Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Conservazione : Legge di conservazione

fisica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

RELAZIONE DI MACCHINE - SVILUPPO DELLA PROVA
ELETTRODINAMICA - Studio della dipendenza esistente tra l'intensità di corrente e la differenza di potenziale.
Quadro di sintesi dello sviluppo economico italiano nel novecento
Verifica sperimentale del moto parabolico
OBIETTIVO : studiare la condizione di un corpo su un piano inclinato (senza attrito)
QUARK
Il Volume di un solido
Conservazione : Legge di conservazione

Conservazione

 

Legge di conservazione: legge che esprime il mantenersi costante del valore di una grandezza fisica in un sistema isolato che subisce una trasformazione; per es. conservazione dell'energia, dell'impulso, del momento angolare, ecc.

Le leggi di conservazione si possono dividere in due classi: si hanno leggi di conservazione esatte quando la quantità che si conserva, o costante del moto, assume esattamente lo stesso valore nello stato iniziale e finale di un sistema isolato che subisce un processo di trasformazione qualsiasi; soddisfano a leggi di conservazione esatte il momento angolare, l'energia, l'impulso, la carica elettrica, il numero barionico, il numero leptonico. Se invece una grandezza fisica è una costante del moto solo per determinati processi, allora si parla di leggi di conservazione approssimate: per es., nelle interazioni tra particelle subatomiche la parità si conserva solo in quei processi in cui non intervengono le interazioni deboli; analogamente lo spin isotopico è una costante del moto nei processi in cui intervengono solo le interazioni forti.

Le leggi di conservazione sono intimamente legate ai princìpi di invarianza, o simmetrie; si può dimostrare che ogni principio di invarianza comporta l'esistenza di certe costanti del moto.

La conservazione del momento angolare in un sistema isolato è connessa alla simmetria per rotazioni che esprime l'indipendenza di ogni processo da ogni possibile rotazione del sistema.

La conservazione dell'energia e dell'impulso di un sistema isolato è una conseguenza dell'isotropia dello spazio-tempo nel senso che ogni processo di trasformazione non è influenzato da una traslazione nello spazio o nel tempo del sistema; in altri termini la conservazione dell'energia è una conseguenza della simmetria per traslazioni temporali mentre la conservazione dell'impulso dipende dalla simmetria per traslazioni spaziali.

La conservazione della carica elettrica in un sistema isolato può essere dedotta dal fatto che il potenziale elettrostatico è definito a meno di una costante arbitraria; quindi ogni modificazione del valore assoluto del potenziale non influenza i processi di interazione fra particelle cariche. Questo principio di simmetria può essere formulato in maniera più generale per mezzo delle equazioni di Maxwell e prende il nome di invarianza di gauge.

La conservazione della parità in un sistema isolato è legata alla simmetria per riflessioni speculari. Guardando in uno specchio piano l'immagine di un sistema che subisce un processo di trasformazione, si osserva l'immagine speculare di questo processo; se tale immagine speculare rappresenta un processo che può effettivamente manifestarsi in natura, allora esiste una simmetria per riflessioni speculari; questa simmetria non vale per i processi in cui intervengono le interazioni deboli, in quanto in tal caso l'immagine speculare del processo non rappresenta un processo osservabile in natura. La simmetria per riflessioni è dunque una simmetria approssimata, quindi è tale anche la conservazione della parità.

La conservazione dello spin isotopico totale in un sistema di particelle subatomiche è dovuta al fatto che nei processi in cui intervengono solo le interazioni forti il protone e il neutrone si comportano come la medesima particella, il nucleone, per cui il processo non viene influenzato se si sostituisce a un protone un neutrone o viceversa; tale simmetria, nota come indipendenza delle interazioni forti dalla carica, non è più valida quando le interazioni elettromagnetiche non sono trascurabili, perché il protone e il neutrone hanno cariche elettriche differenti e quindi interagiscono in maniera diversa con il campo elettromagnetico.

 







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1646
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019