Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
 
Architettura
Biologia
Diritto
Economia
Educazione fisica
Filosofia
Generale
Geografia
Italiano
Letteratura
Marketing
Medicina
Scienze Chimica Fisica Geometria Informatica Matematica Ricerche Scienze della materia Scienze della terra
Storia
Tecnica
 



 
 
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

tesina antifurto

ricerche

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

4n71fur70:73l3m471<0
Giocattoli
Separazioni e divorzi
Analisi del Testo
'L'ETICA CRITICA'
IL PROBLEMA DEL LAVORO
Properzio
Leggi della lavorazione della pietra
Nuova pagina 2
Il Partenone

tesina antifurto
Introduzione

Le soluzioni per proteggere mobili ed immobili sono molteplici, dal semplice antifurto che si limita ad attivare una sirena in caso di tentativi di furto, a quelli piu' sofisticati, i quali sono capaci di fornire istante per istante la posizione (o la condizione, nel caso di immobili) dell'oggetto da proteggere. La differenza sostanziale e' quella che i primi tentano di scoraggia 828f52i re il furto (agiscono cioč come dissuasori), mentre i secondi permettono di intervenire nella fase successiva, cioč quella della ricerca del mezzo o della cattura del ladro.
In molti antifurti queste due tecniche coesistono.

Il nostro antifurto e' del secondo tipo, infatti consiste in piu' computer dislocati su tutto il territorio nazionale , di cui uno (per citta') svolge la funzione di centrale per le emergenze e di POP per il collegamento ad Internet. Ogni casa da controllare ha al suo interno un sistema di rilevamento delle emergenze basato su dei sensori collegati ad un Pc (acceso e connesso 24h su 24), il quale comunica continuamente lo stato dell'allarme al nodo centrale. Questi avverte gli operatori di eventuali emergenze, i quali a loro volta coordinano le pattuglie in base alle emergenze segnalate.

Il sistema e' in grado di rilevare intrusioni, incendi, o di poter attivare manualmente una di queste emergenze oltre che a dare la possibilita' di chiamare un'ambulanza od una pattuglia in caso di aggressione (per esempio).

L'antifurto consta di 2 parti: una hardware e l'altra software:

  • Hardware: si occupa di rilevare le emergenze tramite dei sensori collegati alla porta parallela. Ovviamente il segnale dei sensori viene condizionato, facendo in modo che se non vi sono emergenze l'uscita sia 5 V (1 logico per la porta parallela), mentre se l'allarme deve essere attivato, l'uscita deve essere 0 V (0 logico per la porta parallela).

  • Software: si divide in due, locale e remoto:

    • Locale: e' il programma che si occupa di acquisire lo stato dei sensori e di inviarlo alla centrale.
    • Remoto: e' quello che comunica agli operatori indirizzo, tipo di intervento, ed eventuali indicazioni particolari.
Come detto prima, i computer locali sono connessi 24h su 24, in modo che il loro ip sia in un certo senso statico (quando ci colleghiamo ad internet, il provider ci assegna un indirizzo ip, diverso di volta in volta, ma uguale per tutta la durata della connessione. Questo e' un ip dinamico, in quanto cambia di sessione in sessione, mentre un ip statico rimarrebbe invariato. Facendo come descritto sopra otteniamo un "ip dinamico statico").
Prosegui

Articolo informazione


Hits: 2813
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.