Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Ferrara

arte


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Filippo Juvara, Luigi Vanvitelli, Antonio Canaletto, Francesco Guardi
PoP ArT - Mappa Concettuale - Artisti pop
L'IMPRESSIONISMO, MANET, CLAUDE MONET
Leonardo da Vinci - Nasce a Vinci nel 1452
L'EDIFICIO - la cella campanaria
Il Dadaismo o Movimento Dada
La Vergine delle Rocce
Wright, Frank Lloyd - Ennis house
Ferrara

Ferrara

Introduzione

La capitale estense, nella seconda metà del Quattrocento, ha una cultura artistica ben caratterizzata e di così lato livello da prendere il comando anche di Bologna (Ercole I).

La pittura ferrarese sboccia subitamente dopo 222c25c lla metà del secolo, in un terreno culturale propizio. Lionello d'Este è un principe illuminato e Guarino  da inizio allo studio Ferrarese. Nella prima metà del Cinquecento  si era formata una fiorente scuola di miniatura. L'artista prediletto di Lionello è il Pisanello, ma alla metà del secolo Ferrara è il punto d'incontro di quattro correnti figurative: lo storicismo di Alberti, l'innovazione di Mantenga, l'universalismo di Piero della Francesca e la ricerca dell'intensità profonda del fiammingo Weyden.

La molteplicità delle fonti da luogo a soluzioni eclettiche come quelle di Cosmè Tura: la sua pittura ha l'obiettivo di conservare una coerenza perfetta  in condizioni sempre più difficili. E la condizione più difficile è quella di voler sommare due perfezioni: quella meccanica medievale e la nuova perfezione intellettuale. Il contatto continuo con l'ambiente mantovano è determinante per il Tura: il suo problema si pone in termini chiari davanti all'altare di Donatello. Due cose lo colpiscono: la straordinaria qualità luminosa che la materia acquista nel tormento del modellato in quieto ed il pensiero dell'antico come mondo misterioso. Il Tura pensa che il proprio compito sia quello di imitare tutte le materie, e nel processo di imitazione purificarle a superiori livelli dell'essere.

Palazzo dei Diamanti (Biagio Rossetti) - 1492

Palazzo dei Diamantila parte più notevole del palazzo dei Diamanti, non è tanto la facciata quanto i suoi spigoli, armati da solide paraste, e sopra lo spigolo la più pungente sporgenza del balcone d'angolo. Effetto di luce radente. Interamente ricoperto da oltre ottomila pietre scolpite una per una in forma di diamante, l'edificio è uno dei più belli e più celebri dell'architettura rinascimentale italiana. La pietra bianca con venature rosa fa sì che, nelle diverse ore del giorno, il palazzo assuma sfumature di colore e produca contrasti di luce e d'ombra ricchi di fascino e di poesia. La sua posizione su di un incrocio di grande importanza, ne ha poi consigliato la decorazione d'angolo, non sulla facciata, con le preziose sculture a bassorilievo di Gabriele Frisoni e l'elegante balconcino.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1288
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019