Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

RICONOSCIMENTO DI CATIONI ED ANIONI DA UN COMPOSTO

chimica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

LA VELOCITA' : MOTO RETTILINEO UNIFORME
REAZIONI CHIMICHE - Quest'esperimento permette di verificare il risultato di alcune reazioni chimiche tra due soluzioni
CINETCA ED EQUILIBRIO CHIMICO - Velocità di una reazione
LA PRESSIONE ATMOSFERICA: TORRICELLI - PROCEDIMENTO ESEGUITO
Preparazione di una soluzione a molarità nota - PROCEDIMENTO
INFLUENZA DELLA VARIAZIONE DELLA CONCENTRAZIONE DEI REAGENTI E DELLA TEMPERATURA SULLA VELOCITA' DI UNA REAZIONE
REAZIONI DEI CATIONI Pb(2+), Ag(1+)
La separazione di componenti di una miscela tramite la distillazione frazionata
Reazioni di riconoscimento dei gruppi funzionali - PRINCIPIO CHIMICO E/O FISICO

 

RELAZIONE DI LABORATORIO N° 1

RICONOSCIMENTO DI CATIONI ED ANIONI DA UN COMPOSTO

Materiale: provette, bunsen, carta da filtro, spatola, agitatore, reggi provette, imbuto, becher, vetro d'orologio, sostegno con filo di nichel-cromo, acqua distil 747f57h lata

Procedimento: per prima cosa abbiamo preso una provetta con un composto di miscuglio di sali incogniti e ne abbiamo rovesciato il contenuto su un vetrino da orologio. Poi abbiamo preso una provetta in cui abbiamo messo una piccola quantità di miscuglio prelevato con la spatola e dell'acqua distillata. Ad essa abbiamo aggiunto dell'AgNO3; dopo aver lasciato reagire i reagenti, abbiamo notato che la soluzione aveva assunto un colore giallo e che si era formato un precipitato. Così abbiamo filtrato la soluzione con della carta da filtro ed abbiamo notato che il colore del residuato granulare era giallo, così abbiamo concluso che nella soluzione era presente un alogenuro: lo Ioduro.

 

NaI + AgNO3               AgI + NaNO3

Per verificare che nel miscuglio erano presenti dei carbonati, abbiamo aggiunto alla provetta con la piccola quantità di miscuglio e l'acqua distillata dell'acido solforico (H2SO4). Dalla reazione si è liberato del gas, quindi abbiamo dedotto che era presente del carbonato, per avere una risposta abbiamo fatto la prova di conferma aggiungendo del Ba (OH) 2 alla soluzione: così facendo si è formato un precipitato di BaCO.3. Siamo arrivati alla conclusione che era presente nel miscuglio del carbonato di sodio (Na2CO3).


Na2CO3 + H2SO4              Na2SO4 + H2O + CO2

Prova di conferma:

CO2 + Ba (OH) 2            BaCO3      + H2O

 

Per verificare che nel miscuglio non erano presenti solfati o solfuri abbiamo aggiunto alla provetta con la  piccola quantità di miscuglio  e l'acqua distillata dell'acido cloridrico (HCl), poi abbiamo visto che non si è formato il precipitato bianco microcristallino(quindi assenza di solfati) né la soluzione ha assunto un colore nero (quindi assenza di solfuri). Per accertarci che non erano presenti acetati nel miscuglio, lo abbiamo annusato per vedere se sentivamo l'odore di aceto tipico degli acetati e non l'abbiamo sentito.

CATIONI

Per verificare la presenza di cationi, abbiamo acceso il bunsen e con il supporto con il filo di nichel-cromo  abbiamo prelevato una piccola quantità di sale, dopodiché l'abbiamo portata alla fiamma ed abbiamo notato che essa assumeva a tratti un colore rosso/arancione poco persistente (tipico del calcio) e a tratti un colore lilla (tipico del potassio, verificato anche perché la fiamma si distingueva guardando attraverso il vetro di cobalto).  Quindi abbiamo capito che nel miscuglio erano presenti calcio(Ca) e potassio(K).







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1753
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019