Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

SCUOLA, SOCIETA' E INFORMAZIONE

pedagogia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Presentazione DON LORENZO MILANI - Lettera a una professoressa, Vita
TESINA PLURIDISCIPLINARE
L'attivismo - CARATTERISTICHE DELLA SCUOLA NUOVA
SCUOLA, SOCIETA' E INFORMAZIONE

SCUOLA,

SOCIETA' E  INFORMAZIONE


1. La società contemporanea, può ormai essere considerata e definita come "la società dell'informazione", in quanto sta ad indicare un contesto socio economico all'interno del quale le nuove tecnologie "informative" hanno assunto un ruolo fondamentale per le attività umane. Gran parte delle informazioni e della conoscenza può 949d35j quindi, al giorno d'oggi, essere prodotta rapidamente e sicuramente con meno costi, peculiarità che fino a un po' di tempo fa erano impensabili. La diffusione dell'informazione oggi avviene prevalentemente mediante l'istruzione scolastica e i mass media,quindi attraverso la televisione,il computer(internet ed e mail) e la radio. Nella società contemporanea, l'informazione si sviluppa e progredisce se chi vi lavora e chi ci vive è in grado di usufruire pienamente e consapevolmente delle possibilità offerte dalle nuove tecnologie comunicative e anche informatiche.                   Sicuramente l'arrivo dell'informazione elettronica, ha vinto sulle diverse manifestazioni dell'informazione tradizionale. Il processo di sviluppo determinato dall'avvento di avanzate tecnologie di elaborazione e di comunicazione, non ha comportato soltanto cambiamenti relativi alla natura dell'informazione, ma ha anche determinato essenziali cambiamenti per quanto riguarda la sua diffusione. Innanzitutto è cambiata l'ampiezza della diffusione, nel senso che al giorno d'oggi l'informazione raggiunge un maggior numero di individui contemporaneamente,anche se molto distanti tra loro. Inoltre le informazioni viaggiano e giungono a destinazione molto più velocemente rispetto al passato.



Secondo il mio parere,una caratteristica negativa della diffusione dell'informazione nella società contemporanea,riguarda il fatto che non tutte le informazioni che giungono possono essere realmente attendibili.

2. Come scritto in precedenza,la scuola e quindi l'istruzione, costituisce uno dei luoghi privilegiati dell'informazione.

Ma qual è il rapporto tra la scuola e la società in trasformazione?

La società attuale è interessata da profonde e importanti mutazioni di carattere economico,sociale e culturale,che,anche se indirettamente,influenzano le nuove generazioni e il loro modo di pensare e di comportarsi. Di conseguenza la scuola,o meglio,i docenti,dovrebbero dialogare con i loro alunni,ascoltarli, capirli, per cercare di individuare i loro bisogni e dirigerli

verso obiettivi formativi connessi alle persone e  al contesto in cui esse vivono. Il compito fondamentale della scuola è quello di consentire la crescita personale,culturale e sociale di ciascun individuo in modo tale da formare dei soggetti che siano in grado di inserirsi con efficacia all'interno della società attuale.

Se la scuola non seguisse costantemente l'andamento della società sarebbe destinata a isolarsi e ad emarginarsi.

Benché non sia facile, l'istituzione scolastica si mantiene sufficientemente al passo con le trasformazioni che avvengono a livello di collettività, un esempio è l'introduzione  delle aule informatiche,anche queste importante fonte di informazione per gli studenti.

I cambiamenti sono sicuramente numerosi ed evidenti. I valori,gli interessi e gli stili di vita delle nuove generazioni sono piuttosto diversi rispetto a quelli tradizionali. Tutto ciò si configura come una sorta di circolo vizioso:la società progredisce,avanza,i giovani in particolare,ma anche tutto il resto della popolazione,si devono conformare a questi nuovi e continui cambiamenti, ed infine le istituzioni,tra cui l'istituzione scolastica,deve adattarsi ai nuovi bisogni e interessi degli individui. E queste sono tutte esigenze che non si possono considerare come obbligatorie ma estremamente necessarie per poter andare avanti.




Come scrive infatti J.S. Bruner, in "Dopo Dewey:il processo di apprendimento nelle due culture":se vogliamo quindi credere seriamente in una scuola che possa essere apprezzata per se stessa,tale scuola deve allora riflettere  le trasformazioni che stiamo vivendo."

3.Come è già stato detto,l'informazione avviene principalmente mediante i mass media ossia i mezzi di comunicazione di massa e  attraverso l'educazione.

Ma quali sono le strategie educative atte a determinare un corretto uso dell'informazione?

Se si passano in rassegna tutti o quasi tutti i mezzi di comunicazione,si possono fare delle considerazioni. All'interno dell'ambiente familiare la migliore educazione all'informazione,è quella che avviene attraverso la visione dei telegiornali(i quali sono forse la fonte di informazione più attendibile),e la lettura dei giornali.

Per quanto riguarda la scuola,questa si appella più raramente ai giornali,e più frequentemente si rivolge ai computer, i quali sono mezzi di comunicazione sicuramente ricchi di informazioni,ma forse sono anche i sistemi meno affidabili e più pericolosi dal punto di vista educativo.








Privacy

Articolo informazione


Hits: 6552
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019