Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

FATTORI CHE INFLUENZANO LA VELOCITA DELLE REAZIONI - ANALISI INIZIALE DELLE DUE ESPERIENZE

chimica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

LA TEORIA DI DALTON - verifica della teoria di Dalton
LA PRESSIONE ATMOSFERICA: TORRICELLI - PROCEDIMENTO ESEGUITO
ELEMENTI
AZOTO TOTALE CON IL MEDODO DI KYELDAHAL
PREPARAZIONE DI UNA SOLUZIONE A TITOLO NOTO.
misura del volume di n° 2 viti e calcolo della densità conoscendo la massa
ESTRAZIONE E SEPARAZIONE MEDIANTE CROMATOGRAFIA SU COLONNA DEI PIGMENTI DEGLI SPINACI
Determinare la molarità di un acido conoscendo la titolazione della base
SEPARAZIONE DI MISCUGLI ETEROGENEI - apprendimento delle tecniche di separazione dei miscugli eterogenei

FATTORI CHE INFLUENZANO LA VELOCITA DELLE REAZIONI

 

SCOPO DELL'ESPERIENZA

La velocità di reazione dipende da alcuni fattori fra cui la temperatura a cui avviene la reazione e la presenza di catalizzatori.

Scopo di quest'esperimento è veri 242c29c ficare come tali fattori influenzano una reazione.

MATERIALE OCCORRENTE

·        Buretta da 50 ml;



·        Termometri;

·        Cronometro;

·        Apparato riscaldante;

·        9 becher da 100 ml;

·        Bacchette di vetro;

·        Soluzioni di KMnO4 0,1 M; 0,2 M; 0,5 M;

·        Soluzione di H2SO4 1 M;

·        Soluzioni di acido ossalico 0,1 M; 0,2 M; 0,5 M;

·        MnSO4 solido.

ANALISI INIZIALE DELLE DUE ESPERIENZE

L'esperimento condotto è articolato in due serie di prove, ognuna delle quali mostra l'influenza di un solo fattore sulla velocità di reazione tra l'acido ossalico e il per, manganato di potassio in presenza di acido solforico.

Si tratta di una reazione di ossido-riduzione che si rappresenta con la seguente equazione (per questo, a volte, le reazioni di ossido-riduzione sono chiamate equazioni chimiche).

2 KMnO4 + 5 C2H2O4 + 3 H2SO4                               2 MnSO4 + K2SO4 + 10 CO2 + 8 H2O

Analizzando i dati della prima esperienza si ricaverà che la velocità di reazione è influenzata dalla temperatura e, in particolare, aumenta con l'aumentare della temperatura.

Dai dati della seconda esperienza si potrà visualizzare che la presenza di un catalizzatore può far variare la velocità pur rimanendo inalterati gli altri parametri: temperatura e concentrazione.

In particolare si potrà osservare che piccole quantità di MnO2 fanno aumentare notevolmente la velocità di reazione.

EFFETTO DELLA TEMPERATURA

Preparare quattro becher da 100 ml contenenti ciascuno 26 ml di H2C2O4 0,1 M e 10ml di H2SO4 1M.

Portare ciascun becher ad una temperatura definita via crescente: ad esempio, il primo becher a temperatura ambiente, il secondo a quaranta gradi centigradi, il terzo a settanta gradi centigradi e il quarto all'ebollizione.

Aggiungere rapidamente in ciascuna soluzione, agitando con una bacchetta di vetro, 10 ml di KMnO4 0,1 M.

Cronometrare il tempo necessario alla decolorazione.

TABELLE E GRAFICI

Costruire una tabella relativa alla temperatura assoluta (in K) /tempo (in s).

Costruire un grafico riportando sull'asse delle ascisse i valori del tempo e sull'asse delle ordinate la temperatura assoluta.




TEMPERATURA

TEMPO IMPIEGATO

1^ PROVA

Ambiente

09.20.00 minuti

2^ PROVA

40°C

00.55.00 minuti

3^ PROVA

70°C

00.10.00 minuti

4^ PROVA

100°C

00.07.00 minuti

      

   

ANALISI DELL'ESPERIENZA

                           

Il grafico riportato descrive l'andamento della velocità di reazione.

È una proporzionalità inversa: all'aumentare di una variabile l'altra diminuisce.

In questo caso all'aumentare della temperatura il tempo di reazione diminuisce.

Proprio per questo l'andamento del grafico è rappresentato da un'iperbole.           

La conclusione è evidente: più la temperatura della soluzione è alta e più veloce sarà la reazione di ossido riduzione.                                     

EFFETTO DEL CATALIZZATORE

Preparare due becher contenenti ciascuno 26 ml di H2C2O4 0,1M + 10 ml di H2SO4 1M.

Aggiungere al primo becher 10 ml di KMnO4 0,1M a temperatura ambiente.

Agitare e cronometrare il tempo necessario per la decolorazione che indica che la reazione è avvenuta.

Eseguire le stesse operazioni con il secondo becker aggiungendo anche una punta di spatola di MnSO4.

Cronometrare il tempo di reazione e confrontare il valore ottenuto con quello relativo alla prima prova.

TABELLE E CALCOLI

Primo becher

Senza catalizzatore

11.30.00 minuti

Secondo becher

Con catalizzatore

00.07.55 minuti

ANALISI DELL'ESPERIENZA

È evidente che la reazione ha impiegato molto meno tempo ad avvenire con il catalizzatore, che senza catalizzatore.

Nel primo becher, infatti, la sostanza si è decolorata dopo più di 11 minuti mentre nel secondo becher la decolorazione è avvenuta dopo soli sette secondi.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2050
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019