Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

DESCRIZIONE DELLA SOCIOLOGIA

sociologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

INTEGRAZIONE SOCIALE : STRUMENTI PROGETTUALI E METODOLOGICI
Concettualizzazione, modelli e disegni di ricerca
Legame e slegame sociale
I FONDATORI DELLA SOCIOLOGIA - AUGUSTE COMTE (Francia 1798/1857)
Concetti e strumenti per l'analisi sociologica e la pianificazione sociale - DAL PROBLEMA AI CONCETTI E AL CONTROLLO METODOLOGICO DELLE VARIABILI
LA CITTÀ POLIFONICA - SAGGIO SULL'ANTROPOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE URBANA
Freud - PSICOPATOLOGIA
Dai Concetti alle Variabili - Il paradigma Lazarsfeldiano

DESCRIZIONE DELLA SOCIOLOGIA

La sociologia nasce come materia di studio nel XIX secolo, in risposta ai cambiamenti che coinvolgevano la società in ogni sua parte: la nascente rivoluzione industriale infatti, stava determinando una massiccia trasformazione, con una conseguente disgregazione dei rapporti sociali e di una trasformazione della visione dell'uomo all'interno di essa. Il compito che si prefiggevano i primi sociologi, quindi, era quello di capire quali fossero le nuove dinamiche che animavano la comunità umana cercando, nel contempo, di prevenire la disintegrazione.

Il termine sociologia viene coniato dal filosofo francese Auguste Comte, considerato il padre della disciplina, per indicare « 838i87i la scienza di osservazione dei fenomeni sociali». Questa disciplina però non nasce dal pensiero di un unico autore ma fa riferimento a un retroterra culturale profondo.

E' necessario perciò considerare il contributo indispensabile di tutte quelle conoscenze anteriori che sono confluite nel suo campo, attraverso una rielaborazione operata in base ai nuovi bisogni.

La sociologia si colloca tra le scienze e ha come oggetto di studio la società, e per questo può essere definita la scienza della società.



Il concetto di scienza va però inteso non come momento finale del raggiungimento di evidenze e quindi di «certezze» matematiche e misurabili, com'era secondo il pensiero della scienza classica, ma nel senso moderno di probabilità e di ripetizione costante di certi comportamenti. Proprio grazie a questo slittamento concettuale, alla sociologia è stato riconosciuto il suo status scientifico.

Ci sono alcuni concetti universali di cui la ricerca sociologica non può fare a meno: il ruolo, il gruppo, la classe sociale, lo status, il potere e il conflitto che ne deriva, l'ideologia. Questi sono solo alcuni modelli concettuali di riferimento che la ricerca sociologica cerca di volta in volta di rintracciare nel vasto mare dei rapporti sociali.

Il ruolo stabilisce il primo step della suddivisione sociale in strati e garantisce quell'invalicabilità da un livello all'altro perché garante dell'equilibrio collettivo.

Ogni individuo è parte integrante della società e in virtù dell'essere un soggetto attivo egli ricopre un particolare ruolo; ognuno assume una parte, non sempre voluta, ma accettata poiché in caso contrario rischierebbe di essere estromesso dal resto del gruppo. Ciascuno è, quindi, in certa misura vincolato al ruolo che gli è stato attribuito dalle aspettative degli altri membri della comunità; e coloro che soddisfano le attese dei criteri sociali vengono ricompensati con autorevolezza, rispetto, prestigio, potere.

L'insieme di tutti i ruoli che agiscono reciprocamente formano il sistema sociale.

In uomo perciò è libero nei limiti imposti dal ruolo assunto e dalla società che comincia la sua opera di formazione prima all'interno della famiglia e della scuola, poi nei luoghi di lavoro e di svago: l'individuo è ciò che è solo se preso in riferimento ad altri soggetti a lui simili all'interno del gruppo.

Il gruppo è un'aggregazione di più unità legate o meno da vincoli familiari in cui c'è rispetto e riconoscimento tra i membri. Esistono gruppi distinti da caratteri peculiari: la famiglia è il gruppo primario, edificato su valori quali l'affetto e l'amore; il gruppo secondario è quello generato da rapporti continuativi di lavoro, non più basato su rapporti di affettuosità, ma su un legame economico stabilito da regole comuni rispettate da tutti, in virtù della stessa sopravvivenza economica del gruppo.

Il concetto di gruppo confluisce nel concetto superiore di classe, per la quale gli individui sono suddivisi in migliori e inferiori, in base a categorie economiche, intellettuali, culturali, di nascita, ecc.




L'espressione classe sociale indica, il livello in cui si trova un uomo, perennemente in competizione con gli altri, all'interno del ciclo di produzione dei beni di consumo. In questo senso lo squilibrio sociale consiste nell'accumulo di ricchezze da una parte con il conseguente impoverimento della parte opposta.

Lo status è propriamente la condizione di conformità del ruolo nella società.

Appartenere a classi sociali differenti ha delle conseguenze che si riversano nel mondo del mercato con una diversificazione nello stile di vita, nei consumi, negli ideali e nell'approccio psicologico alla vita.

Partendo dal presupposto che il potere è tale solo se c'è l'instaurazione di un rapporto di dipendenza forzata di un individuo nei confronti di un altro, il possesso del potere comporta inscindibilmente una maggiore disponibilità di beni da utilizzare quali ovviamente la forza, sia psicologica che fisica, un cospicuo reddito economico, preparazione tecnica, mezzi di produzione.

Non esiste però una forma di autorità ingiustificata che sia completamente sciolta da vincoli etici.

Il potere del mondo moderno, quello che racchiude in sé la forza conforme ai dettami della legge e cospicui capitali finanziari è certamente lo stato; a differenza del potere che si riferisce all'azione di un singolo individuo, il potere statale, arriva ovunque in ogni strato e classe, in ogni organizzazione politica, sindacale, religiosa, economica. Esso è caratterizzato da un potere gerarchizzato, a cui non ci si può sottrarre pena quella di essere puniti secondo i parametri imposti dalla legge.

Con il potere nasce l'ideologia cioè l'insieme di idee comuni a una certa classe sociale, organizzazione politica, sindacale o religiosa.

La sociologia in quanto scienza del sociale è essenzialmente una scienza applicata a fatti che si verificano nel tempo e nello spazio.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1554
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019