Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
 
Architettura
Biologia
Diritto
Economia
Educazione fisica
Filosofia
Generale
Geografia
Italiano
Letteratura
Marketing
Medicina
Scienze
Storia Arte Storia dell arte Tdp
Tecnica
 



 
 
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Situazione generale

storia

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

Le forze centripete e centrifughe nel gruppo: dall'uniformitÓ alla divergenza
TACITO (I secolo d
La Riforma Protestante
Spazio Geo-economico 600
Gandhi, Mohandas Karamchand 'Mahatma'
Confronti, conflitti e tensioni nelle relazioni fra gruppi
La riforma protestante - LE CAUSE DELLA NASCITA DELLA RIFORMA
CALVINISMO

Situazione generale

476: Cade l’impero romano d’Occidente e inizia il cosiddetto "alto medioevo" (fino al 1000)

si tratta di un periodo di decadenza e crisi:

. sfaldamento dell’organizzazione statale romana

. invasioni barbariche

. guerre

  • distruzione di raccolti, carestie, epidemie
  • crisi demografica

-

Trasformazione dell’economia

L’unica fonte produttiva diventa la terra, tuttavia i metodi di coltivazione sono ancora arretrati e ampie le zone del tutto selvagge, spesso abitate dalle categorie sociali costrette all’isolamento.

La civiltà delle popolazioni germaniche oscilla a lungo fra il mantenimento delle foreste e la scelta per un’economia prettamente agricola.

Le coste diventano inabitabili a causa delle paludi.

  • La popolazione si ritira sulle colline e si dedica ad un’economia silvo-pastorale
  • Si diffondono per le campagne i coloni che lavorano per i pochi proprietari terrieri. Le donne svolgono le poche attività artigianali necessarie.

-

Frammentazione del tessuto sociale e nascita della curtis

Dilaga lo spopolamento e la chiusura in se stesse delle società (addirittura le strade erano difficili da percorrere)

  • Ne risente il potere centralizzato, mentre si affermano i poteri locali.
  • Nascita della curtis, che riprende le caratteristiche fondamentali della villa romana del III sec. (esordi di regime di economia autosufficiente):

. parte di latifondi di diversi kmq, formatisi in tempi diversi e quindi dispersi in territori ancora più grandi

. divisa in

terra dominica, che include le terre migliori, dirette e amministrate direttamente dal signore, coltivate da servi nutriti da lui (prebendari), e la residenza

mansi: terre concesse a servi o liberi sotto la protezione del signore, che dovevano far fronte a oneri monetari (capitazione prova della condizione di servi), in prodotti della terra (con canoni fissi) e in prestazioni lavorative (corvées)

  • Riduzione dei commerci
  • Grave decadenza della città (elemento fondamentale dell’organizzazione politica romana)

Rapporti sociali

Insicurezza e paura

  • Ricerca di un protettore, offrendo i propri servizi o la propria commendatio

Per il latifondista lavorano:

. uomini "liberi", commendatari: essi hanno una sorta di vero e proprio contratto con il padrone, in base soprattutto alla terra che gli portano ‘in dote’. Ad essi viene consentito di continuare a lavorare la propria terra, ma in cambio della protezione devono pagare tasse o tributi di vario genere

. servi (limitata autonomia delle famiglie servili)

. schiavi (muta il loro rapporto con terra e strumenti di lavoro)

  • Creazione di ruoli dedicati all’organizzazione e al governo delle aree curtensi

Non crolla l’organizzazione della Chiesa, al potere spirituale si accosta quello temporale

  1. Prammatica Sanzione di Giustiniano: vengono ricononsciute ai Vescovi particolari funzioni amministrative (diventano funzionari)

Situazione d’incertezza & efficiente macchina organizzativa

  • la Chiesa diventa punto di riferimento per tutti i popoli europei dov’è presente (arriva addirittura a tenere in piedi alcune città, sopravvissute soltanto grazie alla presenza di una struttura ecclesiastica)
  • aumenta sempre più il potere papale

-

-----------------------------------------------------

-

CRONOLOGIA (dalla fine dei Merovingi fino al 1000):

in neretto le date più rilevanti

-

Clodoveo costruisce una delle più solide monarchie romano-barbariche

Alla sua morte il regno viene spartito tra i figli

In seguito a continui tentativi di unificazione e spartizioni, si consolidano tre regni autonomi:

. Austrasia (Reims)

. Neustria (Parigi)

. Borgogna (Orleans)

Cresce il potere dell’aristocrazia fondiaria e il potere della dinastia merovingia declina a favore dei "maggiordomi", fra cui si affermano gli Arnolfingi

687: Pipino di Héristal, maggiordomo di Austrasia, sconfigge i maggiordomi di Neustria e Borgogna e ricostituisce un regno unitario.

Gli succede Carlo Martello

732: Battaglia di Poitiers, che fa sì che il papato inizi a guardare ai re franchi come ai suoi protettori

Gli succede Pipino il Breve (costinge il fratello alla vita monastica)

743: Deposizione ufficiale di Childerico III

753: Papa Stefano II si reca in Francia per chiedere aiuto contro i Longobardi e lo consacra re dei Franchi

754: Pipino debella i longobardi e, riconosciuta al papa la Donatio Costantiniana, viene nuovamente consacrato re dei Franchi (con estensione ai figli)

771: Carlo Magno unico re dei Franchi

Ovunque ci siano nemici della Chiesa, Carlo li sottomette (longobardi, bizantini)…

L’impero d’Oriente è screditato

800: Papa Leone III incorona Carlo imperatore del Sacro Romano Impero

    • Stretta collaborazione tra potere religioso e politico.

812: Riconoscimento da parte di Bisanzio della dignità imperiale di Carlo

  • L’impero di Carlo porta all’unificazione politica di elementi romani, germanici e cristiani

814: Muore Carlo e gli succede Ludovico il Pio

843: Trattato di Verdun:

Lotario: titolo imperiale e fascia centrale dell’impero

Carlo il Calvo: Francia occidentale

Ludovico il Germanico: Germania (Francia orientale)

887: Deposizione di Carlo il Grosso

987: Sale al potere Ugo Capeto: inizia la dinastia dei Capetingi

911: La corona in Germania diventa elettiva

919: Viene eletto Enrico di Sassonia

936: Gli succede Ottone

Istituzione delle figure dei "vescovi-conti" (non possono trasmettere in eredità la contea)

955: Ottone sconfigge gli Ungari sul Lech

962: Dopo lunghe peripezie e battaglie contro Berengario d’Ivrea, Ottone si fa proclamare imperatore da Giovanni XII

Il Papa tuttavia si schiera presto con gli avversari; dunque Ottone lo fa deporre e si riserva il diritto con il Privilegio Ottoniani di eleggere i papi.

Nomina dunque Leone VIII.

973: Ottone II succede al padre e, sedata una rivolta vassallatica in Germania, tenta di conquistare le terre bizantine e saracene.

983: Muore Ottone II e gli succede la moglie

996: Ottone III viene proclamato maggiorenne e sale al potere, con l’idea di restaurare l’impero.

1002: Sale al potere Enrico II (l’elezione del Pontefice è ormai tornata in mano all’aristocrazia romana)

Articolo informazione


Hits: 1479
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.