Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

L'erosione del suolo e la desertificazione

scienze della terra




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

L'erosione del suolo e la desertificazione



L'erosione agisce sempre in maniera selettiva. Per esempio le rotture di pendio che si possono osservare in molte forme del rilievo terrestre, traducono spesso delle differenze di durezza delle rocce. Tuttavia, queste rotture di pendio sono più 444i85e o meno marcate a seconda delle condizioni climatiche locali; infatti differenze notevoli si possono osservare in forme modellate negli stessi tipi di rocce, ma sotto condizioni climatiche differenti. Il clima inoltre può anche favorire l'opera di taluni agenti esogeni rispetto ad altri.

Le condizioni geologiche e climatiche non influiscono soltanto sulle forme del rilievo; entrambe determinano anche la velocità dei processi erosivi.

Gli agenti atmosferici degradano le rocce con frazionamento degli elementi rocciosi e la loro alterazione chimica. A questi prodotti della degradazione si aggiunge la materia organica derivante dalla decomposizione dei vegetali, l'azione dei microrganismi si esercita su di essi e nasce così il suolo. Ma anche il suolo è esposto all'azione erosiva degli agenti atmosferici (vento e pioggia).



Quando la velocità di usura del suolo è lenta, la sua riformazione per decomposizione delle rocce compensa le perdite subite ed il suolo si mantiene. Ma una rottura di tale equilibrio in favore delle azioni erosive, accelera il fenomeno.

L'erosione accelerata in rocce poco resistenti le disgrega velocemente e le scava senza che si possa avere la formazione completa di un suolo. Ma è soprattutto l'abbondanza di precipitazioni, l'effetto della gravità in regioni di forti pendenze con aumento della velocità del ruscellamento, che provoca l'asporto di elementi rocciosi anche di grandi dimensioni. Ciò raggiunge poi la massima intensità se a questi fattori si aggiunge la mancanza della protezione vegetale o la difettosa utilizzazione agricola del suolo.










Fig. 2.11 Erosione accelerata: calanchi

 




In queste condizioni la velocità di usura supera quella di formazione, il suolo si assottiglia e scompare, ed il terreno subisce una erosione catastrofica con distruzione di enormi estensioni di suolo.

L'erosione accelerata risulta estesa nelle regioni mediterranee; in talune aree si ha una vera e propria desertificazione, ossia un processo irreversibile che porta alla perdita di fertilità del suolo, in conseguenza di ripetuti interventi distruttivi operati dall'uomo, come i dissodamenti e gli incendi.

Numerosi sono i mezzi tecnici utilizzabili per la difesa del suolo e contro l'erosione accelerata, a seconda delle condizioni geolitologiche, climatiche, pedologiche e vegetazionali della regione interessata.

Ben poco si può fare invece contro la desertificazione se questo processo è già avvenuto, come accade ogni anno nelle regioni a clima caldo arido e subarido; qui il degrado ecologico è ormai un fatto compiuto, come risulta dalla mancanza di ripresa vegetativa dopo decenni.

Non resta che evitare totalmente gli interventi umani responsabili della diffusione del fenomeno.







Privacy




Articolo informazione


Hits: 2199
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021