Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

FILTRO PASSA BASSO

elettronica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Comparatore a finestra - Schema Circuito
LA FUNZIONE SINUSOIDALE - RAPPRESENTAZIONE VETTORALE
A 0 K ( Kelvin )
INTRODUZIONE AGLI AMPLIFICATORI - Concetto di linerità e non linearità
Descrizione delle procedure, dei risultati ottenuti, motivazione delle scelte, commento e critiche personali
Relazione di Elettronica
PILOTAGGIO DI UN DISPLAY A CATODO COMUNE.
DESCRIZIONE DELLA CONDOTTA DI PROVA
FAMIGLIE LOGICHE - DISPOSITIVI REALIZZATI CON TECNOLOGIA BIPOLARE
RELAZIONE DI ELETTRONICA

Filtro Passa Basso

Il filtro passa basso è detto anche rete ritardatrice (lag network), ed è costituito da una resistenza ed una capacità collegate in serie. La tensione d'ingresso è applicata ai capi della serie, mentre il segnale d 535j97f 'uscita è rappresentato dalla tensione ai capi di C.

Possiamo studiarne la funzione di trasferimento, che è definita come il rapporto fra la tensione (il segnale) di entrata e quella di uscita:

in questo caso la f.d.t. è chiamata "attenuazione", in quanto il circuito comprende solo elementi passivi e risulterà sempre: , non potendoci essere un'amplificazione del segnale, ma piuttosto una caduta di tensione ai capi della resistenza.

Considerando che V2 è la tensione ai capi di C, possiamo scrivere:

essendo:

(1)  

V1 invece è la tensione ai capi dell'impedenza totale del circuito:

(2)

ricavando  dalla (2) e sostituendolo nella (1) si ha:

possiamo così ricavare l'attenuazione in forma complessa:

che va inteso come il rapporto di due numeri complessi:

Il modulo dell'attenuazione sarà quindi:

La fase dell'attenuazione sarà invece la differenza tra l'argomento del numeratore e l'argomento del denominatore:

Ricavate tali funzioni è possibile costruire i rispettivi grafici in funzione della frequenza.

Modulo dell'attenuazione:

  

Se la frequenza è nulla, l'attenuazione raggiunge il suo valore massimo, cioè 1, quindi V2=V1; infatti se la frequenza è nulla, il circuito può ritenersi alimentato da una tensione continua ed il condensatore, una volta caricato, si comporterà come un circuito aperto; non si avrà, in tal caso, nessuna caduta di tensione sulla resistenza, essendo nulla la corrente.

Se la frequenza tende a infinito, invece, possiamo considerare il condensatore come un corto circuito (la reattanza tende a zero), quindi i due morsetti di uscita del filtro si troveranno allo stesso potenziale ed avremo V2=0.

Infine, prendendo in esame la frequenza di taglio, si nota come l'attenuazione diventi circa il 70% del suo valore massimo, quindi 0,707.

Fase dell'attenuazione (sfasamento tra V2 e V1)

    

Dal grafico si nota che lo sfasamento è sempre negativo, cioè V2 è in ritardo rispetto a V1, si dimostra così che il filtro P.B. è una rete ritardatrice.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1874
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019