Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

IL PARADOSSO DEI GEMELLI

varie




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

IL PARADOSSO DEI GEMELLI


Un gemello rimane sulla Terra e l'altro va nello spazio a una velocità prossima a quella della luce. Il gemello che rimane sulla Terra invecchia maggiormente perché il tempo sulla Terra passa diversamente.

Infatti secondo la dilatazione dei tempi il tempo dipende dal sistema di riferimento in cui è misurato, non è assoluto ma varia a seconda dell'osservatore:


specchio





d osservatore

(altezza cabine)

orologio luminoso


S S1


l'orologio luminoso emana un raggio di luce che lo specchio riflette e fa tornare indietro in un certo arco di tempo.

L'osservatore della cabina S misura il tempo Dt che la luce impiega a salire e a tornare indietro.

L'osservatore della cabina S1 misura il tempo Dt1 che la luce impiega a salire e a tornare indietro.

Per entrambi il tempo misurato nella propria cabina è uguale: Dt = Dt1.

L'osservatore in S (fermo) misura il tempo che la luce impiega a salire e a tornare indietro nel sistema di riferimento S1 (in movimento). L'osservatore in S vede un raggio di luce che si sposta verso l'alto e contemporaneamente verso destra:







S1 S1




Il disegno mostra un triangolo isoscele i cui lati sono maggiori dell'altezza.

Il tempo che misura l'osservatore S nel sistema di riferimento S1 sarà quindi maggiore del tempo che S1 avrebbe misurato nel suo sistema di riferimento, in quanto secondo i postulati della relatività ristretta la velocità della luce nel vuoto è una costante.

Di conseguenza per l'osservatore in S il tempo passa più velocemente.

Così avviene anche per i gemelli: per il gemello che rimane sulla Terra, l'altro gemello è in movimento quindi il tempo per lui passerà più lentamente e conseguentemente invecchierà di meno. Ma per il gemello che viaggia nello spazio è l'altro gemello che è in movimento quindi si domanda perché non è l'altro ad essere più giovane.

I gemelli non sanno quale dei 2 sistemi sia in movimento.

Sembrerebbe esserci un paradosso ma il paradosso è solo apparente. Infatti la relatività ristretta può essere applicata solo se gli osservatori si muovono sempre a velocità costante uno rispetto all'altro, ma in questo caso non è così: l'astronave del gemello che va nello spazio infatti per tornare indietro deve decelerare e poi di nuovo accelerare. In questo arco di tempo la teoria della relatività ristretta di Einstein non si può applicare.



ASINTOTI VERTICALI E FORME INDETERMINATE


Il dominio di una funzione fratta ci permette di trovare dei punti di discontinuità nei quali apparentemente c'è uno o più asintoti verticali. In realtà bisogna verificare se l'asintoto verticale c'è effettivamente, tale verifica si effettua con i limiti:


dove c è il punto di discontinuità trovato grazie al dominio della funzione.

Se i limiti danno come risultato , significa che effettivamente c'è un asintoto verticale.

Se il risultato del limite è una forma indeterminata, può accadere che:

a)    


non ci sono asintoti verticali e la funzione presenta una discontinuità eliminabile, ovvero ha un limite finito, quindi l'asintoto verticale è solo apparente:



b)     il limite tende a infinito quindi c'è realmente un asintoto verticale:








Privacy




Articolo informazione


Hits: 2222
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021