Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

LATINO regole

latino


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Il teatro romano arcaico
Felice posizione di Roma.
SE VI SIA PRESENTIMENTO DI QUANTO COMUNQUE POSSA ACCADERE
Da "Nuovo laboratorio di Traduzione" di E. Degl'Innocenti - Fuga di Pompeo
Sallustio - "De Catilina Coniuratione"
M. T. Cicero: Somnium Scipionis, lib. V
TRADUZIONE VERSIONE : LUCREZIA - LIVIO - AB URBE CONDITA I,57-58
VIRGILIO - BUCOLICHE - Egloga I - Melibeo e Titiro
UN RE ROMANO DI ORIGINE GRECA - INTELLIGE ET VERTE - PP 222 N° 259

LATINO 
regole




 

 

Le declinazioni

I declinazione

Singolare

Plurale

NOM

- a

- ae

ACC

- am

- as

GEN

- ae

- arum

DAT

- ae

- is

ABL

- a

- is

II declinazione

Singolare

Plurale

NOM

- us

- i

ACC

- um

- os

GEN

- i

- orum

DAT

- o

- is

ABL

- o

- is

Singolare

Plurale

NOM

-

- i

ACC

- um

- os

GEN

- i

- orum

DAT

- o

- is

ABL

- o

- is

Singolare

Plurale

NOM

- um

- a

ACC

- um

- a

GEN

- i

- orum

DAT

- o

- is

ABL

- o

- is

III declinazione

Singolare

Plurale

NOM

-

- es

ACC

- em

- es

GEN

- is

- um

DAT

- i

- ibus

ABL

- e

- ibus

Singolare

Plurale

NOM

-

- a

ACC

-

- a

GEN

- is

- um

DAT

-  i

- ibus

ABL

-  e

- ibus

Singolare

Plurale

NOM

- is

- es

ACC

- em

- es

GEN

- is

- ium

DAT

- i

- ibus

ABL

- e

- ibus

Singolare

Plurale

NOM

- e

- ia

ACC

- e

- ia

GEN

- is

- ium

DAT

- i

- ibus

ABL

- i

- ibus

IV declinazione

Singolare

Plurale

NOM

- us

- us

ACC

- um

- us

GEN

- us

- uum

DAT

- ui

- ibus

ABL

- u

- ibus

Singolare

Plurale

NOM

- u

- ua

ACC

- u

- ua

GEN

- us

- uum

DAT

- u

- ibus

ABL

- u

- ibus

V declinazione

Singolare

Plurale

NOM

- es

- es

ACC

- em

- es

GEN

- ei

- erum

DAT

- ei

- ebus

ABL

- e

- ebus


 

 

 

Gli aggettivi

 

I e II classe

Maschile

Femminile

Neutro

Singolare

NOM

- us



- a

- um

ACC

- um

- am

- um

GEN

- i

- ae

- i

DAT

- o

- ae

- o

ABL

- o

- a

- o

Plurale

NOM

- i

- ae

- a

ACC

- os

- as

- a

GEN

- orum

- arum

- orum

DAT

- is

- is

- is

ABL

- is

- is

- is

 III classe

M/F

Neutro

Singolare

NOM

- is

- e

ACC

- em

- e

GEN

- is

- is

DAT

- i

- i

ABL

- i

- i

Plurale

NOM

- es

- ia

ACC

- es

- ia

GEN

- ium

- ium

DAT

- ibus

- ibus

ABL

- ibus

- ibus

 

Positivo

- us

- is

- ac|is

- gr|a -gr|um

Comparativo

- ior|ius

- ior|ius

- ior|ius

- iori|us

Superlativo

- issim|us

- issim|us

- issim|us

- rim|us

 

2. Il comparativo di maggioranza.

NB.: Il dizionario normalmente registra se l'aggettivo ha comparativo e superlativo. Le forme irregolari sono segnalate come vocaboli autonimi.

Si forma aggiungendo al tema dell'aggettivo la terminazione -ior per maschile e femminile e -ius per il neutro: clar- ior, clar- ius; fort-ior, fort-ius. La declinazione è quella degli aggettivi della seconda classe a due terminazioni, che riproponiamo con l'aggettivo fort-ior, più forte, da fort-is.

CASO

SINGOLARE

PLURALE

Maschile-Femminile

Neutro

Maschile-Femminile

Neutro

N.

- ior

- ius

- iores

- iora

G.

- ioris

- iorum

D.

- iori

- ioribus

Ac.

- iorem

- ius

- iores
(-ioris)

- iora

V.

- ior

- ius

- iores

- iora

Ab.

- iore

- ioribus

CASO

SINGOLARE

PLURALE

Maschile-Femminile

Neutro

Maschile-Femminile

Neutro

N.

fort- ior

fort - ius

fort - iores

fort - iora

G.

fort - ioris

fort - iorum

D.

fort - iori

fort - ioribus

Ac.

fort - iorem

fort - ius

fort - iores (-ioris)

fort - iora

V.

fort - ior

fort - ius

fort - iores

fort - iora

Ab.

fort - iore

fort - ioribus

 

                                          

I pronomi

 

Personali

NOM

Ego

Tu

-

Nos

Vos

ACC

Me

Te

Se

Nos

Vos

DAT

Mihi

Tibi

Sibi

Nobis

Vobis

ABL

Me

Te

Se

Nobis

Vobis

Possessivi

Me

- us

- a

- um

Tu

- us

- a

- um

Su

- us

- a

- um

Noster

-

- tr|a

- tr|um

Vester

-

- tr|a

- tr|um

Dimostrativi

m

f

n

m

f

n

m

f

n

Singolare

NOM

Is

Ea

Id

Hic

Haec

Hoc

Ille

Illa

Illud

ACC

Eum

Eam

Id

Hunc

Hanc

Hoc

Illum

Illam

Illud

GEN

Eius

Eius

Eius

Huius

Huius

Huius




Illius

Illius

Illius

DAT

Ei

Ei

Ei

Huic

Huic

Huic

Illi

Illi

Illi

ABL

Eo

Ea

Eo

Hoc

Hac

Hoc

Illo

Illa

Illo

Plurale

NOM

Ii

Eae

Ea

Hi

Hae

Haec

Illi

Illae

Illa

ACC

Eos

Eas

Ea

Hos

Has

Haec

Illos

Illas

Illa

GEN

Eorum

Earum

Eorum

Horum

Harum

Horum

Illorum

Illarum

Illorum

DAT

Iis

Iis

Iis

His

His

His

Illis

Illis

Illis

ABL

Iis

Iis

Iis

His

His

His

Illis

Illis

Illis

Interrogativi / Relativi

Singolare

Plurale

M

F

N

M

F

N

NOM

Quis / qui

Quae

Quid/quod

Qui

Quae

Quae

ACC

Quem

Quam

Quid/quod

Quos

Quas

Quae

GEN

Cuius

Cuius

Cuius

Quorum

Quarum

Quorum

DAT

Cui

Cui

Cui

Quibus

Quibus

Quibus

ABL

Quo

Qua

Quo

Quibus

Quibus

Quibus

Dativo di possesso: per esprime il concetto di " avere, possedere" in latino si può usare il verbo sum predicato verbale, la cosa posseduta in nominativo-soggetto e dativo del possessore: Mercatoribus aditus est, I mercanti hanno l'accesso (BG. 4,2)

Il latino preferisce esprimere il concetto di possesso con il verbo esse, specialmente con termini astratti. Il possesso di cose concrete viene reso con i verbi habere, possidere. Non si tratta comunque di regola rigida. Nella traduzione è bene adeguare l'espressione latina alla preferenza dell'italiano che ama la costruzione col verbo avere.

Lo stato in luogo sia reale che figurato si esprime solitamente con in e l'ablativo.
Es.: Caecis erramus in undis, Erriamo tra le cieche onde (EN.3,200)
In Gallia, non solum in omnibus civitatibus, atque in omnibus pagis partibusque, sed paene etiam in omnibus domibus factiones sunt, In Gallia non solo in tutte le città, in tutti i villaggi e località, ma quasi in tutte le case ci sono fazioni(BG.6,11).

Particolarità: 1. coi nomi di città e piccola isola (dove il capoluogo dà il nome all'isola) abbiamo:
a) il genitivo locativo per i nomi singolari della I. e II. declinazione; Es.: Romae dierum viginti supplicatio redditur, A Roma si celebra un rendimento di grazie di venti giorni (BG.7,90)

Non Cretae iussit considere Apollo, Apollo non comandò di fermarsi a Creta (EN.3,162)
b) l'ablativo semplice per i nomi plurali e della III. declinazione: Es.: P.Sulpicium Matiscone conlocat, Colloca P. Sulpicio a Matisco. (BG.7,90)
(Aeneas) Tyria Karthagine nunc espectat, Enea nella tiria Cartagine perde tempo (EN.4,224)
2. con i nomi domus, casa e rus, campagna abbiamo l'antico locativo :
domi, in casa, in patria; ruri, in campagna: Eporedorix (erat) summae domi potentiae,
Poredorige era (uomo) di straordinaria potenza in patria
(BG.3,39)
Domi
si cenat, totis persto noctibus,
se cena in casa, vigilotutte le notti (Fedr. App.20)

NB. ad, apud, presso indicano stato in luogo o vicinanza: Es.: (Pons) erat ad Genavam, C'era un ponte a Ginevra(BG.I,7) Apud oppidum morati (sunt), Si fermarono nei pressi della città (BG.2,7).
Saturnia (bellum) ad Troiam gesserat, La saturnia (Giunone) aveva combattuto una guerra presso Troia (En.I,24)

moto da luogo

Norma generale: si rende con le preposizioni a,ab,e,ex,de e l'ablativo.
Nota: - a, ab indicano movimento di allontanamento;
Es.: Maturat ab urbe proficisci, Si affretta a partire dalla città(Roma)(BG.I,7)
- de indica movimento dal'alto:
Es.:De oppidis demigrare, uscire dalle città (BG.4.19) de navibus desilire, saltar giù dalle navi (4.24) aridam materiam de muro .eminus iaciebant (7,24) matres familiae de muro vestem
- e, ex indicano movimento di uscita;
ex oppido pons ad Helvetios pertinet, un ponte di estende dalla città fino agli Elvezi (BG.1.6)

Eccezioni: coi nomi di città e piccole isole si rende con l'ablativo semplice.
Es.: Tolosa et Carcasone et Narbone (viros fortes evocat), Da Tolosa, Carcassonne e Narbonne fa venire uomini forti (II,20)

moto per luogo
Norma generale
: il moto per luogo si rende con per e l'accusativo.
Es.: Per provinciam nostram iter (conantur), Tentano il passaggio attraverso la nostra provincia(I,7)
Eccezioni: se si tratta di passaggio obbligato si rende con l'ablativo semplice.
Es.: Viis semitisque notis essedarios ex silvis emittebat, Mandava fuori dai boschi per le vie ed i sentierigli essedari (BG.5,19)

Il secondo termine di paragone.

Può essere espresso in due modi:

a) con quam ed il caso del primo termine; Es.: Ubii paulo quam ceteri humaniores sunt, Gli Ubi sono un poco più civili degli altri (BG.4,3)

b) con l'ablativo semplice, quando il primo termine è in caso nominativo e accusativo.

Es.: Eorum vitam sua salute (habet) cariorem, Considera la loro vita più cara della propria salvezza (BG. 7,19)

Osservazioni
1. Quando manca il secondo termine di paragone il comparativo di maggioranza viene chiamato " assoluto" e si traduce, a seconda del contesto, con gli avverbi " un po', piuttosto, troppo", ecc.

Esempi: Nostros in locum iniquiorem progredi viderunt. Videro i nostri avanzare in terreno troppo sfavorevole (BG.2,10)

I, decus, i, nostrum: melioribus utere fatis, Va', va', nostra gloria: abbi destino migliore (En. 6,546)

2. Il rafforzamento del comparativo avviene con avverbi terminanti in -o, come aliquanto, alquanto; paulo, poco; multo, molto; ecc. a. Es.: (Ubios) multo humiliores infirmioresque redegerunt, Resero gli Ubi molto più umili e più deboli (BG.4,3)

Particolarità: 1. Il secondo termine può essere sottinteso, perchè quasi evidente nel contesto:
Es: Carinae aliquanto planiores quam nostrarum navium, Le chiglie erano alquanto più piatte (di quelle) delle nostre navi (BG.3,13)

I Verbi

MODELLO DELL'INDICATIVO PRESENTE ATTIVO, PASSIVO, DEPONENTE

I coniugazione

PERS.

ATTIVO

PASSIVO

DEPONENTE

Sing.

1

spect

o

Io osservo

spect

or

Io sono osservato

con

or

Io tento

2

spect

as

Tu osservi

spect

aris

Tu sei .

con

aris

Tu tenti

3

spect

at

Egli osserva

spect

atur

Egli è .

con

atur

Egli tenta

Plur.

1

spect

amus

Noi osserviamo

spect

amur

Noi siamo .

con

amur

Noi tentiamo

2

spect

atis

Voi osservate

spect

amini

Voi siete..

con

amini

Voi tentate

3

spect

ant

Essi osservano

spect

antur

Essi sono.

con

antur

Essi tentano


II coniugazione

PERS.

ATTIVO

PASSIVO

DEPONENTE

Sing

1

hab

eo

Io ho

hab

eor

Io sono avuto

ver

eor

Io temo

2

hab

es

Tu hai

hab

eris

Tu sei.

ver

eris

tu temi

3

hab

et

Egli ha

hab

etur

Egli è .

ver

etur

Egli teme

Plur.

1

hab

emus

Noi abbiamo

hab

emur

Noi siamo.

ver

emur

Noi temiamo

2

hab

etis

Voi avete

hab

emini

Voi siete.

ver

emini

Voi temete

3

hab

ent

Essi hanno

hab

entur

Essi sono..

ver

entur

Essi temono

III coniugazione

PERS.

ATTIVO

PASSIVO

DEPONENTE

Sing

1

vinc

o

vinco

vinc

or

Sono vinto

sequ

or

seguo

2

vinc

is

vinci

vinc

eris

Sei vinto

sequ

eris

segui

3

vinc

it

vince

vinc

itur

È vinto

sequ

itur

segue

Plur.



1

vinc

imus

vinciamo

vinc

imur

Siamo vinti

sequ

imur

seguiamo

2

vinc

itis

vincete

vinc

imini

Siete vinti

sequ

imini

seguite

3

vinc

unt

vincono

vinc

untur

Sono vinti

sequ

untur

seguono

* Verbi in -io della terza coniugazione.
Nb.
La coniugazione del presente ha solo la presenza della -i- nel tema verbale del presente.
Si differenzia quindi moltissimo nella pronuncia.

PERS.

ATTIVO

PASSIVO

DEPONENTE

Sing

1

cap

io

prendo

cap

ior

Sono preso

pat

ior

sopporto

2

cap

is

prendi

cap

eris

Sei preso

pat

eris

sopporti

3

cap

it

prende

cap

itur

È preso

pat

itur

sopporta

Plur.

1

cap

imus

prendiamo

cap

imur

Siamo presi

pat

imur

sopportiamo

2

cap

itis

prendete

cap

imini

Siete presi

pat

imini

sopportate

3

cap

iunt

prendono

cap

iuntur

Sono presi

pat

iuntur

sopportano

IV coniugazione

PERS.

ATTIVO

PASSIVO

DEPONENTE

Sing

1

pun

io

punisco

pun

ior

Sono punito

pot

ior

conquisto

2

pun

is

punisci

pun

iris

Sei punito

pot

iris

conquisti

3

pun

it

punisce

pun

itur

È punito

pot

itur

conquista

Plur.

1

pun

imus

puniamo

pun

imur

Siamo puniti

pot

imur

conquistiamo

2

pun

itis

punite

pun

imini

Siete punito

pot

imini

conquistate

3

pun

iunt

puniscono

pun

iuntur

Sono puniti

pot

iuntur

conquistano

INDICATIVO PRESENTE E IMPERFETTO di SUM

Pers.

INDICATIVO

PRESENTE

IMPERFETTO

S.

1

sum

io sono

eram

ero

2

es

tu sei

eras

eri

3

est

egli è

erat

era

PL.

1

sumus

noi siamo

eramus

eravamo

2

estis

voi siete

eratis

eravate

3

sunt

essi sono

erant

erano

Imperativo presente di SUM

Pers.

IMPERATIVO PRESENTE

2 sing.

es

sii tu

2 pl.

este

siate voi

L'imperativo presente attivo e deponente delle quattro coniugazioni
1. Imperativo presente attivo.

PERS.

Verbo SUM

I CON.

II CON.

III. CON.

IV CON.

2 sing.

es

Spect- a

Mon -e

Vinc- e

Pun- i

2 pl.

este

Spect- ate

Mon -ete

Vinc- ite

Pun- ite

L'indicativo imperfetto attivo è formato da:
tema del presente + suffisso temporale (-ba-) + desinenza personale

Con.

Tema pres.

Suff.

Des. Pers.

Traduzione

I

specta

- ba -

- m

guardavo

II

habe

- ba -

- m

avevo

III

vince

- ba -

- m

vincevo

IV

punie

- ba -

- m

punivo

a) Imperfetto indicativo attivo

Persona

SUM

I CON.

II CON.

III CON.

IV CON

Sing.

1

eram

spect-abam

hab-ebam

vinc-ebam

pun-iebam

2

eras

spect-abas

hab-ebas

vinc-ebas

pun-iebas

3

erat

spect-abat

hab-ebat

vinc-ebat

pun-iebat

Pl.

1

eramus

spect-abamus

hab-ebamus

vinc-ebamus

pun-iebamus

2

eratis

spect-abatis

hab-ebatis

vinc-ebatis

pun-iebatis

3

erant

spect-abant

hab-ebant

vinc-ebant

pun-iebant




 


Imperfetto passivo e deponente

PERS.

I CON.

II CON.

III CON.

IV CON.

Sing.

1

spectabar

habebar

vincebar

puniebar

2

spectabaris (-are)

habebaris (-are)

vincebaris (-are)

puniebaris (-are)

3

spectabatur

habebatur

vincebatur

puniebatur

Pl.

1

spectabamur

habebamur

vincebamur

puniebamur

2

spectabamini

habebamini

vincebamini

puniebamini

3

spectabantur

habebantur

vincebantur

puniebantur

il participio presente.
Come in italiano, il participio è un aggettivo verbale, come tale può avere funzione di aggettivo e di verbo.
In latino si forma dal tema del presente dei verbi attivi e deponenti, aggiungendo le desinenze - ns (nominativo), - ntis (genitivo):

CASO

I CON.

II CON.

III CON.

IV CON.

N.

- ans

- ens

- ens

- iens

G.

- antis

- entis

- entis

- ientis

Formazione del participio presente.

I CON.

II CON.

III CON.

IV CON.

Attivo

spectans

habens

vincens

puniens

Ricorda che il participio presente si declina come aggettivo ad una sola uscita della terza declinazione ( v. ingens).
- Si può tradurre in italiano, a seconda del contesto latino, con: 1.- un participio;
2.- un gerundio semplice;
3.- una proposizione relativa

Ablativo assoluto

L'ablativo assoluto si trova col participio presente di tutti i tipi di verbi. Può avere valore

·       Temporale

·       Causale

·       Ecc.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1237
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019