Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
 
Architettura
Biologia
Diritto
Economia
Educazione fisica
Filosofia
Generale
Geografia
Italiano
Letteratura
Marketing
Medicina
Scienze
Storia Arte Storia dell arte Tdp
Tecnica
 



 
 
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

La rivoluzione industriale

storia

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

Il lavoro nelle grandi proprietà terriere
Spazio Geo-economico 600
CALVINISMO
L'OLOCAUSTO - LA PERSECUZIONE
I riflessi della crisi internazionale nell'Italia fascista - Crisi economica mondiale (1929)
STORIA - La propaganda del regime fascista attraverso le immagini
Entrare e uscire dai gruppi: processi d'iniziazione e di socializzazione
Prefazione alla - Terza Rivoluzione Industriale
L'età di Filippo II e la Controriforma
L'IMPERIALISMO - I CARATTERI DELL'IMPERIALISMO

La rivoluzione industriale

 

Per rivoluzione industriale s'intende quel fenomeno che portò, nella seconda metà del '700, in Inghilterra all'affermazione di un modello produttivo incentrato sulla fabbrica.

Sono diversi i fattori che ne determinarono lo sviluppo in questo periodo e soprattutto in Ingh., infatti, solo più tardi questo fenomeno si espanse un po' in tutta l'Europa.

Molto importanti erano le innovazioni tecniche che si andavano introducendo, o erano già state intro 131i88b dotte negli anni precedenti, nel campo tessile e con le quali si cercava di contrastare le importazioni delle pregiatissime stoffe indiane. (navetta volante, Kay 1733; filatoio meccanico, Hargreaves 1764; filatoio idraulico, Arkwright 1769; mule, Crompton 1779; telaio meccanico a vapore, Cartwright 1785)

L'introduzione di questi macchinari iniziò a spostare i centri di produzione: non era più possibile tessere a casa sotto ordinazione, questi macchinari avevano bisogno d'alimentazione e grandi spazi, così nascono i primi "prototipi" di fabbriche.

Nuovi passi furono fatti anche nel campo siderurgico dove, grazie all'introduzione del carbone coke da parte di Darby e Cort, si riuscirono ad ottenere fusioni migliori con meno impurità e quindi una maggior qualità del prodotto; iniziò anche la diffusione di leghe metalliche più adatte e resistenti per lavori più specifici; nello stesso periodo Watt mise a punto la macchina a vapore che risolse molti problemi riguardante l'alimentazione dei macchinari.

La vicinanza al mare, la presenza di molti fiumi navigabili e una migliore condizione della rete stradale, rispetto a tutti gli altri paesi europei, furono fattori fondamentali per lo sviluppo di un sistema industriale verso il quale l'Ingh. si stava avviando, i tempi per ottenere materie prime, per trasportare i prodotti erano ridotti e anche i costi non erano proibitivi.

Contemporaneamente alla riv. industriale bisogna tenere in considerazione anche la riv. agraria, infatti, dopo l'introduzione delle coltivazioni a rotazione, l'applicazione del metodo e delle innovazioni industriali la condizione della popolazione contadina, che a quel tempo rappresentava circa il 75% della popolazione, era notevolmente migliorata.

Nella seconda metà del '700 si verificò in tutta Europa un aumento demografico, il che fece sì che non mancasse mai la manodopera e soprattutto non a costi elevatissimi; contemporaneamente all'aumento della manodopera c'era di conseguenza un aumento della richiesta dei prodotti, così il mercato non ristagnava.

All'inizio però erano solo i piccoli mercanti o artigiani a rischiare, poiché i grandi proprietari terrieri o grandi mercanti non vedevano la necessità di fare rischiosi investimenti; quando si vide invece che questi investimenti non erano così rischiosi: il processo d'industrializzazione iniziò a decollare. Il comportamento delle banche poi fu un altro fattore importante per lo sviluppo in senso industriale dell'Ingh., infatti, non furono mai applicati interessi alti che bloccavano sul nascere qualsiasi tipo di nuova attività, anzi spesso con prestiti e finanziamenti agevolati erano proprio le banche le migliori rampe di lancio per piccole fabbriche.

Difficoltoso fu l'inserimento degli operai in un nuovo mondo lavorativo, totalmente diverso da quello a cui si era abituati: sono i poveri, i disadattati, gli orfani, le prostitute . i primi a doversi adattare per necessità. (nascono le workhouses) La suddivisione del lavoro introdotta in seguito da A.Smith rese il lavoro ancor più alienante.

In definitiva le cause che facilitarono lo sviluppo di un nuovo sistema produttivo in Inghilterra furono: lo sviluppo tecnologico e l'applicazione di esso in campo produttivo, l'aumento demografico, le favorevoli caratteristiche socio-politiche (diffusa istruzione e istituzioni politiche favorevoli), abbondanti risorse (anche grazie alle colonie), facilità dei trasporti, prerequisiti economici presenti, crescita della domanda dei prodotti, disponibilità dei capitali iniziali e disponibilità di forza lavoro.

 

Articolo informazione


Hits: 1541
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.