Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

SEPARAZIONE DI MISCUGLI OMOGENEI - apprendimento delle tecniche di separazione dei miscugli omogenei

chimica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

MISURAZIONE DEL pH DI ALCUNE SOLUZIONI
LA PRESSIONE ATMOSFERICA: TORRICELLI - PROCEDIMENTO ESEGUITO
teoria VB
ESERCIZI DI STECHIOMETRIA
Problema: In un caso di paternità incerta, il fenotipo della madre è
PREPARAZIONE D'UN SALE - REAZIONI DI PRECIPITAZIONE
SEPARAZIONE DI UN MISCUGLIO - individuare da quante componenti è formato un miscuglio, mediante diverse tecniche di separazione
cinetica chimica - equilibrio chimico dinamico, costante di equilibrio
MISURE DI LUNGHEZZA
La legge di Proust

RELAZIONE N° 10: SEPARAZIONE DI MISCUGLI OMOGENEI

PROVA DIMOSTRATIVA

OBIETTIVO: apprendimento delle tecniche di separazione dei miscugli omogenei.

MATERIALE:

·     858h78i     iodio;

·     858h78i     alcool;

·     858h78i     acqua distillata;

·     858h78i     cloroformio;

·     858h78i     cloruro di potassio;

·     858h78i     nitrato d'argento;

·     858h78i     2 provette;

·     858h78i     1 becher;

·     858h78i     1 contagocce;

·     858h78i     1 pipetta;

·     858h78i     1 spatola metallica;

·     858h78i     1 imbuto di vetro;

·     858h78i     1 disco di carta filtrante.

ESTRAZIONE

Abbiamo preso dei cristalli di iodio e li abbiamo messi in una provetta con una soluzione idroalcoolica. Così lo iodio si è sciolto e per estrarlo abbiamo aggiunto alla soluzione alcune gocce di cloroformio, che avendo una densità (1,48 g/cm3) maggiore di quella della soluzione, è andato sul fondo della provetta trascinando a sé lo iodio. Dopo di che abbiamo agitato la provetta, lasciato decantare ed estratto la soluzione idroalcoolica. Facendo poi bollire la soluzione iodio più cloroformio si ritorna ai cristalli di iodio.

FILTRAZIONE

Abbiamo messo in un becher circa 30 ml d'acqua distillata e una punta di spatola di cloruro di potassio. Alla soluzione abbiano aggiunto qualche goccia di nitrato d'argento più acqua. Questo ha portato all seguente reazione chimica:

AgNO3 + KCl à KNO3 + AgCl

Per tornare al nitrato d'argento e al cloruro di potassio più acqua abbiamo dovuto costruire un filtro, prendendo un imbuto di vetro e un disco di carta filtrante. Questo va piegato in quattro, si forma un cono e lo si bagna per farlo aderire alle pareti dell'imbuto. Poi abbiamo filtrato la soluzione ritrovando la soluzione acqua più cloruro di potassio nel becher e il nitrato d'argento sulla carta filtrante.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1700
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019