Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

De Bello Gallico 1-3, pag.395 da Cesare

latino


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Versione n. 38 pag. 89, Primi provvedimenti di Vespasiano (Svetonio)
DE BELLO GALLICO - CAPITOLO XIII
Il teatro romano arcaico
TRADUZIONE E TRASRIZIONE DELLA VERSIONE 302 A PG.185 DI "STUDIUM" DI GIUSEPPE DE MICHELI
FIDUCIA DI ALESSANDRO NEL PROPRIO MEDICO
ANNIBALE AVANZA VITTORIOSO DAL RODANO A CANNE
Uomini di spettacolo sotto il principato di Augusto.
EDIPO
Cicerone - Laelius - DE AMICITIA - Vita di Cicerone
Da "Nuovo laboratorio di Traduzione" di E. Degl'Innocenti - Fuga di Pompeo

De Bello Gallico 1-3, pag.395 da Cesare

 

 

 

Spinti da queste ragioni e stimolati dall'autorità di Orgetorige, stabilirono di fare ciò che fosse utile alla partenza, di riunire un numero molto abbondante d 444e44e i giumente e carri, di piantare sementi assai numerose affinché la quantità di grano fosse bastevole nel viaggio, di rinsaldare la pace e l'amicizia con le popolazioni confinanti. Per terminare questi preparativi fu scelto Orgetorige. Egli si assunse l'incarico di un'ambasciata presso le popolazioni confinanti. In questo viaggio convince Castico, figlio di Catamantaloedio, Sequano, il cui padre aveva per molti anni governato sui Sequani ed era stato chiamato amico dal senato del popolo romano, a assumere il comando nella sua città, che prima aveva avuto suo padre; parimenti convince l'Eduo Dumnorige, fratello di Diviziaco, che a quel tempo occupava la più alta carica e che era stato accettato benissimo dalla plebe, a tentare la stessa impresa, e a dargli sua figlia in moglie. Riconosce che portare a termine il progetto fu molto facile con quelli, per il fatto che egli stesso avrebbe preso il potere nella sua città: non c'era dubbio che gli Elvezi erano i più forti di tutta la Gallia; assicurava con le sue truppe e il suo esercito che avrebbe procurato loro il regno. Spinti da questo discorso si scambiarono parola tra loro con un giuramento e occupato il regno con tre potentissimi popoli, sperano di potersi impadronire di tutta la Gallia.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1164
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019