Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Corso di laurea in Biotecnologie - Esercitazione di Laboratorio - IDROLISI E PURIFICAZIONE DI UN DISACCARIDE

matematica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

Razionalizzazione del denominatore di una frazione
I NUMERI REALI - La definizione di numero
Equazioni e disequazioni irrazionali - Equazioni
METODO DEL TASSO INTERNO DI RENDIMENTO (TIR)
Ellisse
L'insiemistica - I sottoinsiemi
Esiste una formula che permette di trovare tutte le terne pitagoriche?
Le derivate - Superficie topografica
MATEMATICA - ARITMETICA - FORMULE
LIMITI DI FUNZIONI - IL CONCETTO DI LIMITE

Corso di laurea in Biotecnologie

Esame di Laboratorio di Chimica Biorganica

Esercitazione di Laboratorio

Idrolisi e purificazione

di un disaccaride




Scopo di quest'esercitazione è l'idrolisi di un disaccaride, il lattosio, la purificazione e l'acetilazione dei due monosaccaridi risultanti dall'idrolisi e la loro analisi alla gas - massa.

Si sono sciolti in un pallone a smeriglio da 50 ml  25mg di lattosio in 1 ml di acido trifluoroacetico (TFA) 2 N. Il pallone, tappato, è stato lasciato sotto agitazione per  un'ora in un bagno d'olio a circa 120°C.



Il TFA catalizza l'idrolisi del legame b - 1,4 glicosidico tra il galattosio e il glucosio, portano alla formazione dei due m 232i83c onosaccaridi liberi. Ciascun monosaccaride si trova ora sia nella forma aperta che come miscela degli anomeri a e b.


Miscela degli anomeri a e b

 

+

 

Miscela degli anomeri a e b

 




Una volta raffreddato il pallone sono stati aggiunti alla soluzione 5 ml di isopropanolo e si è portato a secco. L'operazione è stata ripetuta per tre volte.

La soluzione viene così pulita dal TFA e dall'isopropanolo, lasciando nel pallone solo i monosaccaridi. L'isopropanolo reagisce con il TFA formando un estere bassobollente, facilmente eliminabile portando a secco la soluzione. L'operazione è necessaria perché il TFA ha un punto di ebollizione troppo alto perché venga eliminato al rotovapor.

Successivamente si sono aggiunti al campione 15 mg di NaBH4.

Il NaBH4 è necessario per ridurre il carbonio aldeidici dei monosaccaridi. Poiché l'aldeide viene continuamente sottratta all'equilibrio con le forme cicliche a e b, alla fine tutte le molecole di galattosio e glucosio sono ridotte a galattositolo e glucitolo.




La soluzione è stata lasciata riposare per un tempo sufficientemente lungo, dopodiché sono state aggiunte alcune gocce di acido acetico.

L'operazione è stata dettata dalla necessità di eliminare gli ioni H- in eccesso, provenienti da NaBH4. La formazione di idrogeno gassoso dalla combinazione di H+ e H- è la causa dell'effervescenza osservata.

A questo punto sono stati aggiunti 10 ml di una soluzione acido acetico : metanolo (1:9) e si è portato a secco. Il procedimento è stato ripetuto per quattro volte.

In questo modo il sodio e il boro presenti nel pallone formano NaOCOCH3 e B(OCOCH3)3.

Al campione sono stati poi aggiunti 10 ml di solo metanolo e si è di nuovo portato a secco. L'operazione è stata ripetuta per tre volte, facendo attenzione che l'ultima volta il campione fosse ben secco.

Il metanolo converte l'estere borico, poco volatile, in B(OCH3)3, più volatile e facilmente eliminabile per distillazione.

Alla soluzione sono stati poi aggiunti 1 ml di anidride acetica e 1 ml di piridina anidra. Il pallone è stato lasciato sotto agitazione per 20 minuti a 120°C, ben tappato con parafilm.



+

 

+

 

+

 
L'anidride acetica esterifica tutti i gruppi ossidrilici degli alditoli, trasformandoli così in alditoli acetati. Poiché da questa reazione si libera acido acetico è necessario l'uso di una base debole come la piridina, per evitare che il pH scenda troppo.


Dopo aver raffreddato il pallone sono stati aggiunti 2 ml di toluene e 1 ml di metanolo.

Il toluene forma con la piridina un azeotropo, mentre il metanolo forma con l'acido acetico acetato di metile. Questi prodotti sono facilmente eliminabili per distillazione.

Si è poi portato a secco, in modo da lasciare nel pallone solo gli alditoli acetati e NaOAc.

In seguito il campione è stato disciolto in 5 ml di cloroformio ed è stato posto in un imbuto separatore insieme a 5 ml di acqua distillata. Dopo aver dibattuto la soluzione sono state separate la fase organica dalla fase acquosa. L'operazione è stata ripetuta più volte.

In questo modo si allontana la fase acquosa, contenente il sale, da quella organica, contenente gli alditoli acetati.

In seguito alla soluzione è stato aggiunto del solfato di sodio e si è portato a secco.

Il solfato di sodio serve per eliminare le tracce di acqua ancora presenti nella soluzione.

Il campione così ottenuto è stato analizzato alla gas - massa. I tempi di ritenzione per i due composti sono risultati differenti, come c'era da attendersi, e in corrispondenza dei valori attesi.

Anche lo schema di frammentazione degli ioni molecolari ha indicato che il campione realmente conteneva i due alditoli acetati.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1587
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019