Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Lina Unali e la sua esperienza in Somalia

ricerche


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

LE FONDAZIONI - Le prove dirette
La coscienza di Zeno
Presentazione al brano
Introduzione al Brano
L'ETA' DI GIOLITTI
LA SESONOJ
Tema: Spiega quali sono le tue preferenze nel campo del cinema
LE GALASSIE - I cataloghi, La classificazione di Hubble
LE TERMITI
Leggere piace sempre meno e, nell'epoca di internet, il libro sembra destinato a scomparire

Lina Unali e la sua esperienza in Somalia

Roma - Mercoledì 12 Aprile 2000 si è svolto nel liceo scientifico Archimede di Roma, l'incontro con l'autrice Lina Unali.

L'incontro è iniziato alle ore 11.15 nell'aula magna e hanno partecipato le classi I° D, II° B e I° A.

All'inizio sono stati presentati agli studenti i suoi 313h75d libri: Jama Musse Jama e Regina d'Africa. Successivamente sono state fatte alla scrittrice delle domande alle quali ha risposto in modo esauriente.

Come prima cosa, la scrittrice si è complimentata con il lavoro fatto dalla classe I°D.

Infatti ad organizzare questa iniziativa siamo stati noi alunni della classe I° D che abbiamo creato anche delle pagine web che illustrano il contenuto dei libri e la storia della Somalia.

Poi la scrittrice ha voluto sottolineare un piccolo particolare scritto nelle nostre relazioni.

Infatti nella relazione del libro "Jama Musse Jama", noi avevamo scritto che il racconto era strutturato in modo da farlo apparire un reportage. Lei però ha corretto dicendo che non era un reportage ma un testo artistico.

Inoltre ha voluto specificare che nel libro di Jama Musse Jama il diario di Jama era servito solo come traccia perché era sintetico e riportava in modo schematico ciò che accadeva in Somalia.

Nell'altro libro "Regina d'Africa" il racconto sull'infibulazione fatta a Medina, non era stato raccontato da Medina stessa proprio per il senso di vergogna che lei provava. I dati in generale sull'infibulazione fatta alle donne somale però, sono reali perché Lina Unali prima di scrivere questo racconto, si è ampiamente documentata su questo problema grazie anche alla conoscenza si altre donne somale. Inoltre ha specificato che nel periodo della guerra civile in Somalia, lei era lì e tutti i giorni ascoltava la stazione inglese della BBC che trasmetteva continuamente dati e informazioni sugli effetti devastanti della guerra.



Lina Unali è una professoressa di Lingua e Letterature Anglo Americane presso l'università di Roma Tor Vergata. Nel 1995 ha vinto il premio per la narrativa con il libro "Regina d'Africa" e il libro "Infibulazione Matrimonio Guerra" che racconta la guerra civile nella boscaglia della Somalia.

Inoltre Lina Unali ha trascorso molti anni in Somalia e quindi è stato molto utile per noi capire le differenze che ci sono con le popolazioni Europee in generale.

Per un somalo infatti la presenza di un europeo è molto accettata proprio perché i somali considerano gli Europei persone superiori. Gli Europei invece guardano i somali con il "cannocchiale della povertà" e quindi li vedono come persone arretrate e sottosviluppate.

Inoltre ha detto che nei somali c'è un forte senso del gruppo e della famiglia cosa poco sentita nelle popolazioni occidentali. E' per questo motivo che noi immaginiamo la fuga di Jama da Mogadishu come una fuga solitaria. Jama invece è fuggito con i suoi compagni e parenti, che l'hanno accompagnato per tutto il viaggio fino ad Hargeisa.

Infine ha detto che i somali sono persone semplici che si accontentano delle cose essenziali che la vita gli propone. Questo ha molto influenzato la sua cultura perché le ha insegnato a vivere la vita per le cose importanti e non per le banalità che ci condizionano ogni giorno.




Ora la scrittrice sta finendo un libro che narra la storia di Napoleone. Lina Unali è molto affezionata a questo libro perché è da 10 anni che porta avanti questo lavoro.

Questa esperienza è stata molto interessante perché è stata molto interessante perché è stata utile a invogliare i giovani a leggere perché solo attraverso la lettura si possono allargare i confini della conoscenza.

Infatti grazie a questo lavoro svolto da noi alunni della classe I°D, abbiamo potuto conoscere in modo più approfonditamente la cultura somala.

Ci dovrebbero essere più iniziative di questo genere per spingere i giovani verso "il mondo della lettura", un mondo affascinante che non dovrebbe essere sottovalutato.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1209
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019