Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

L'organizzazione del lavoro e le politiche del personale

ricerche


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

L'organizzazione del lavoro e le politiche del personale.


Rapporti di lavoro:

Lavoro autonomo: colui che presta la propria attività sia manuale sia intellettuale:

rapporto di collaborazione coordinata e continuativa.

Lavoro subordinato: è il soggetto che presta la propria attività non è libero di scegliere i modi, i mezzi e i tempi 858g67i di esecuzione della prestazione.





E' prestatore di lavoro subordinato: chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell'impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell'imprenditore.

Elementi fondamentali:

L'obbligo di fare;

Il vincolo di subordinazione;

La collaborazione;

La retribuzione.


I collaboratori interni dell'imprenditore si dividono in:

I dirigenti: possono essere tecnici o amministrativi.

I quadri: sono lavoratori dipendenti che svolgono con continuità funzioni di rilevante importanza ai fini dello sviluppo aziendale.

Gli impiegati: sono lavoratori dipendenti che svolgono mansioni prevalentemente intellettuali, di dividono in: impiegati di concetto e impiegato d'ordine.

Gli operai: sono lavoratori dipendenti che collaborano all'impresa svolgendo mansioni prevalentemente manuali, si dividono in: operai specializzati, operai qualificati,  manovali comuni e infine gli apprendisti.


Le fonti giuridiche in materia di lavoro sono le seguenti:

La costituzione;

La legge ordinaria;

Le leggi speciali;

I decreti legislativi;

I contratti collettivi nazionali di categoria;

I contratti integrativi aziendali;

I regolamenti interni;

Gli usi e le consuetudini.


Il contratto di lavoro collettivo di lavoro: è lo strumento con il quale le associazioni dei datori di lavoro e i sindacati dei lavoratori regolamentano in modo uniforme i rapporti di lavoro in un determinato settore. Parte normativa e Parte economica.

In caso di mancanza di specifiche indicazioni, al sua obbligatorietà si estende su tutto il territorio nazionale e tutti i lavoratori del settore al quale si riferisce.


La pianificazione delle risorse umane: consiste in un insieme integrato di attività poste in essere per assicurare all'organizzazione aziendale la continuità disponibilità di personale quantitativamente e qualitativamente adeguato alle strategie perseguite. Si divide in:

A breve termine;

A medio-lungo termine.


I contratti di formazione e lavoro: mirano a favorire l'acquisizione di professionalità intermediarie o elevate e a incentivare l'occupazione lavorativa dei giovani attraverso al concessione di particolari agevolazioni previdenziali a favore dei datori di lavoro che pongono in essere rapporti di questo tipo.

Sono rivolti a: giovani di età compresa fra i 16 e i 32 anni e hanno una durata massima prestabilita.


I contratti di lavoro atipici:

Il lavoro a domicilio;

Il lavoro a part - time: verticale o orizzontale;

Il telelavoro.


La contabilità del personale: elabora i dati che costituiscono la base per la successiva rilevazione dei componenti di reddito e dei movimenti finanziari in contabilità generale.


I libri obbligatori:

Il libro matricola;

Il libro paga o delle retribuzioni;

Il libro o registro degli infortuni.



Il libro matricola: devono essere segnati nell'ordine cronologico tutte le persone che vengono assunte nell'azienda con le loro generalità, la categoria ecc.E' soggetto a vidimazione iniziale gratuita da parte dell'INAIL e va conservato per 10 anni dalla data dell'ultima scrittura.

Il libro paga: è una tipica scrittura elementare relativa al personale dipendente. E' soggetta a vidimazione iniziale come il libro matricola e deve essere conservata per 10 anni dalla ultima scrittura.

Registro degli infortuni: devono essere riportati in ordine cronologico tutti gli infortuni che comportino un'astensione dal lavoro superiore a 3 giorni, oltre a quello dell'evento. Vidimazione da parte dell'ASL e va conservato per 4 anni dalla ultima registrazione.


Nelle imprese mercantili il magazzino svolge la funzione fondamentale di svincolare l'approvvigionamento delle vendite. Esso consente di:

Effettuare acquisti nei momenti più favorevoli;

Soddisfare la clientela anche nei periodi di difficoltà di approvvigionamento.


Nelle imprese mercantili il magazzino svolge la funzione si svincolare la produzione, da un lato, dall'approvvigionamento delle materie e, dall'altro, dall'andamento delle vendite, consentendo di evitare o di ridurre:

Il sottoutilizzo del personale e dei beni strumentali;

Il rischio di non soddisfare pienamente le richieste dei clienti.


Politiche di scorte: è l'insieme delle scelte aziendali che tengono a regolare i flussi (entrata/uscita) dei materiali impiegati nella produzione e dei prodotti dalla stessa ottenuti, onde governare le quantità e i tempi di giacenza dei beni in magazzino. Si divide in:

Politica acquisti

Politica della produzione

Politica delle vendite.


Obiettivi:

Assicurare continuità e tempestività di svolgimento ai processi tecnici di produzione.

Assicurare una continua e tempestiva alimentazione dei processi di vendita.

Ottenere le migliori condizioni di approvvigionamento.

Ridurre al minimo i costi connessi al mantenimento delle scorte.

Bisogna avere un: organizzazione del magazzino e bisogna redigere un piano di acquisto.

Scorta funzionale: è quella il cui livello garantisce la continuità e la regolarità della produzione e la puntuale evasione degli ordini, evitando nel contempo i costi e i rischi derivanti da un'eccessiva dimensione di stock.


Scorta di sicurezza: è la parte di scorta funzionale che esprime il livello al di sotto del quale gli stock non devono scendere per non rischiare l'interruzione della produzione o dei processi di vendita.


Scorta effettiva: è la quantità che in un dato momento risulta realmente a disposizione dell'azienda.


L'indice di rotazione delle scorte: indica il numero delle volte in cui avviene il completo rinnovo degli stock in un determinato periodo di tempo.


Contabilità di magazzino: è un sistema di rilevazioni, cronologiche e sistematiche, che hanno per oggetto i movimenti di carico e di scarico delle varie "voci" di magazzino per controllare il livello delle scorte e il loro valore.


Scopi:

Fornire i dati necessari per il calcolo dei costi.

Consentire la valutazione delle rimanenze in sede di bilancio d'esercizio.

Adempire a specifiche disposizioni fiscali.


Il ciclo degli acquisti:

Richiesta di approvvigionamento all'Ufficio acquisti;

Invio dell'ordine al fornitore;

Ricevimento e controllo della merce;

Ricevimento fattura;

Pagamento della fattura passiva.







Privacy




Articolo informazione


Hits: 1502
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021