Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

COMPORTAMENTO DI UNA SOSTANZA SOLIDA PURA AL RISCALDAMENTO E AL RAFFREDDAMENTO

chimica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Prova pratica - Procedimento
REAZIONI ED EQUAZIONI CHIMICHE
ESTRAZIONE E SEPARAZIONE MEDIANTE CROMATOGRAFIA SU COLONNA DEI PIGMENTI DEGLI SPINACI
Reazioni di ossido-riduzione (Elettrochimica) - Rappresentazione grafica dell'esperienza
STALATTITI E STALAGMITI
saggio alla fiamma
CHIMICA ORGANICA
Relazione tra velocità e concentrazione e tempo e concentrazione
La solubilità dell'ammoniaca gassosa
Gli ossidi, i carbonati, i bicarbonato e pochi altri composti del carbonio sono classificati come

RELAZIONE DI LABORATORIO

COMPORTAMENTO DI UNA SOSTANZA SOLIDA PURA AL RISCALDAMENTO E AL RAFFREDDAMENTO

OBIETTIVO: determinazione del punto di fusione e solidificazione dell'acido palmitico.

STRUMENTI: un beker, una 515c22f provetta, due termometri, una pinza, un'asta reggente, un bunsen, un treppiedi.

MATERIALI: acido palmitico, acqua.

PROCEDIMENTO: per prima cosa ho riempito il beker di acqua di rubinetto, e vi ho immerso la provetta contenente acido palmitico inserendola in un'apposita pinza che ho fissato all'asta reggente. Fatto tutto ciò ho sistemato i termometri; uno l'ho messo nell'acido palmitico, e l'altro nell'acqua: ho poi acceso il bunsen. Quando la temperatura dell'acido ha raggiunto i 40°C ho iniziato a misurare ogni 30 sec la temperatura sia dell'acqua che dell'acido: dovevo continuare a riscaldare fino a circa 10°C dopo che il solido si era sciolto tutto, ma ciò non lo sono riuscito a fare per motivi di tempo, riuscendo però a vederlo tutti sciolto: ho poi tolto la provetta dall'acqua, ed è iniziata la fase di raffreddamento, che ha fatto giungere l'acido a un a temperatura di 40°C circa e di conseguenza a farlo solidificare.

OSSERVAZIONI: durante il riscaldamento del solido, ho notato che ad una temperatura di 58°C il solido iniziava la fusione, terminata a circa 71°C. Questi risultati sono un po'in contrasto con la teoria, perché durante la fusione, la temperatura di un solido dovrebbe rimanere pressoché stabile; molto probabilmente ho commesso un errore nelle lettura del termometro. Un'altra osservazione che ho fatto è stata la solidificazione avvenuta a 62°C: è avvenuta molto lentamente, e la temperatura è rimasta stabile per vari minuti.

Elaborando i dati raccolti sulle temperature dell'acido e dell'acqua durante il riscaldamento e il raffreddamento (in questo caso solo quella dell'acido) ho potuto elaborare il seguente grafico.



NORME DI SICUREZZA: per svolgere quest'esperimento non ho utilizzato particolari norme di protezione, perché ho lavorato con un acido inerte.

CONCLUSIONI: posso affermare che la temperatura di fusione dell'acido palmitico è circa 58°C, mentre quella di solidificazione è circa 62°C.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2042
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019