Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

NAZISMO - U.S.A., GERMANIA - TRATTATO DI LOCARNO (1925)

storia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

I gruppi nella prospettiva della psicologia sociale
Jean-Jacques Rousseau (Ginevra 1712 - Ermenonville 1778), filosofo svizzero di lingua francese.
Crollo dell'impero romano d'occidente - IMPERO BIZANTINO
ALESSANDRO MAGNO
L'ASCESA DI POMPEO - I PROBLEMI DEL SENATO E L'AVVENTO AL POTERE DI POMPEO
Rinascimento
LA SOCIETA' DI ANTICO REGIME
ESPANSIONE COLONIALE NELL' ETA' DELL' IMPERIALISMO
LA DECOLONIZZAZIONE DELL'AFRICA NERA
PARETI

NAZISMO

In Italia il fascismo e' sorto come risultato del dopoguerra. Nel resto del mondo invece il dopo guerra fu particolarmente facile per i vincitori che superarono facilmente i problemi.

U.S.A.

Gli Stati Uniti non aderirono alla societa' delle nazioni dopo la prima guerra mondiale e si inoltro' in una politica isolazionista rispetto all'Europa ma avevano una forte influenza sui paesi dell'America Latina. Il dopoguerra fu un periodo di grande prosperita', ci furono gli "anni ruggenti" con un aumento demografico ed anche di produzione. Negli Stati Uniti ci furono fenomeni di intolleranza e di razzismo come il ________________ (contro i neri) ma anche contro i comunisti che vennero perseguitati e dichiarati fuorilegge; gli anarchici italiani come Sacco e Vanzetta che furono giustiziati sulla sedia elettrica. Gli U.S.A. negli anni ruggenti portarono avanti una mentalita' puritana e nacque il proibizionismo (in questo periodo vennero proibiti tutti gli alcolici).

Nacque' pero' il fenomeno dei gangster.

GERMANIA

Nel 1918 si formo' la repubblica. 929e49j

La situazione politica era dominata dal Partito Social - democratico (SPD) che era il piu' forte perche' faceva gli interessi dei lavoratori e quindi era il piu' seguito ma era fortemente indebolito dagli INDIPENDENTI e dalla LEGA DI SPARTACO che erano due correnti di questo partito.



Gli INDIPENDENTI erano i piu' riformisti e quelli della LEGA DI SPARTACO erano piu' rivoluzionari ed erano capeggiati da Karl Liebknecht e Rosa Luxemburg. Il partito social - democratico aspirava ad una democratizzazione della Germania pero' questo partito si rifiutava di seguire il modello russo. La proposta dell'SPD era di formarne un'assemblea costituente che desse una costituzione democratica sbarrando la strada al comunismo ma gli INDIPENDENTI  e la LEGA DI SPARTACO volevano seguire il modello russo e si unirono contro l'SPD (volevano il potere ai Soviet). Nacque cosi' la guerra civile durante la quale Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht vennero assassinati ed ebbero la mehlio i social democratici e si formo' un governo con a capo Ebert.

LA REPUBBLICA DI WEIMAR

Alla fine, dallo scontro tra INDIPENDENTI, LEGA DI SPARTACO E SPD si formo' la Repubblica di Weimar formato da social - democratici, cattolici e liberali. Questa repubblica duro' dal 1919 fino al momento che Hitler prese il potere e fu l'unico periodo con la repubblica che la Germania ha mai avuto.

La Repubblica si forma a Weimar perche' si volevano rompere i ponti con la mentalita' militaristica, nazionalistica ed autoritaria della Berlino prussiana. Nel 1949 i tedeschi vengono a conoscenza delle decisioni del trattato di Versailles e nacque la convinzione che la guerra sia stata persa per colpa dei comunisti e dei socialisti verso i quali nasce un'avversione.

Questa repubblica aveva presentato un programma di avanzata democrazia cioe' una democrazia con un parlamento eletto a suffragio universale. Dopo che il parlamento aveva fatto una legge, questa veniva controllata da un'altra assembela.

Il presidente della repubblica era nominato ogni sette anni ed aveva il compito di nominare il capo del governo.

NSDAP (1920)

PARTITO NAZIONAL SOCIALISTA ARBEITEN DEUTSCHLAND (LAVORATORI TEDESCHI)

L'ideologia nazista aveva come particolarita' oltre a quelle fasciste:

-          anti - parlamentarismo

-          anti - comunismo

-          anti - semitismo

L'anti - semitismo si basava sull'affermazione della razza ariana (gli ari erano un ceppo indo - europeo) da cui derivano poi i tedeschi e le altre popolazioni indo - europee)

Dato che socialisti e comunisti erano responsabili della prima guerra mondiale, nelle elezioni del 1920 si ebbe un'avanzata della destra ed un arretramento del partito social - democratico.

GLI ANNI TERRIBILI (1920 - 1923)

In questi anni, in cui la Germania doveva pagare i debiti di guerra, inizio' una forte inflazione, diminui' il valore del marco, peggioro' il livello di vita dei ceti medio - bassi.

Nel 1922 la Repubblica di Weimar chiese alle potenze vincitrici di sospendere il pagamento dei debiti di guerra ma il comitato di controllo rifiuto'.

La commissione di un controllo mando' truppe francesi e belghe ad occupare il bacino della Ruhr per prelevare in legno ed in carbone quello che la Germania doveva pagare.

Nel 1923 Hitler tenta di occupare Monaco. Questo fu il suo primo colpo di stato chiamato Putsch di Monaco. L'oocupazione di Monaco duro' 5 giorni dopodiche' Hitler venne arrestato e costretto a 5 anni di carcere anche se ne sconto' solo uno.

Durante questo anno scrisse il Mein Kampf cioe' il programma del nazismo.

In questa situazione di crisi sociale, sale al ministro degli esteri Gustav Stresemann che convinse le potenze vincitrici a sospendere i debiti di guerra e cercare di far rinascere la nazione tramite piani di aiuto economici cosi' la Germania sarebbe potuta entrare nella societa' delle nazioni.

Questi due piani vennero chiamati:

-          Piano Dawes (1924)

-          Piano Young (1929)

Stresemann riusci' ad accordarsi con la Francia.

Briand, il ministro degli esteri francese, collaboro' con la Germania e nel 1925 venne fatto il trattato di Locarno.

TRATTATO DI LOCARNO (1925)

BRIAND - STRESEMANN

-          La Germania accettava tutto quello che era stato deciso dal trattato di Versailles e soprattutto do aveva rispettare i confini occidentali.

-          La Francia con il consenso delle altre nazioni fece entrarela Germania nella societa' delle Nazioni.

Rimasero irrisolte le seguenti questioni:

-          la Germania non accettava le frontiere orientali dettate dal trattato.

-          In Cecoslovacchia ed in Austria vi erano forti minoranze di lingua tedesca e quindi questi due stati dovevano essere compresi nella Germania.

RIPRESA ECONOMICA DELLA GERMANIA

Dal 1924 la Germania inizio' la ripresa economica e probabilmente sarebbe riuscita se nel 1929 no si fosse verificato il crollo della borsa di NewYork.

Negli anni '20 il partito nazional - socialista erano una minoranza ed erano appena nate le:



-          S.S. che erano piu' fedeli ad Hitler

-          S.A. (STURM ABLEITUNGEN) che erano piu' moderati.

Nel 1925 venne nominato presidente della repubblica di Weimar, Von Hindemburg, di destra ma moderato - tradizionale.

CONSEGUENZE DELLA CRISI DEL 1929 IN GERMANIA

Il crollo della borsa trascino' alla rovina la Germania, molte industrie fallirono, la produzione calo' del 60% e la disoccupazione sali' a 6 milioni su 66 milioni.

Questo favori' l'ascesa al potere di hitler dato che i tedeschi non avevano piu' fiducia nello stato liberal - democratico.

I nazisti proponevano il proprio partito come quello che avrebbe risolto la crisi.

Per i nazisti si doveva abbandonare il liberalismo, la democrazia, si doveva dare obbedienza assoluta al Fuhrer e doveva affermarsi la razza ariana.

Venne eliminata la bandiera rossa, gialla e nera e sostituita con la svastica simbolo delle popolazioni indiane.

Hitler diceva che, se fosse andato al potere, avrebbe rivendicato i torti del trattao di Versailles.

In una situazione in cui la Germania era ridotta alla fame, ex-combattenti, artigiani, commercianti, piccola borghesia e studenti appoggiarono Hitler.

Nel 1932 il partito nazional - socialista divenne il primo partito tedesco.

Hitler dichiara di voler prendere tutto il potere.

Molti sottovalutarono Hitler come successe in Italia con Mussolini perche' si credeva che una volta al potere Hitler avrebbe intrapreso la via della legalita'.

Risulto' subito chiaro che Hitler intendeva abolire tutte le istituzioni repubblicane ed instaurare una dittatura personale istituendo uno stato totalitario.

Nel 1933ci furono le elezioni ed Hitler pensava di raccogliere molti voti e di andare al potere da solo.

Dato che non era molto sicuro della sua vittoria, dieci giorni prima delle elezioni venne incendiato il Reichstag. Non c'erano prove che incolpassero i nazisti ma si sa' per certo che i nazisti appiccarono l'incendio per dare la colpa ai comunisti.

Nelle elezioni del 1933 pero', il partito nazista non riusci' ad ottenere la minoranza in parlamento.

Hitler sarebbe dovuto quindi andare al potere con le sinistre con un governo di coalizione ma, non accettandoqueste condizioni, dichiaro' fuorilegge tutti i partiti. Hitler invio' in tutte le province tedesche governatori nazisti.

Le S.A., che erano composte  da moderati, nel 1933 decisero di opporsi ad Hitler che decise di liberarsi dei capi delle S.A. ed il 2 Agosto 1934, nella notte dei "Lunghi Coltelli", disse a Goring ed Himmler di uccidere gli oppositori.

Le S.S. uccisero circa 1.000 persone ed Hitler, nel comunicato ufficiale in cui si assunse la colpa del fatto, affermo' che erano stati uccisi solo 78 compositori contro il nazismo.

Quando Hitler prese il potere, era sempre in piedi la Repubblica di Weimar con a capo il maresciallo Von Hindemburg.

Hitler quindi non aveva quindi tutto il potere in mano.

Nel 1934, dopo la morte di Von Hindemburg, Hitler in un comunicato disse che, con un decreto approvato tre giorni prima tutto il potere andava in mano a lui.

Hitler da' quindi inizio al 3°Reich.

IL TERZO REICH

Il primo Reich fu quello di Carlo Magno ed ilsecondo fu quello degli Hohenzollern caduto con la prima guerra mondiale.

Hitler, giunto al potere, decise di distruggere le istituzioni democratiche e sostituirle con gli organismi totalitari del terzo reich. Hitler intendeva sostituire la societa' tedesca che finora era libera e prularista, una Germania fondata sulla comunita' di popolo (il popolo deve essere cementato dalla razza).

Hitler quindi, doveva eliminare non solo gli opositori politici ma anche tutti i "diversi" e di attuare:

-          scioglimento di partiti e sindacati dichiarati illegali sostituendoli con corporazioni di stampo fascista e dal partito unico.

-          Esclusione dalla comunita' del popolo tedesco di tutti i cittadini di origine straniera (cioe' coloro che non potevano vantare una pura discendenza ariana, soprattutto gli ebrei). Gli ebrei erano considerata razza negativa responsabile della morale da servi che regna nel mondo.

Nel 1935 Hitler emana le leggi di Norimberga contro i 500 mila ebrei che vivevano in Germania ai quali viene tolta la parita' dei diritti civili.

Il mito della razza prevedeva l'eliminazione fisica degli infermi di mente, la sterilizzazione obbligatoria per i portatori di malattie ereditarie, persecuzione degli omosessuali (considerati responsabili della degradazione dei popoli).

Hitler inoltre mise in atto pubblici roghi nelle piazze dei libri contenenti ideedemocratiche (che erano espressione di un'arte degenerata, indegna dello spirito tedesco).

Da ogni biblioteca vennero eliminati i libri di autori di sinistra.

Il nazismo condanno' tutta l'arte moderna (Bauhaus) considerandola un'architettura bolscevica e la sostitui' con l'architettura nazional - socialista fondata su edifici grandiosi.

I luoghi simbolo dell'emarginazione dei diversi furono i lager, gestiti dalle S.S. e che tra il 1933 ed il 1939 videro rinchiusi al loro interno piu' di 1 milione di dissenzienti.

Da parte del proletariato manco' una resistenza di massa al nazismo perche':

-          il nazismo mise in atto una tecnica di propaganda che, con parate militari e sportive (il ministro per la propaganda era Gobbels), incorniciate in scenografie monumentali e seppe galvanizzare gli individui.

-          Con il nazismo si ebbe una ripresa economica e produttiva che dette lavoro ai lavoratori.

Nel 1938, da 6 milioni di disoccupati del 1932 si passo' a solo 500mila.

Molti lavoratori vennero impiegati nei lavori pubblici.

Hitler come Mussolini voleva l'autarchia cioe' l'autosufficienza dal punto di vista economico.

(v.letture da pag. 415 n°7 - 8 - 9 solo introduzione)



Articolo informazione


Hits: 1383
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2017