Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Poseidņnion, Paestum - Antica cittą della Campania

storia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

La crisi inglese e la grande ribellione - Tensioni diverse: i puritani
Socrate (Atene 470 o 469 - 399 a.C.), filosofo greco.
Adam Smith (Kirkcaldy 1723 - Edimburgo 1790), economista e filosofo scozzese.
Medioevo
Tutti mi dicon Maremma Maremma
Conquista dello spazio e crisi mondiale durante la Guerra Fredda
CONTEMPOREANITA' DEGLI EVENTI
IL '500
NAPOLEONE - RIVOLUZIONE FRANCESE
Il dopoguerra in Italia e l'avvento del fascismo

Poseidņnion, Paestum

Il tempio di Poseidone (o Poseidņnion), risale alla metą del V secolo a. C., ed č uno dei maggiori monumenti dell'area archeologica di Paestum. L'edificio č un magnifico esempio di stile dorico.

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                

Paestum Antica cittą della Campania situata sul litorale campano, a sud di Salerno, uno dei centri principali della Magna Grecia. Le sue tracce pił antiche risalgono al Paleolitico; pił consistenti sono le testimonianze relative all'etą del Bronzo (vedi cultura di Gaudo). Pił tardi, intorno al 600 a.C., coloni greci provenienti da Sibari fondarono la cittą, con il nome di Poseidonia, contemporaneamente al grande santuario di Era situato poco pił a nord, presso la foce del fiume Sele. Alla fine del V secolo a.C. fu conquistata dai lucani, sotto i quali raggiunse la massima espansione; nel 273 a.C. passņ ai romani, che vi stabilirono una loro colonia, con il nome attuale. Nell'etą imperiale la cittą decadde, fino al definitivo abbandono nell'VIII secolo a causa dell'impaludamento della zona.

La cittą, di cui č nota l'intera estensione, delimitata dalle imponenti mura (V-III secolo a.C.), č stata solo parzialmente riportata alla luce. Lungo la fascia mediana si dispongono gli edifici principali: a nord si trova il tempio di Atena (cosiddetto "tempio di Cerere"), del 500 ca. a.C. Al centro si estende l'area pubblica, di due epoche distinte: sull'agorą della cittą greca si affacciavano l'Ecclesiasterion (edificio per le riunioni dell'assemblea), del V secolo a.C., e un importante edificio a forma di sacello (interpretato come luogo di culto o tomba dei fondatori della cittą). La cittą romana aveva qui il suo foro, con il comizio (per le riunioni dell'assemblea), il tempio della triade capitolina (Capitolium), la basilica; alle spalle di questo si ergevano l'anfiteatro (I secolo a.C.) e un ginnasio ellenistico con una grande piscina.

A sud era situato il grande santuario urbano di Era, con due magnifici templi dedicati alla dea, la cosiddetta "Basilica", del 540 ca. a.C., e quello chiamato "di Nettuno", della metą del V secolo a.C. I due templi, insieme a quello di Atena, costituiscono un complesso eccezionale, anche per lo stato di sorprendente conservazione degli edifici, che sono fra i pił alti esempi dell'ordine dorico in Occidente. A ovest sono stati scavati vari isolati dell'impianto ortogonale, con abitazioni di etą ellenistico-romana. Nei pressi della cittą si trovano i resti del santuario di Era alla foce del Sele, uno dei pił importanti santuari greci su suolo italico, che comprendeva, oltre a vari edifici secondari, un tempio maggiore e un edificio pił piccolo, il cosiddetto "Tesoro" (oggi al Museo di Paestum), che era decorato da uno straordinario complesso di metope scolpite con raffigurazioni legate al mito e che costituisce una delle pił importanti testimonianze della scultura magnogreca (560 a.C.).







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1658
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019