Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

DISTILLAZIONE E CENTRIFUGAZIONE - apprendimento delle tecniche di distillazione e centrifugazione delle soluzioni

chimica




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

RELAZIONE N 11: DISTILLAZIONE E CENTRIFUGAZIONE


PROVA DIMOSTRATIVA


OBIETTIVO: apprendimento delle tecniche di distillazione e centrifugazione delle soluzioni.


DISTILLAZIONE


MATERIALE:

     131h77b ;    vino;

     131h77b ;    1 distillatore;

     131h77b ;    3 becher o beute.


IL DISTILLATORE:

Il distillatore composto da un matraccio sostenuto da un treppiede, sotto al quale c' un bunsen. La soluzione, scaldata, evapora e passa attraverso un tubicino con un termometro, che conduce il vapore al condensatore. Questo uno strumento di vetro, inclinato e composto da due parti isolate tra loro. In una parte si fa passare dell'acqua, la quale mantenendo il vetro freddo, permette al vapore che passa dall'altra parte di condensarsi, riuscendo cos a recuperare il composto della soluzione. Quindi il distillatore sfrutta la varie temperature d'ebollizione dei composti delle soluzioni.


PROCEDIMENTO: abbiamo messo del vino bianco nel matraccio e abbiamo acceso il bunsen. Il vino composto da alcool metilico, alcool etilico e acqua. Le temperature d'ebollizione di questi composti sono rispettivamente 75 C, 85 C e 100 C. Raggiunti i 75 C l'alcool metilico evaporato e attraverso il condensatore lo abbiamo potuto recuperare. La stessa cosa abbiamo potuto fare con l'alcool etilico e l'acqua. Nel matraccio rimasto solo il colorante naturale del vino.


CENTRIFUGAZIONE


MATERIALE:

     131h77b ;    cloruro di bario;

     131h77b ;    acido solforico;

     131h77b ;    acqua;

     131h77b ;    1 centrifuga;

     131h77b ;    2 provette.


PROCEDIMENTO: abbiamo messo in una provetta del cloruro di bario (BaCl2) e dell'acido solforico (H2SO4). Il primo un solido monocristallino, mentre il secondo un liquido. I due composti hanno sviluppato una reazione chimica e per recuperarli abbiamo usato la centrifuga. Essa sfrutta la forza centrifuga, provocando un'energia cinetica sulle soluzioni. Questo permette che il composto con maggiore densit precipiti verso il basso. Per bilanciare le masse abbiamo messo nella centrifuga anche una provetta con dell'acqua. Abbiamo lasciato ruotare la centrifuga per qualche minuto ed, estratta la provetta, abbiamo notato che il cloruro di bario precipitato verso il basso della provetta. Cos abbiamo potuto recuperare entrambi i composti.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1968
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020