Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

L'ARCHITETTURA MODERNA (XX secolo)

architettura


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

Pierfranco Galliani - Intervento introduttivo, Antonio Piva - Musei
FINE BAROCCO - FILIPPO JUVARRA, BERNARDO VITTORE, VANVITELLI
L'Arte Romana
LA PRIMA ETA' DELL'ARCHITETTURA MODERNA - ART NOUVEAU
IL RILIEVO ARCHITETTONICO - RILEVAMENTO DELL'ALZATO - IL RILIEVO PER INTERVENTI
LA CITTÁ DEL VENTESIMO SECOLO - BERNARDO SECCHI
L'IDEA DI CITTA' ANTROPOLOGIA DELLA FORMA URBANA NEL MONDO ANTICO
PROGETTAZIONE ACUSTICA DI UN'AULA SCOLASTICA
Dalla prima legge fondamentale allo S.d.r.i.f.
Corso di TEORIE DELL'URBANISTICA

L'ARCHITETTURA MODERNA (XX secolo)

  • L'architettura del XX secolo appartiene alla scuola razionalista e si contrappone all'art nouveau e allo stile liberty. La diversità rispetto agli altri periodi razionalisti co 939b12j nsiste nell'utilizzo di nuovi materiali da costruzione (ferro e cemento armato), che danno la possibilitá di proporre soluzioni nuove, come la creazione di un'intera parete di finestre.
  • Lo stile è mirato all'essenzialitá e alla funzionalità, anche perché è necessaria un'edilizia di questo genere per le sempre più grandi cittá.
  • Vi sono due scuole razionaliste: il Bauhaus di Gropius, sorto con la repubblica di Weimar, e una ricerca individuale portata avanti dallo svizzero Le Corbusier.
  • In Italia, il razionalismo lavora nell'epoca fascista, che ha suddiviso l'architettura in due filoni. Il filone ufficiale è quello che tende alla maestosità, al ritorno all'impero romano. Si basa soprattutto si grandi spazi aperti, che potevano poi essere usati per altri scopi edilizi. Fanno parte di questa corrente il Tribunale e la Stazione Centrale di Milano. L'altro è il filone popolare, che opera soprattutto sui grandi quartieri operai, dove si sviluppano case grandi per ospitare le famiglie numerose promosse dal regime. Un esempio è la Casa del Fascio, proposta da Terragni.
  • Si sviluppa anche, in America peró, l'architettura organica, per opera di Wright, che sottolinea il dialogo tra l'architettura ed il paesaggio (Casa sulla cascata)



BAUHAUS

  • Gropius vuole creare una scuola per architetti in cui unire il lavoro dell'architettura e quello dell'ingegneria.
  • Vuole rinnovare il linguaggio architettonico e cosí apre lo studio ai materiali d'arredamento, promovendo la nascita del design.
  • La scuola si doveva collegare con il mondo reale, cosí il lavoro doveva essere pagato e bisognava lavorare per la società, cosicché la scuola potesse autofinanziarsi. 
  • Gropius aveva chiamato ad insegnare i migliori maestri (Kandinskij, Klee, Itten - che sviluppava gli studi sul colore e sul cerchio cromatico), ma la non uniformitá degli insegnamenti creó problemi alla scuola.
  • La sede del Bauhaus fu costruita a Dessau e comprendeva una sezione con le stanze per gli studenti, le aule, i laboratori ed una sala per le feste, ma venne chiusa con il periodo hitleriano.
  • Fabbrica di scarpe Fagus: costruita da Gropius, rappresenta il linguaggio razionalista e regolare.
  • Alloggi degli studenti alla Bauhaus: regolaritá delle finestre, funzionali per l'illuminazione del corridoio. 

LE CORBUSIER

  • Le Corbusier viaggió molto ed entró in contatto soprattutto con l'arte orientale.
  • Presenta le novitá del suo linguaggio in cinque punti (i "cinque punti per un'architettura nuova"): i piloni (per sollevare la costruzione, isolandola dal terreno, sotto la quale venivano utilizzati gli spazi per creare garage o negozi), il tetto-giardino (cioè il tetto che diventa piano e viene arricchito con piante e prato, per creare una sorta di spazio ricreativo, anche nelle case operaie), il piano libero (ovvero l'eliminazione dei muri portanti, sostituiti dai pilastri, per creare uno spazio aperto), la facciata libera e la finestra in lunghezza (che permette all'aria e alla luce di entrare all'interno, per creare uno spazio luminoso e piacevole). Esternamente si rifá ai principi cubisti, mentre all'interno vuole creare uno spazio piacevole, luminoso e armonioso, ma anche funzionale.
  • Ville Savoye: incarna perfettamente i cinque punti dell'architettura. Il corpo della costruzione è formato da un basso volume squadrato e segnato da una lunga serie di finestre orizzontali.
  • Notre Dame du Haut: quest'opera mostra una maggiore libertá di linguaggio, con una pinata asimmetrica e pareti che accentuano la plasticità della superficie. La facciata esterna riprende i motivi interni e l'illuminazione naturale è fortissima.
  • Unitè d'habitation





Articolo informazione


Hits: 3373
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2017