Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Minerali - Corindone naturale

ricerche


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

4n71fur70:73l3m471<0
'L'ETICA CRITICA'
Il problema profughi in Italia
Tema: Spiega quali sono le tue preferenze nel campo del cinema
Cinzia Primo Vero Amore
Le due culture, un problema della società attuale?
LA RETE VIARIA - STRUTTURA E DIMENSIONI DELLE STRADE ROMANE
Modulo Cinema - Italiano - IL CINEMA DI LUCHINO VISCONTI
MICHELANGELO BUONARROTI

Minerali




Gesso

Il  gesso è un minerale che, trovandosi spesso in grandi masse, può essere considerato anche una roccia, detta volgarmente pietra da gesso. Si presenta in masse compatte e granulari, come l'alabastro gessoso e il gesso saccaroide, e anche in cristalli che possono essere di grandi dimensioni e con sfaldatura perfetta oppure fibrosi o sericei. Il gesso è incolore o giallastro, ha peso specifico variabile tra 2,31 e 2,33, durezza compresa tra 1,5 e 2; si forma per deposito chimico delle acque marine o lagunari e nei depositi salini, che in seno a queste acque si costituiscono, si trova immediatamente al di sopra del carbonato di calcio o della dolomite e al di sotto del cloruro di sodio e dei sali di potassio o di magnesio.

Antimonite Si trova in cristalli allungati rombici di color grigio piombo lucente, molto teneri e facilmente fusibili. Serve per l'estrazione dell'antimonio. Il giacimento più importante è in Cina; in Italia si trova in Toscana e in Sardegna.

Pirite

La  pirite si presenta comunemente in cristalli monometrici con abito cubico, a facce striate in tre direzioni perpendicolari (pirite triglifa),spesso con geminazione a croce di ferro, oppure si presenta in masse granulari o compatte. Ha colore giallo chiaro, viva lucentezza metallica, peso specifico 5,2 e durezza 6-6,5, si altera facilmente in limonite. La pirite è il solfuro più diffuso e abbondante della crosta terrestre, si trova in giacimenti idrotermali; come minerale accessorio, in molte rocce quali calcari, calcari cristallini.

La pirite è utilizzata per la preparazione dell'anidride solforosa trasformata poi in acido solforico. Dalla pirite aurifera si può anche estrarre l'oro. I più importanti giacimenti si trovano in Spagna , in Giappone, negli Stati Uniti, in Norvegia, in Canada, in Portogallo, in Germania. Anche l'Italia è buona produttrice di pirite, che si trova a Brosso e Traversella in Piemonte, presso Agordo nel Veneto, a Libiola in Liguria e soprattutto a Gavorrano, Niccioleta e Boccheggiano e all'isola d'Elba in Toscana.

Galena

La  galena si presenta in cristalli monometrici cubici od ottaedrici, con sfaldatura facile secondo le facce del cubo; a volte si presenta sotto forme diverse:  granulare, compatta, lamellare; ha un colore grigio bluastro chiaro e una lucentezza metallica viva. La galena è molto spesso argentifera e si trova, associata a pirite, calcopirite, in giacimenti filoniani  formati da quarzo, calcite, fluorite. I più grandi giacimenti di galena si trovano nei territori dell' ex URSS, Australia, USA, Canada, Messico, Peru' ; in Italia si hanno numerosi giacimenti di galena in Sardegna, nelle Alpi Orientali e nelle Prealpi Lombarde.

Frantumata e mescolata con un terzo di sabbia quarzifera e un poco di argilla, la galena è usata da alcuni vasai, come componente di smalti per stoviglie e di vernici; in queste applicazioni, queste vernici tendono però a essere soppiantate a causa della loro tossicità.

Calcopirite

La  calcopirite, la cui formula è CuFeS2, ha peso specifico da 4,1 a 4,3 e durezza da 3,5 a 4, ha lucentezza metallica e colore giallo ottone, ma le superfici alterate sono iridescenti. È il più importante minerale utile per l'estrazione del rame. Giacimenti importanti sono quelli degli Stati Uniti, del Cile e, in Europa, quelli della Cornovaglia, della Sassonia, della Transilvania, della Spagna; in Italia quelli dell'Appennino Ligure- Toscano.

Quarzo

Il  quarzo è uno dei più diffusi minerali della crosta terrestre; ha peso specifico 2,65 e durezza 7. I suoi cristalli, spesso geminati secondo diverse leggi, per cui assumono aspetto pseudoesagonale, possono raggiungere dimensioni gigantesche (ad es. nello Stato di Minas Gerais, in Brasile, è stato rinvenuto un cristallo, alto 2 m, con un diametro di 1 m e del peso di 5 t). Il reticolo cristallino è costituito da gruppi tetraedrici con l'atomo di silicio al centro e gli atomi di ossigeno ai vertici, ciascuno in comune con il tetraedro vicino. Esistono due modificazioni polimorfe del quarzo: il quarzo-a, trigonale, stabile a temperatura ordinaria, e il quarzo-b, esagonale, stabile tra 575 ºC e 870 ºC, temperatura alla quale si trasforma in tridimite che a sua volta si trasforma, a 1.470 ºC, in cristobalite.  Le principali varietà di quarzo, diverse per il colore, sono: il quarzo ialino, trasparente e incolore, detto cristallo di rocca se perfettamente limpido; il quarzo affumicato, trasparente e bruno, detto morione se bruno intenso, quasi nero; l'ametista, trasparente e viola chiaro fino a viola cupo; il citrino, trasparente, giallo limone; il quarzo rosa, quasi trasparente, roseo; il quarzo latteo, più o meno opaco, bianco latteo; il giacinto di Compostella o quarzo ematoide, opaco, rosso, rosso-arancione, rosso-violaceo. Per la sua durezza se ne fanno abrasivi, per il suo basso coefficiente di dilatazione viene impiegato per farne oggetti e recipienti che resistano ad alte temperature e a forti sbalzi di temperatura. Infine col quarzo si producono materiali refrattari, prodotti ceramici, smalti per porcellane e vetri.




Calcite

La calcite ha densità 2,72, durezza 3, lucentezza vitrea,  è per lo più incolore, nel qual caso è chiamata spato d'Islanda, ed è usata per vetri d'ottica; la modificazione rombica del carbonato di calcio è invece chiamata aragonite. La calcite è molto diffusa nelle fratture delle rocce non solo calcaree, nei filoni metalliferi come ganga, costituisce le stalattiti e stalagmiti, è il componente quasi esclusivo delle rocce calcaree.

Le sue forme più frequenti sono il romboedro, lo scalenoedro, il prisma esagonale.

Albite

L'albite , o feldspato sodico, ha peso specifico compreso tra 2,54 e 2,64, durezza compresa tra 6 e 6,5, fonde difficilmente, è inattaccabile dagli acidi. E'un minerale che si trova nelle rocce eruttive, nei calcari magnesiaci delle Alpi e in alcuni scisti cristallini. Si presenta in masse granulari con frattura cristallina. Si trova in bei cristalli ricchi di forme in molte località alpine; una varietà, in cristalli d'un bianco latteo e opachi, spesso impregnati di clorite, è chiamata periclino: le altre varietà sono traslucide o trasparenti.

Argento

L'argento  allo stato nativo e i suoi minerali si trovano per lo più associati a galena, blenda, pirite, calcopirite, nei grandi filoni piombo-zinco-argentiferi in quantità a volte minime, ma tali, dato il loro alto valore, da compensare le spese di estrazione. Alcuni di questi filoni (in particolare nella loro parte superiore) sono stati frequentemente rimaneggiati dagli agenti naturali, superficiali o sotterranei. Le più importanti miniere di argento nativo si trovano a Kongsberg in Norvegia, dove esso è accompagnato da argentite; a Cobalt in Canada, dove si trovano anche solfuri di argento, nichel e cobalto; in Boemia, dove si estraggono anche minerali di nichel, cobalto, bismuto e uranio. Miniere in cui prevalgono i solfuri  di argento sono quelle di Coeur d'Alene nell'Idaho, di Tonopah e del Comstock Lode (quasi esaurita) nel Nevada, quelle degli Stati di Zacatecas e di Hidalgo nel Messico, e del dipartimento di Potosí nella Bolivia.

Corindone naturale

Il  corindone naturale ha peso specifico variabile fra 3,93 e 4,08, ha durezza 9, ed è perciò, dopo il diamante, il minerale più duro. È generalmente trasparente o traslucido. Le differenti varietà di corindone sono conosciute in gioielleria con il nome di pietre orientali, per non essere confuse con altri tipi di diversa composizione mineralogica ma dello stesso colore. Le varietà più importanti sono il rubino (rosso), lo zaffiro (azzurro), il topazio orientale (giallo), l'ametista orientale (viola), lo smeraldo orientale (verde), l'acqua marina orientale (azzurra), il leucozaffiro (limpido e incolore. Il corindone ha la caratteristica di contenere numerose inclusioni gassose e liquide; alcune varietà presentano inclusioni di biossido di carbonio liquefatto.

Malachite

La  malachite si trova sempre nella zona di alterazione dei giacimenti cupriferi su azzurrite, su cuprite o su rame allo stato elementare. La malachite, che si può tagliare e lucidare, viene usata per rivestimenti ornamentali di camini, tavolini, o per oggetti più piccoli: portacenere, soprammobili, coppe, scatole. I maggiori giacimenti si trovano negli Urali, in Australia, Cile, Rhodesia, Katanga.

Biotite

Silicato di alluminio, ferro, magnesio e potassio, che si trova in lamine brune o nere pseudoesagonali. (Appartiene al gruppo delle miche ed è la costituente essenziale delle rocce eruttive, quali graniti, sieniti delle rocce metamorfiche, micascisti e gneiss.)







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2283
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019