Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Testo Argomentativo - Mentire o non Mentire?

italiano




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

Testo Argomentativo


Mentire o non Mentire?


Una domanda che ogni giorno ci capita spesso di farci è proprio questa: mentire o non mentire?

Le situazioni possono essere delle più svariate: a scuola, a casa, con i 747c28h l proprio o la propria partner, con i vicini, con gli amici. praticamente quasi sempre. Ogni volta che ci si trova a dover dare una risposta, specialmente se questa è un po' particolare, ci viene in mente questa domanda: mentire o non mentire? Dire la verità o inventarmi qualcosa?

Chiaramente quando ci si propone una domanda del genere, noi decidiamo molto velocemente, e decidiamo se mentire o non mentire. Ma in realtà la vera domanda che noi ci facciamo è questa: Qual è la cosa più giusta? Bè, dirlo non è molto facile: molte persone affermano che con le bugie le persone soffrono meno, altri invece sostengono che la verità è alla base di un rapporto stabile. Secondo me invece non si può dare una risposta unica a questa domanda; non si può dire in assoluto se è sempre meglio dire una bugia o la verità, ma bisogna analizzare ogni volta la persona con cui si parla e la situazione comunicativa.




Ad esempio immaginiamo di stare a scuola e il professore ha deciso di interrogare. Quando ti pone la domanda "Hai studiato?" anche se tu sai perfettamente che il giorno prima non hai aperto libro, la risposta più spontanea è sempre la stessa "Certo!". In questo caso secondo me la menzogna non me è molto efficace in primo luogo perché il professore sa benissimo se hai studiato o no, secondo perché non conviene passare da bugiardo quando puoi ammettere le tue colpe e magari spiegare il motivo della tua mancanza.

Un altro esempio può essere una chiacchierata con la propria ragazza o con il proprio ragazzo. Questa ti chiede cosa hai fatto la sera precedente e tu sai che sei stato ad una festa con i tuoi amici insieme a delle bellissime ragazze, senza che la tua partner sapesse niente. Secondo me in questo caso mentire è la soluzione più indicata, ma non perché si vuole fare passare da "fessa" quest'ultima, ma perché la verità potrebbe causare dei problemi: discussioni, litigi e, nella peggiore delle ipotesi, un'eventuale separazione. Per evitare che questo accada si fa ricorso ad una bugia che lascia contenti tutti e due e il rapporto funziona come se non fosse successo niente.

Proviamo ad immaginare di sapere una notizia sconvolgente su un caro amico, uno potrebbe pensare: "Bè, è tuo amico, dovresti dirglielo..". Però proviamo a pensare anche alle conseguenze: magari questo amico ci rimane molto male e soffre della notizia che gli hai dato. Magari con una bugia, nella sua ignoranza, rimarrebbe felice e appagato. Questa infatti è una delle situazioni più delicate sulla quale ragionare, non è possibile decidere quale delle 2 possibilità sia la migliore: con la prima fai soffrire una persona, ma almeno la rendi consapevole di quello che è accaduto; con la seconda è come ingannare un amico, ma così facendo non gli si causa un dolore.

Per tutte queste ragioni arrivo a ribadire che non si può fare una regola unica sul mentire o non mentire, ma a seconda delle situazioni si deve scegliere la scelta più conveniente che danneggia meno te e gli altri.



Luca Saltalamacchia

II°B






Privacy




Articolo informazione


Hits: 5536
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021