Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

INDIA - TERRITORIO, L' UOMO E L' AMBIENTE

geografia




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

INDIA



TERRITORIO



POSIZIONE:

Confina a nord con la Cina, il Nepal e il Bhutan, a est con il Myanmar e il Bangladesh, a ovest con il Pakistan.


MORFOLOGIA: rilievi, pianure, coste:

Il sistema montuoso dell'Himalaya si estende per circa 2.400 km lungo i confini settentrionali e nordorientali del subcontinente indiano, separandolo dal resto dell'Asia.




A piedi dell'Himalay 727i85h a è situata la piana indogangetica, la più estesa pianura alluvionale della Terra, formata dai depositi dei fiumi Indo, Gange e Brahmaputra.

l'estensione costiera è di 7.000 km.


IDROGRAFIA: fiumi, laghi.

La zona centroccidentale delle pianure alluvionali dell'India è attraversata dal fiume Gange Gli stati nordorientali di Assam e Arunachal Pradesh sono bagnati dal fiume Brahmaputra. Il fiume Indo nasce nel Tibet.


CLIMA:

Le variazioni stagionali, determinate dai monsoni che soffiano da sud-ovest e nord-est, influiscono in modo notevole sulla temperatura, sul grado di umidità e sulle precipitazioni in tutto il subcontinente.


FLORA E FAUNA:

Sulle vette himalayane si trovano diverse varietà di flora artica, mentre le pendici più basse, ricoperte di foreste, ospitano numerose specie di piante subtropicali, in particolare orchidacee.

Molteplici varietà di animali sono distribuite nel vasto territorio indiano all'interno di specifici habitat (forestale, savanico, montano ecc.). Numerosi sono i felini, tra cui la tigre, il leone e il leopardo delle nevi (protetti perché in pericolo di estinzione), la pantera e, nel Deccan, il ghepardo.

L' UOMO E L' AMBIENTE


POPOLAZIONE:

Con 1.080.264.400 abitanti (2005) l'India è per popolazione il secondo paese del mondo dopo la Cina. La densità media è di 363 abitanti per km².


LINGUA:

In India vengono parlate più di 1.600 tra lingue e dialetti; le lingue ufficiali sono l'hindi, parlato da circa il 30% della popolazione, e l'inglese


RELIGIONE

I principali gruppi religiosi del paese sono costituiti da induisti (che rappresentano circa l'82% della popolazione), musulmani (12%), cristiani (2,3%) e sikh (2%).


ORDINAMENTO:

Nata insieme al Pakistan nel 1947 dalla divisione del territorio dell'Impero britannico delle Indie, in base alla Costituzione adottata nel 1950 l'Unione Indiana è una repubblica parlamentare di tipo federale.




CAPITALE E CITTA' PRINCIPALI


Le principali città dell'India, oltre alla capitale New Delhi, sono Mumbai, Delhi, Kolkata, Ahmadabad, Bangalore, Hyderabad, Chennai, Pune, Nagpur, Lucknow e Jaipur.


LE RISORSE ECONOMICHE


SETTORE PRIMARIO: agricoltura, allevamento, pesca, sfrutt. for. e ris del sott.

Nonostante gran parte dell'agricoltura venga ancora condotta con metodi tradizionali, all'indomani dell'indipendenza sono state introdotte alcune importanti trasformazioni tecnologiche.

L'allevamento del bestiame, in particolare bovini, bufali, cavalli e muli, costituisce un aspetto centrale dell'economia agricola.

La pesca, il cui sfruttamento commerciale rimane in gran parte limitato, rappresenta un'attività vitale per molte regioni, come il delta del Gange e l'area costiera sudoccidentale;

Le foreste forniscono essenze e legnami pregiati (teak, sandalo, legno di rosa) oltre che noci, fibre, oli, gomme e resine.

Il paese è tra i principali produttori mondiali di minerali di ferro, carbone e bauxite; importante è anche l'estrazione di petrolio, manganese, mica, ilmenite, rame, amianto, cromite, grafite, fosfati naturali, zinco, oro, diamanti e argento.

SETTORE SECONDARIO: industria e artigianato:

In termini di occupazione, rimangono molto importanti le piccole aziende a conduzione familiare, perlopiù artigianali. Il settore tessile, specialmente quello cotoniero, è tra i più antichi e importanti.

SETTORE TERZIARIO:servizi, commercio, trasporti,

turismo.

L'unità monetaria è la rupia indiana, divisa in 100 paise; la Banca centrale indiana, fondata nel 1934 e nazionalizzata nel 1949, ha funzioni di banca centrale ed è l'unica autorizzata a emettere moneta.

Il paese ha da tempo avviato una politica di liberalizzazione degli scambi (coadiuvata dalla creazione di zone franche) che ha favorito l'aumento delle importazioni (petrolio, materie prime, beni di consumo, gioielli, prodotti chimici e fertilizzanti).

Il trasporto di persone e merci continua tuttavia a essere assicurato principalmente dalla rete ferroviaria, che è di proprietà statale e la cui lunghezza totale raggiungeva nel 2002 i 63.140 km, di cui il 17% di ferrovie elettrificate.






Privacy




Articolo informazione


Hits: 3222
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021