Ottaviano che non aveva fatto nulla per impedire la morte di Cicerone.




      Forma: dialogica ( Platone).

      Personaggi del dialogo:

}         Lelio: visse tra il 190 e il 129. Fu amico di Scipione l'Emiliano, che segu nella terza guerra punica e con cui condivise l'amore per il pensiero greco. Ebbe due figlie, spose di Scevola e Fannio.

}         Mucio Scevola: visse tra il 160 e l'84. Percorse tutto il cursus honorum, diventando console nel 117. Fu aperto alla cultura greca, ma anche geloso assertore delle tradizioni nazionali.

}         Fannio: pi anziano di Scevola, fu anch'egli console. Prese inoltre parte alla terza guerra pubblica.

      Epoca fittizia del dialogo: Cicerone si propone di riportare (aggiungendo di suo solo la forma) un dialogo avvenuto nel lontano 129 e narratogli da uno dei partecipanti, Scevola. Nell'anno della morte di Scipione l'Emiliano, Lelio riceve la visita di Scevola e Fannio. La conversazione inizialmente verte sulla persona del grande defunto; poi, provocato dai due generi, Lelio va allargando la discussione fino a fare una breve trattazione dell'amicizia. L'ambiente della discussione dunque il raffinato circolo degli Scipioni.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2643
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019