Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

MICROSOFT ACCESS 2.0 - LA GUIDA IN LINEA - FINESTRA DI AVVIO MICROSOFT ACCESS

informatica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

Cosa sono le porte TCP/IP
PASSAGGIO DI PARAMETRI X INDIRIZZO CON PARAMETRI (scambio)
APPUNTI SU LABVIEW 5.1
LA PROGETTAZIONE DI TIPI DI DATI ASTRATTI - ADT(Abstract Data Type)
L'UART (Universal Asynchronous Receiver Trasmitter)
Guida passo passo per settare ICProg per Windows XP
PROGRAMMA IN LINGUAGGIO C++ CHE GESTISCE UNA RUBRICA DI APPUNTAMENTI
CORSO INTERMEDIO WORD
MICROSOFT ACCESS 2.0 - LA GUIDA IN LINEA - FINESTRA DI AVVIO MICROSOFT ACCESS

MICROSOFT ACCESS 2.0

PREMESSA

Il software ACCESS della Microsoft è un database, ovvero un programma che gestisce un insieme di dati quali, ad esempio, una rubrica con gli indirizzi dei clienti, un registro con i dati sulle vendite dei prodotti, un archivio con le schede personali degli impiegati, etc.

In Microsoft Access è possibile creare dei database relazionali, ovvero degli archivi che memorizzano in un'unica posizione i dati correlati. Ad esempio è possibile creare un database relazionale per memorizzare tutti i dati di una società, quali le informazioni sui clienti, sui prodotti, sugli impiegati, etc.



I database relazionali semplificano la ricerca, l'analisi e la gestione dei dati proprio perchè li memorizzano in un'unica posizione.

Un database di Microsoft Access può contenere i seguenti sei tipi di oggetti di database, ad ognuno dei quali corrisponde la relativa finestra di visualizzazione ed i relativi menu specifici:

Le Tabelle         che memorizzano i dati

Le Query           che riuniscono una o più tabelle per consentirne la visualizzazione o la modifica in una scheda, o la stampa in un report.

Le Schede         che visualizzano i dati di tabelle e di query per consentire l'esame, la modifica o l'aggiunta di nuovi dati.

I Report              che riepilogano e dispongono i dati di tabelle e di query per consentirne la stampa o l'analisi.

Le Macro           che automatizzano le funzioni del database eseguendo le azioni specificate senza necessità di alcuna programmazione.

I Moduli              che registrano il codice di Access Basic mediante il quale è possibile scrivere per personalizzare, potenziare e ampliare il database.

la Guida in linea

La Guida di Microsoft Access è un sistema informativo in linea. Gli argomenti della Guida in linea consentono all'utente di ottenere informazioni su tutti gli aspetti del programma, dalla creazione delle tabelle al significato dei messaggi di errore.

Finestra di avvio microsoft access

Un database può essere aperto o creato sia nella finestra Microsoft Access che nella finestra Database. Se si tenta di aprire un secondo database, verrà prima chiuso il database aperto.

La finestra di avvio di Microsoft Access funge da sfondo per tutte le operazioni di Access.

Graficamente possono essere distinte, dall'alto in basso, le seguenti aree:

La Barra del Titolo.

La Barra dei Menu, dalla quale sono selezionabili i comandi.

Le Barre degli Strumenti, che contengono una serie di pulsanti selezionabili tramite mouse e consentono d'accedere rapidamente ai comandi di frequente utilizzo.

La Barra di Stato, la quale riporta una breve descrizione della funzione di ogni pulsante.

I comandi dei menu e le barre degli strumenti incorporate in Microsoft Access variano da finestra a finestra. La disponibilità dei vari comandi dipende quindi dalla finestra attivata.

La caratteristica di descrizione comando consente di visualizzare il nome di ciascun pulsante man mano che si sposta il puntatore del mouse sulla barra degli strumenti.

Nella parte sinistra della barra di stato vengono visualizzati i messaggi di stato, mentre nella parte destra sono indicati le modalità e i tasti di protezione. La seguente tabella descrive le abbreviazioni utilizzate per le modalità e per i tasti.

Abbreviazione               Descrizione

FILT                                   È stato applicato un filtro

SPO                                   È attiva la modalità di spostamento (ESC per disattivarla)

EST                                   È attiva la modalità di estensione (ESC per disattivarla)

MAIUSC                            È attivo il blocco delle maiuscole

NUM                                  È attivo il blocco dei numeri

BS                                      È attivo il blocco dello scorrimento

INS                                     È attiva la sovrascrittura (INS per attivare/disattivare)

MENU FILE

Comando Nuovo database

Questo comando crea un nuovo database. Viene visualizzata la finestra di dialogo Nuovo database nella quale è possibile specificare il nome e il percorso del database.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome file   Digitare il nome del database che si desidera creare oppure selezionare dall'elenco un nome di un database esistente. In tal caso verrà richiesta la conferma della sostituzione. È possibile utilizzare i caratteri jolly per specificare i file che si desidera visualizzare.

Tipo di file  Selezionare il tipo di file che si desidera visualizzare nell'elenco della casella "Nome file". È possibile visualizzare i file di database di Microsoft Access (MDB) oppure tutti i tipi di file.

Unità Selezionare l'unità sulla quale deve essere salvato il database che si desidera creare.

Directory    Selezionare la directory nella quale deve essere salvato il database che si desidera creare.

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+N

Comando Apri database

Questo comando apre un database esistente. È possibile aprire un database per l'accesso di sola lettura e specificare se verrà utilizzato con accesso esclusivo oppure se verrà condiviso in un ambiente multiutente. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome file   Digitare il nome del database che si desidera aprire oppure selezionare un nome dall'elenco.I file con l'estensione selezionata verranno visualizzati nell'elenco della casella "Tipo di file". È possibile utilizzare i caratteri jolly per specificare i file che si desidera visualizzare.

Tipo di file  Selezionare il tipo di file che si desidera visualizzare nell'elenco della casella "Nome file". È possibile visualizzare i file di database di Microsoft Access (MDB) oppure tutti i tipi di file.

Unità Selezionare l'unità sulla quale si trova il file che si desidera aprire.

Directory    Selezionare la directory nella quale si trova il file che si desidera aprire.

Sola lettura         Selezionare questa opzione per aprire il database con accesso di sola lettura. L'accesso di sola lettura consente di visualizzare il database, ma non consente di modificare i dati e gli oggetti di database.

Accesso esclusivo Selezionare questa opzione per aprire il database con accesso esclusivo. L'apertura di un database ad accesso esclusivo impedisce che altri utenti possano modificare i dati e gli oggetti in esso contenuti. Disattivare questa opzione per aprire il database con accesso condiviso in un ambiente multiutente.

L'opzione "Esclusivo" viene selezionata automaticamente a meno che non venga modificata la modalità di apertura predefinita. Per modificare l'impostazione ad accesso condiviso, scegliere Opzioni dal menu Visualizza, scegliere la categoria "Multiutente/ODBC", quindi impostare l'elemento Apertura database predefinita ad "Accesso condiviso".

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+O

Comando Compatta database

Questo comando esegue una copia del database. Se il file di database è frammentato, ne riorganizza la struttura su disco. È possibile che un file venga frammentato quando si apportano numerose modifiche al database. Il file di database compattato è in genere di dimensioni ridotte rispetto all'originale e presenta una funzionalità migliore.

Per il file di database compattato, è possibile utilizzare come nome di origine lo stesso nome oppure utilizzare un nome differente per creare un file distinto. Se utilizzando lo stesso nome il database viene compattato, il file di origine verrà sostituito con la versione compattata.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Compatta database da

Nome file   Digitare il nome del database che si desidera compattare oppure selezionare un nome dall'elenco.Verrà visualizzato un elenco dei file che presentano l'estensione selezionata nella casella "Tipo di file". Per specificare i file che si desidera visualizzare, è possibile utilizzare i caratteri jolly.

Tipo di file  Selezionare il tipo di file che si desidera visualizzare nell'elenco della casella "Nome file". È possibile visualizzare i file di database di Microsoft Access (MDB) oppure tutti i tipi di file.

Unità Selezionare l'unità sulla quale si trova il file che si desidera compattare.

Directory    Selezionare la directory nella quale si trova il file che si desidera compattare.

Compatta database su

Nome file   Utilizzare lo stesso nome, digitarne uno nuovo oppure selezionare un nome dall'elenco. Se si seleziona un nome dall'elenco, verrà visualizzato un messaggio che chiederà conferma della sostituzione del database scelto con il database compattato. 454g61e

Tipo di file  Selezionare il tipo di file che si desidera visualizzare nell'elenco della casella "Nome file". È possibile visualizzare i file di database di Microsoft Access (MDB) oppure tutti i tipi di file.

Unità Selezionare l'unità nella quale si desidera memorizzare il database compattato.

Directory        Selezionare la directory nella quale si desidera memorizzare il database compattato. 454g61e

Comando Converti database

Questo comando converte un database di Microsoft Access versione 1.0 o 1.1 in un database della versione 2.0. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Converti database da

Nome file   Digitare il nome del database che si desidera convertire oppure selezionarne uno dall'elenco. Vengono elencati i file con l'estensione selezionata nella casella "Tipo di file". È possibile utilizzare dei caratteri jolly per specificare i file che si desidera visualizzare.

Tipo di file  Selezionare il tipo di file che si desidera visualizzare nella casella "Nome file". È possibile elencare i file database di Microsoft Access (MDB) o tutti i file.

Unità Selezionare l'unità nella quale è memorizzato il file che si desidera convertire.

Directory    Selezionare la directory nella quale è memorizzato il file che si desidera convertire.

Converti database in

Nome file   Utilizzare lo stesso nome, digitare un nuovo nome oppure selezionare un nome dall'elenco. Se si utilizza lo stesso nome, sarà necessario specificare un percorso diverso per il database.

Tipo di file  Selezionare il tipo di file che si desidera visualizzare nella casella "Nome file". È possibile elencare i file database di Microsoft Access (MDB) o tutti i file.

Unità Selezionare l'unità nella quale si desidera memorizzare il database convertito.

Directory    Selezionare la directory nella quale si desidera memorizzare il database convertito.

Comando Codifica/decodifica database

Questo comando esegue una copia codificata o decodificata di un database. La codifica di un database costituisce una protezione per le informazioni in esso contenute, in quanto le rende indecifrabili a programmi di utilità o agli elaboratori di testo. La decodificazione di un database annulla la codifica.

È possibile utilizzare per il file di database codificato o decodificato lo stesso nome del file di origine oppure un nome diverso per creare un file distinto. Se si utilizza lo stesso nome e il database viene codificato o decodificato, il file di origine verrà sostituito automaticamente con la versione codificata o decodificata. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome file   Digitare il nome del database che si desidera codificare o decodificare oppure selezionarne uno dall'elenco. Verrà visualizzato un elenco dei file che presentano l'estensione selezionata nella casella "Tipo di file". Per specificare i file che si desidera visualizzare, è possibile utilizzare i caratteri jolly.

Tipo di file  Selezionare il tipo di file che si desidera visualizzare nell'elenco della casella "Nome file". È possibile visualizzare i file di database di Microsoft Access (MDB) oppure tutti i tipi di file.

Unità Selezionare l'unità sulla quale si trova il file che si desidera codificare o decodificare.

Directory    Selezionare la directory nella quale si trova il file che si desidera codificare o decodificare.

Comando Recupera database

Questo comando recupera un database danneggiato. Un database può essere danneggiato se si esce da Microsoft Access in modo inconsueto: in caso di interruzione di tensione o di problemi hardware. Il database non verrà danneggiato se si esce da Microsoft Access seguendo le normali procedure.

Quando un database danneggiato viene aperto, compattato, codificato o decodificato, verrà richiesta conferma del recupero del database. Se viene scelto OK, il database verrà recuperato. In alcuni casi è possibile che Microsoft Access non sia in grado di rilevare che un database è stato danneggiato. Se si verificano problemi durante l'utilizzo del database, provare ad utilizzare il comando Recupera database. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome file   Digitare il nome del database che si desidera recuperare oppure selezionarne uno dall'elenco. I file con l'estensione selezionata verranno visualizzati nell'elenco della casella "Tipo di file". È possibile utilizzare i caratteri jolly per specificare i file che si desidera visualizzare.

Tipo di file  Selezionare il tipo di file che si desidera visualizzare nell'elenco della casella "Nome file". È possibile visualizzare i file di database di Microsoft Access (MDB) oppure tutti i tipi di file.

Unità Selezionare l'unità sulla quale si trova il file che si desidera recuperare.

Directory    Selezionare la directory nella quale si trova il file che si desidera recuperare.

Comando Barre degli strumenti

Questo comando consente di modificare le barre degli strumenti incorporate oppure di creare, personalizzare o eliminare delle nuove barre degli strumenti.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Barre degli strumenti   Visualizza l'elenco delle barre degli strumenti sia incorporate che personalizzate. Il segno di spunta accanto al nome di una barra degli strumenti indica che questa è attualmente visualizzata.

Chiudi        Chiude la finestra di dialogo una volta terminata l'operazione.

Nascondi/Mostra         Il nome di questo pulsante cambia a seconda che nella modalità attuale la barra degli strumenti selezionata sia visualizzata o nascosta. Nasconde o mostra la barra degli strumenti selezionata nella casella di riepilogo "Barre degli strumenti".

Ripristina/Elimina         Ripristina lo stato originale di una barra degli strumenti incorporata, se dopo averla modificata, si desidera ripristinarne i pulsanti originali nell'ordine originale. Se si seleziona una barra degli strumenti personalizzata, il pulsante Ripristina verrà sostituito dal pulsante Elimina poiché le barre degli strumenti personalizzate non possono essere ripristinate. Scegliere Elimina per eliminare definitivamente la barra degli strumenti personalizzata e i pulsanti che la compongono.

Nuova        Visualizza la finestra di dialogo Nuova barra degli strumenti nella quale è possibile creare una barra degli strumenti personalizzata. Questa barra degli strumenti potrà essere utilizzata soltanto nel database in cui è stata creata.

Rinomina  Visualizza la finestra di dialogo Rinomina barra degli strumenti nella quale è possibile rinominare una barra degli strumenti personalizzata. Questo pulsante non è disponibile per le barre degli strumenti incorporate.

Personalizza Visualizza la finestra di dialogo Personalizza barre degli strumenti, che è possibile utilizzare per aggiungere, spostare o eliminare dei pulsanti sulle barre degli strumenti, per aggiungere o eliminare dello spazio tra essi o per modificarne l'aspetto o la descrizione.

Pulsanti a colori Attiva o disattiva i colori di tutti i pulsanti sulle barre degli strumenti.

Pulsanti ingranditi   Ingrandisce i pulsanti sulla barra degli strumenti o ne ripristina le dimensioni originarie.

Descrizione comando     Attiva o disattiva la caratteristica Descrizione comando.

Comando Scopri

Questo comando visualizza le finestre nascoste.

La opzione "Finestra"  elenca tutte le finestre nascoste. Selezionare tra queste la finestra che si desidera visualizzare. Scegliere OK per visualizzare la finestra selezionata.

Comando Esegui macro

Questo comando esegue una macro specificata.

La opzione "Nome macro"     consente di digitare il nome della macro da eseguire oppure di selezionare una macro dall'elenco.    

Comando Aggiunte

Questo comando consente di installare, disinstallare o personalizzare le aggiunte, secondo le seguenti opzioni:

Gestore aggiunte          Consente di installare, disinstallare o personalizzare i comandi di menu, i tipi di Autocomposizione e i generatori.

Analizzatore database  Stampa un elenco degli elementi della struttura degli oggetti di database.

Gestore allegati             Consente di visualizzare o aggiornare i collegamenti alle tabelle allegate.

Importa database          Importa nel database corrente tutti gli oggetti di un database di Microsoft Access.

Generatore menu         Consente di creare una barra dei menu personalizzata che è possibile aggiungere ad una scheda o ad un report.

Comandi 1, 2, 3 e 4

I numeri e i nomi di file elencati nella parte inferiore del menu File indicano gli ultimi quattro database che sono stati aperti. Per aprire un database, fare clic sul nome di file oppure digitare il numero corrispondente. Il database verrà aperto con le stesse impostazioni delle opzioni "Sola lettura" e "Accesso esclusivo" che erano state scelte la volta precedente.

Comando Esci

Questo comando termina la sessione di Microsoft Access. Se sono state apportate modifiche alla struttura di un oggetto di database, verrà chiesto se si desidera salvarle.

Scelta rapida

Tasti:      ALT+F4

MENU " ? " (AIUTO)

Comando Sommario

Questo comando apre la finestra della Guida, qualora non sia già aperta, visualizzandone il Sommario, che ne offre una panoramica e che consente di accedere a tutti gli argomenti ed alle Schede guida.

Comando Cerca

Questo comando consente di trovare rapidamente gli argomenti della Guida e le Schede guida relative ad un argomento. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

[Argomento]   Digitare le prime lettere dell'argomento desiderato. Mentre si digita, verranno visualizzati nell'elenco gli argomenti che iniziano con le lettere specificate consentendo di individuare la voce desiderata. Fare doppio clic sull'argomento, oppure selezionarlo e scegliere il pulsante Mostra argomenti.

Mostra argomenti   Elenca gli argomenti o le Schede guida correlate all'argomento desiderato.

Vai a          Fare doppio clic sull'argomento desiderato oppure selezionare il nome di un argomento o di una Scheda guida e visualizzarlo premendo il pulsante Vai a.

Comando Schede guida

Questo comando visualizza il menu principale delle Schede guida. Le Schede guida costituiscono una serie di esercitazioni guidate relative alle operazioni più comuni che è possibile eseguire in Microsoft Access. Tramite queste esercitazioni sarà possibile lavorare gradualmente nel proprio database. Le Schede guida e Microsoft Access possono essere utilizzati contemporaneamente. Le Schede guida spiegano le operazioni più comuni di Microsoft Access passo passo. Possono essere utilizzate per la creazione di un intero database oppure è possibile richiamarle quando si necessita di assistenza per un'operazione specifica.

Comando Servizio supporto tecnico

Questo comando visualizza l'argomento della Guida "Servizio supporto tecnico di Microsoft Access" che consente di scegliere, tra molti metodi, quello più adatto per risolvere i quesiti su Microsoft Access.

Comando Informazioni su

Questo comando visualizza il numero della versione di Microsoft Access in uso, le notizie sul copyright, il nome della propria società, il numero di serie, la quantità di memoria disponibile, l'eventuale coprocessore matematico del computer e la quantità di spazio disponibile sull'unità disco corrente.

La opzione "Dati sistema"         visualizza informazioni sulla configurazione del sistema, sulle stampanti, sui file DLL, sui tipi di carattere, sugli strumenti di verifica, sui filtri grafici, sui convertitori di testo, sulla configurazione di visualizzazione, sulle applicazioni in esecuzione e sulle impostazioni della funzionalità OLE.

DATABASE

Finestra Database

Quando si apre un database, viene visualizzata la finestra Database. In questa finestra è possibile aprire le tabelle, le schede e gli altri oggetti di database.

La finestra Database contiene i seguenti quattro elementi:

Barra del titolo    Visualizza il nome del database aperto

Pulsanti di comando   Aprono l'oggetto selezionato in una finestra o visualizzazione particolare. Ad esempio un clic sul pulsante Struttura consente di aprire l'oggetto selezionato in visualizzazione Struttura.

Pulsanti oggetto Visualizzano un elenco di oggetti che è possibile aprire o modificare. Ad esempio un clic sul pulsante Schede consente di visualizzare l'elenco delle schede del database aperto.

Elenco oggetti    Selezionare dall'elenco visualizzato l'oggetto che si desidera aprire

MENU FILE

Comando Chiudi database

Questo comando chiude il database attivo. Se sono state apportate delle modifiche alla struttura di un oggetto di database, verrà richiesto se si desidera salvarle.

Comando Nuovo

Questo comando crea un nuovo oggetto di database. Verrà visualizzato un sottomenu dal quale sarà possibile scegliere il tipo di oggetto che si desidera creare:

Tabella      Visualizza la finestra di dialogo Nuova tabella. È possibile progettare una tabella personalmente oppure con l'Autocomposizione tabella.

Query        Visualizza la finestra di dialogo Nuova query. È possibile progettare una query personalmente oppure con l'Autocomposizione query. Le query progettate personalmente saranno basate sulla tabella o sulla query attiva. Se non è stata attivata alcuna tabella o query, verrà visualizzata la finestra di dialogo Allega tabella.

Scheda     Visualizza la finestra di dialogo Nuova scheda. È possibile creare una scheda a partire dalla pagina vuota oppure utilizzando l'Autocomposizione scheda.

Report       Visualizza la finestra di dialogo Nuovo report. È possibile creare un report a partire dalla pagina vuota oppure utilizzando l'Autocomposizione report.

Macro        Apre la finestra Macro

Modulo      Apre la finestra Modulo.

Opzioni della finestra di dialogo (Tabelle e Query)

Autocomposizione tabella/Autocomposizione query    Fare clic per utilizzare l'Autocom­posizione tabella o l'Autocomposizione query che facilita la progettazione della tabella o della query desiderata.

Nuova tabella/Nuova query Fare clic per visualizzare una nuova tabella o una nuova query in visualizzazione Struttura. Quando si sceglie Nuova query, verrà visualizzata anche la finestra di dialogo Allega tabella.

Opzioni della finestra di dialogo (Schede e report)

Selezionare una tabella/query     Digitare il nome della tabella o della query sulla quale verrà basata la scheda o il report oppure selezionare un nome dall'elenco.

Autocomposizione scheda/Autocomposizione report  Fare clic per utilizzare l'Autocom­posizione scheda o l'Autocomposizione report che facilita la progettazione della scheda o del report desiderato.

Scheda vuota/Report vuoto Fare clic per creare una scheda vuota o un report vuoto.

Comando Rinomina

Questo comando assegna un nome diverso all'oggetto di database selezionato. Se lo stesso nome è già stato assegnato ad un altro oggetto dello stesso tipo, verrà richiesto di confermarne la sostituzione.

La opzione "Nome <Oggetto>"          consente di digitare un nome per l'oggetto, che rispetti le convenzioni standard di denominazione di Microsoft Access.

Comando Output su

Questo comando salva l'output di una tabella, di una query, di una scheda, di un report o di un modulo su un file in uno dei seguenti formati: Microsoft Excel (XLS), Rich Text Format (RTF) o MS-DOS Text (TXT). Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Seleziona formato  Selezionare il formato del file di output.

Output        con le opzioni:

     Tutto      Indica che l'output conterrà l'intera tabella, query, scheda, report o modulo.

     Selezione      Indica che l'output conterrà solo la parte selezionata del foglio dati.

Nome file   Selezionare o digitare il nome del file di output.

Tipo file      Visualizzare un elenco nel quale è possibile scegliere alcuni o tutti i tipi di file di cui si desidera ottenere l'output.

Directory         Specificare la directory in cui memorizzare il file di output.

Unità Selezionare l'unità in cui memorizzare il file di output.

Automatico         Attivare questa casella di controllo per fare in modo che il file di output venga aperto automaticamente nell'applicazione associata nel formato del file.

Comando Importa

Questo comando copia dei dati da un file di testo, da un foglio di calcolo o da una tabella di un database in una tabella di Microsoft Access. Copia inoltre degli oggetti da un altro database di Microsoft Access nel database aperto.

La opzione "Fonte dati"           consente di selezionare il tipo di file o di database dal quale si desidera importare dei dati. È possibile importare dati dai seguenti formati e applicazioni:

Microsoft Access (altri database oltre quello aperto)

Testo (delimitato) (valori separati da virgole, tabulazioni o da altri caratteri)

Testo (larghezza fissa) (valori disposti in modo tale che ciascun campo abbia una determinata larghezza)

Microsoft Excel 2.0-5.0 (versione 2.x, 3.0, 4.0 e 5.0)

Lotus (WKS e WK1) (file di Lotus 1-2-3 o 1-2-3/W)

Paradox 3.x e 4.x (file DB)

FoxPro 2.0 e 2.5 (file DBF)

dBASE III e dBASE IV (file DBF)

Btrieve (con i file di definizione dati FILE.DDF e FIELD.DDF)

Database SQL (con driver ODBC)

Comando Esporta

Questo comando copia dati da una tabella di Microsoft Access in un nuovo file di testo, in un nuovo foglio di calcolo o in una nuova tabella di database. Copia inoltre un oggetto dal database aperto in un altro database di Microsoft Access.

La opzione "Destinazione dati"          consente di selezionare il tipo di file o di database nel quale si desidera esportare dei dati. È possibile esportare dati nei seguenti formati e applicazioni:

Microsoft Access (altri database diversi da quello aperto)

Testo (delimitato) (valori separati da virgole, tabulazioni o da altri caratteri)

Testo (larghezza fissa) (valori disposti in modo tale che ciascun campo abbia una determinata larghezza)

Stampa unione Word per Windows (file di dati)

Microsoft Excel 2.0-5.0 (versione 2.x, 3.0, 4.0 e 5.0)

Lotus (WKS e WK1) (file di Lotus 1-2-3 o 1-2-3/W)

Paradox 3.x e 4.x (file DB)

FoxPro 2.0 e 2.5 (file DBF)

dBASE III e dBASE IV (file DBF)

Btrieve (con i file di definizione dati FILE.DDF e FIELD.DDF)

Database SQL (con driver ODBC)

Comando Allega tabella

Questo comando crea un collegamento con una tabella di un'altra applicazione di database in modo da consentire la visualizzazione e la modifica dei dati contenuti nella tabella. È possibile sia continuare ad utilizzare le tabelle allegate nell'applicazione di origine che in Microsoft Access. Le tabelle allegate vengono elencate insieme alle altre tabelle nella finestra Database con una freccia accanto all'icona della tabella.

È anche possibile allegare tabelle provenienti da altri database di Microsoft Access in modo da poterle utilizzare senza aprire il database di origine.

La opzione "Fonte dati"           consente di selezionare il tipo di tabella esterna che si desidera allegare. È possibile allegare delle tabelle dalle seguenti applicazioni di database:

Microsoft Access (altri database diversi da quello aperto)

Paradox (file DB versione 3.x e 4.x )

FoxPro (file DBF versione 2.0 e 2.5 )

dBASE III e dBASE IV (file DBF)

Btrieve (con i file di definizione dati FILE.DDF e FIELD.DDF)

Database SQL con driver ODBC

Le opzioni della finestra di dialogo Seleziona file o database sono le seguenti:

Nome file   Digitare il nome del file o del database dal quale si desidera allegare una tabella oppure selezionarne uno dall'elenco. Verrà visualizzato l'elenco dei file con l'estensione selezionata nella casella "Tipo di file". Per specificare i file che si desidera visualizzare, è possibile utilizzare i caratteri jolly.

Tipo di file  Selezionare il tipo di file che si desidera visualizzare nell'elenco della casella "Nome file".

Unità Selezionare l'unità sulla quale si trova il file dal quale si desidera allegare una tabella.

Directory    Selezionare la directory nella quale si trova il file dal quale si desidera allegare una tabella.

Esclusivo   Selezionare questa opzione per ottimizzare le prestazioni con i file di FoxPro, di dBASE e di Paradox, soltanto se il file verrà utilizzato da un solo utente alla volta.

Le opzioni della finestra di dialogo Seleziona file indice sono le seguenti:

Nome file   Digitare il nome del file indice che si desidera associare al database di FoxPro o di dBASE, oppure selezionarne uno dall'elenco. Verrà visualizzato un elenco dei file con l'estensione selezionata nella casella "Tipo di file". È possibile utilizzare i caratteri jolly per specificare i file che si desidera visualizzare.

Seleziona  Scegliere questo pulsante per associare il file indice selezionato con il database. È possibile associare più di un file indice a un database.

Le opzioni della finestra di dialogo Seleziona identificatore record unico sono le seguenti:

Indici          Selezionare l'indice che si desidera identifichi univocamente ciascun record della tabella. L'indice non deve contenere valori già esistenti. In caso contrario, non sarà possibile eseguire aggiornamenti ai dati delle query con join.

Seleziona  Scegliere questo pulsante per selezionare l'indice univoco e chiudere il comando.

Le opzioni della finestra di dialogo Allega tabelle sono le seguenti:

Tabelle in <fonte>   Selezionare il nome della tabella che si desidera aggiungere, quindi scegliere il pulsante Allega. Per aggiungere altre tabelle, ripetere l'operazione, quindi scegliere il pulsante Chiudi.

Salva ID login e password localmente    Selezionare questa opzione se si desidera che le informazioni di collegamento ai database SQL siano memorizzate sul database, in modo che non sia necessario digitarle ogni volta. L'amministratore del sistema è in grado di disattivare questa caratteristica.

Le opzioni della finestra di dialogo Password sono le seguenti:

Password  Immettere la password impostata in precedenza per la tabella nell'applicazione di origine del database.

Comando Impostazioni import./esport.

Questo comando visualizza una finestra di dialogo nella quale vengono create e modificate le specifiche di importazione/esportazione quali, ad esempio, le larghezze di campo e i formati di data. Per importare un file di testo a lunghezza fissa, è necessario creare una specifica di importazione/esportazione. La specifica invece è facoltativa nel caso di un file di testo delimitato.


Le opzioni della finestra di dialogo Impostazioni importazione/esportazione sono le seguenti:

Nome specifica  Selezionare il nome di una specifica, se si desidera modificarla.

Tipo file      Se si desidera importare o esportare un file di testo per MS-DOS o OS/2, selezionare "DOS o OS/2 (PC-8)". Se si desidera importare o esportare un file di testo per Microsoft Windows, selezionare "Windows (ANSI)".



Delimitatore testo (facoltativo per i file a lunghezza fissa)         I dati contenuti in un campo di testo sono in genere racchiusi tra virgolette ("). Se il file di testo che si sta importando contiene un delimitatore di testo diverso, immettere tale carattere in questa casella. Selezionare "" nel caso in cui il file di testo che si sta importando non utilizzi un delimitatore di testo.

Separatore campo (facoltativo per i file a lunghezza fissa)      In un file di testo delimitato i campi sono separati da un carattere speciale, quale la virgola o il punto e virgola. Se il file di testo che si sta importando contiene un separatore di campo diverso dal carattere predefinito, selezionare il carattere corretto dall'elenco oppure immettere il carattere desiderato.

Informazioni campi (solo testo a larghezza fissa)         Se si desidera utilizzare la specifica per importare o esportare dei file di testo a larghezza fissa, sarà necessario immettere le informazioni per ciascun campo che si desidera importare o esportare.

Nome campo     Digitare il nome del campo nella tabella di Microsoft Access.

Tipo dati    Digitare il tipo di dati del campo nella tabella.

Inizio          Digitare la posizione iniziale del campo (colonna) nel file di testo.

Larghezza     Immettere la larghezza del campo (numero di caratteri) nel file di testo.

Specifica riempimento griglia da tabella Se il database contiene una tabella con campi dello stesso tipo o simili, scegliere questo pulsante per copiare le specifiche corrispondenti nella griglia.

Data, ora, numeri   Specificare i formati utilizzati per le date, le ore e i numeri nel file.

Formato data Selezionare il formato utilizzato per il mese, il giorno e l'anno nelle date.

Delimitatore data         Digitare il carattere con il quale si desidera separare le singole parti di una data nel file di testo.

Zeri iniziali nelle date  Selezionare questa casella se le date nel file di testo includono uno zero iniziale, ad esempio 03/02/94.

Formato anno esteso Selezionare questa casella se si desidera visualizzare l'anno in formato anno esteso (quattro cifre) anziché in quello abbreviato (due cifre).

Delimitatore ora  Digitare il carattere utilizzato per separare le singole parti dell'ora nel file.

Separatore decimale  Digitare il carattere utilizzato come separatore decimale nel file.

Salva con nome     Scegliere questo pulsante se si desidera salvare le impostazioni dell'opzione in una specifica di importazione/esportazione. È possibile utilizzare in seguito questa specifica nell'importazione o nell'esportazione di un file di testo.

Elimina      Scegliere questo pulsante per eliminare la specifica visualizzata nella casella "Nome specifica".

Comando Imposta stampante

Questo comando imposta le opzioni di stampa.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Stampante     Consente di selezionare la stampante desiderata, secondo le opzioni:

     Stampante predefinita     Visualizza la stampante predefinita e la connessione corrispondente.

     Stampante specifica        Elenca le stampanti installate e consente quindi di selezionarne una dall'elenco. Per installare ulteriori stampanti e configurare le porte, utilizzare il Pannello di controllo di Microsoft Windows.

Orientamento          Consente di scegliere l'orientamento degli elementi sulla pagina secondo le due opzioni "Verticale" ed "Orizzontale".

Carta              Consente di specificare le dimensioni del foglio ed il tipo di alimentazione.

     Dimensione   Selezionare dall'elenco le dimensioni del foglio desiderate tra quelle supportate dalla propria stampante.

     Alimentazione    Selezionare dall'elenco il tipo di alimentazione desiderato.

Solo dati    Selezionare questa opzione per stampare soltanto i dati presenti in un foglio dati, una scheda o un report, senza griglie o grafica di layout. È possibile, ad esempio, utilizzare l'opzione "Solo dati" per stampare su schede prestampate.

Margini      Vengono visualizzate le impostazioni corrispondenti ai margini. Tali impostazioni specificano la distanza tra il bordo della pagina e quello dell'elemento da stampare. Per modificare l'impostazione corrispondente ad un margine, digitare un nuovo valore.

Opzioni      Scegliere questo pulsante per visualizzare una finestra di dialogo nella quale sarà possibile specificare le impostazioni predefinite della stampante selezionata. Le opzioni contenute nella finestra di dialogo dipendono dalla stampante utilizzata.

Altro  Quando si stampano schede e report, questa opzione consente di visualizzare ulteriori opzioni della stampante.

Comando Anteprima di stampa

Questo comando attiva o disattiva la finestra Anteprima di stampa, nella quale gli elementi vengono visualizzati come appariranno sulla pagina stampata. Quindi consente di visualizzare il foglio dati, la scheda, il report o il modulo attivo nell'aspetto che assumerà una volta stampato.

Comando Stampa

Questo comando stampa il documento attivo, sia esso un foglio dati, una scheda, un report o un modulo. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Stampante     Viene visualizzata la stampante predefinita con la connessione corrispondente.

Intervallo stampa    Consente di specificare le pagine che si desidera stampare.

     Tutto      Stampa l'intero elemento.

     Selezione  Stampa l'area selezionata.

     Pagine  Stampa l'intervallo di pagine specificato nelle caselle "Da" e "A".

Imposta     Viene visualizzata la finestra di dialogo Imposta stampante nella quale è possibile selezionare la stampante che si desidera installare e la connessione corrispondente.

Qualità stampa   Consente di specificare la qualità e la velocità di stampa. Questa opzione può variare a seconda del driver della stampante installato. In genere, le opzioni vanno dalla qualità di output più alta disponibile sulla stampante ad una qualità inferiore, ma con un output più rapido.

Copie         Digitare il numero di copie che si desidera stampare.

Stampa su file         È possibile stampare su un file invece che sulla stampante. Il formato del file dipende dal driver della stampante. Ad esempio, è consigliabile selezionare questa opzione quando non è disponibile alcuna stampante. Il file potrà essere stampato in seguito, copiandolo attraverso la porta della stampante del computer. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Stampa su file nella quale sarà possibile assegnare un nome al file seguendo le convenzioni di denominazione standard di Microsoft Access.

Fascicola copie Consente di fascicolare le copie stampate di un documento.

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+P

Comando Stampa definizione

Questo comando crea un report contenente informazioni sulla struttura dell'oggetto di database selezionato. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Includi per <oggetto>  Determina le informazioni che verranno incluse nel report.

Proprietà (soltanto per Schede e Report)           Visualizza una finestra di dialogo nella quale è possibile selezionare i tipi di proprietà che si desidera includere nel report.

Comando Invia

Questo comando salva l'output di una tabella, di una query, di una scheda, di un report o di un modulo su un file, quindi allega il file ad un messaggio di posta elettronica.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Seleziona formato  Selezionare il formato del file.

Output Tutto   Indica che il file conterrà l'intera tabella, query, scheda, report o modulo.

Selezione  Indica che il file conterrà solo la parte selezionata del foglio dati.

MENU MODIFICA

Comando Annulla

Questo comando annulla l'ultima operazione, le modifiche apportate all'ultimo record salvato oppure l'ultima digitazione. Il nome del comando nel menu Modifica dipende dal tipo di operazione che è attualmente possibile annullare.

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+Z, ALT+BACKSPACE

Comando Taglia

Questo comando rimuove l'elemento selezionato e lo colloca negli Appunti in modo da poterlo incollare o inserire altrove. È possibile tagliare:

     Un oggetto di database.

     I dati contenuti nei campi o nei record.

     Qualsiasi testo, incluse le espressioni e le impostazioni delle proprietà.

     Un campo di una tabella in visualizzazione Struttura.

     Un controllo di una scheda o di un report in visualizzazione Struttura.

     Un'azione di una macro.

     Un oggetto OLE.

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+X o MAIUSC+CANC

Comando Copia

Questo comando copia l'elemento selezionato negli Appunti in modo che sia possibile incollarlo o inserirlo altrove. È possibile copiare gli stessi elementi compresi nell'elenco del comando Taglia (vedi sopra).

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+C o CTRL+INVIO

Comando Incolla

Questo comando inserisce nell'oggetto di database attivo l'elemento memorizzato negli Appunti. Utilizzare il comando Incolla insieme al comando Copia o al comando Taglia per copiare o spostare un elemento.

Opzioni della finestra di dialogo (solo finestra Database)

Nome <oggetto>    Assegnare un nome all'oggetto incollato seguendo le convenzioni standard di denominazione di Microsoft Access oppure digitare il nome di una tabella esistente alla quale si desidera accodare i dati.

Opzioni della finestra di dialogo (solo tabelle)

Solo struttura      Incolla la struttura della tabella, ma non i dati.

Struttura e dati    Incolla la struttura e i dati della tabella.

Accoda dati a tabella esistente     Accoda i dati della tabella ad una tabella specificata.

Scelte rapide

Tasti:      CTRL+V o MAIUSC+INVIO

Comando Elimina

Questo comando rimuove l'elemento selezionato senza collocarlo negli Appunti. Scegliere questo comando per rimuovere un elemento che non si desidera incollare o inserire altrove. È possibile eliminare gli stessi elementi compresi nell'elenco del comando Taglia (vedi sopra).

Scelta rapida

Tasti:      CANC

Comando Relazioni

Questo comando visualizza la finestra Relazioni, nella quale è possibile visualizzare e modificare le relazioni tra le tabelle e le query del database corrente. Se si definiscono delle relazioni tra le tabelle, queste informazioni verranno utilizzate per correlare i dati presenti nelle query e nelle sottoschede.

menu Visualizza

 Comando Tabelle

Questo comando visualizza l'elenco delle tabelle del database attivo e si seleziona quando si desidera visualizzare o modificare una tabella esistente oppure crearne una nuova.

Comando Query

Questo comando visualizza un elenco delle query del database attivo e si seleziona quando si desidera visualizzare o modificare una query esistente oppure crearne una nuova.

Comando Schede

Questo comando visualizza l'elenco delle schede contenute nel database attivo e si seleziona per visualizzare o modificare una scheda esistente oppure per crearne una nuova.

Comando Report

Questo comando visualizza l'elenco dei report del database attivo e si seleziona per modificare, visualizzare o stampare un report esistente oppure per crearne uno nuovo.

Comando Macro

Questo comando visualizza l'elenco delle macro del database attivo e si seleziona quando si desidera modificare o eseguire una macro esistente oppure crearne una nuova.

Comando Moduli

Questo comando visualizza l'elenco dei moduli del database attivo e si seleziona quando si desidera creare o modificare un modulo.

Comando Codice

Questo comando visualizza un modulo di scheda o di report di Access Basic nella finestra Modulo e si seleziona per visualizzare, modificare o creare procedure di Access Basic o per eseguire delle procedure utilizzando la finestra di verifica.

Comando Opzioni

Questo comando consente di personalizzare l'ambiente Microsoft Access. È possibile ad esempio impostare delle opzioni per personalizzare la visualizzazione degli elementi oppure per determinare se un nuovo database viene aperto con accesso esclusivo o condiviso.

La opzione "Categoria"           consente di selezionare la categoria di opzioni che si desidera personalizzare (vedi elenco). Vengono visualizzati gli elementi che è possibile personalizzare in quella categoria e le impostazioni correnti corrispondenti.

Categoria Multiutente/ODBC         Utilizzare queste opzioni per personalizzare l'ambiente multiutente o le impostazioni ODBC.

Categoria Stampa       Utilizzare queste opzioni per impostare i margini predefiniti per la stampa di fogli dati, moduli o nuove schede e report.

Categoria Standard         Utilizzare queste opzioni per impostare alcune delle caratteristiche standard dell'ambiente Microsoft Access.

Categoria Struttura macro        Utilizzare queste opzioni per personalizzare l'ambiente della struttura di una macro.

Categoria Struttura modulo  Utilizzare queste opzioni per personalizzare l'ambiente della struttura di un modulo.

Categoria Struttura query          Utilizzare queste opzioni per personalizzare l'ambiente della struttura di una query.

Categoria Tastiera      Utilizzare queste opzioni per personalizzare le funzionalità di tastiera.

Opzioni Foglio dati Utilizzare queste opzioni per personalizzare la visualizzazione di una query o di un foglio dati nuovo o esistente oppure di nuovi fogli dati di schede e tabelle.

Opzioni Struttura scheda e report   Utilizzare queste opzioni per personalizzare l'ambiente della struttura di una scheda e di un report.

menu Sicurezza

Comando Autorizzazioni

Questo comando assegna o rimuove le autorizzazioni per gli account utente e per i gruppi del database corrente e gli oggetti corrispondenti, oppure imposta le autorizzazioni predefinite assegnate ai nuovi oggetti. Il comando consente anche di visualizzare le assegnazioni di autorizzazioni correnti per un database o per un oggetto.

Le assegnazioni di autorizzazioni specificano l'accesso al database e agli oggetti. Le autorizzazioni vengono assegnate quando si protegge un database.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome utente/gruppo  Selezionare il nome dell'utente o del gruppo per il quale si desidera visualizzare, assegnare o rimuovere le autorizzazioni.

Elenca       Selezionare "Utenti" per visualizzare gli account utente nella casella di riepilogo Nome utente/gruppo e "Gruppi" per visualizzare i gruppi.

Nome oggetto         Selezionare il nome di uno o più oggetti per il quali si desidera visualizzare, assegnare o rimuovere le autorizzazioni.

Tipo oggetto  Selezionare il tipo di oggetto da visualizzare nella casella di riepilogo "Nome oggetto". Verranno visualizzati i nomi degli oggetti del database corrente di tale tipo.

Autorizzazioni         Visualizzare le assegnazioni di autorizzazioni oppure selezionare le autorizzazioni che si desidera assegnare o negare all'utente o al gruppo specificato per consentire l'accesso ad uno o più oggetti selezionati.

Assegna   Scegliere per assegnare il set di autorizzazioni visualizzato.

Utente attuale          Viene visualizzato il nome dell'account utente correntemente collegato.

Comando Utenti

Questo comando crea o elimina un account utente, aggiunge o rimuove un utente dai gruppi oppure cancella la password di un utente, quando si protegge un database.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome        Digitare il nome dell'account utente che si desidera creare o il nome di un utente esistente, oppure selezionare un utente dall'elenco. I nomi utente possono contenere da 1 a 20 caratteri e includere caratteri alfabetici, caratteri accentati, numeri, spazi e simboli con le eccezioni che seguono:

     I caratteri " / \ [ ] : | < > + = ; , ? *

     Spazi iniziali

     Caratteri di controllo (da ASCII 00 ad ASCII 31)

Nuovo        Visualizza la finestra di dialogo Nuovo utente/gruppo con le seguenti opzioni:

     Nome    Se è stato digitato un nome nella finestra di dialogo Utenti, il nome verrà visualizzato in questa casella. Utilizzarlo o digitare un nome differente.

     ID personale  Digitare un identificativo personale (PID) nella casella. Il PID può contenere fino a 20 caratteri, composti da numeri e lettere. La combinazione del nome account e del PID viene utilizzata per identificare l'account in modo univoco.

Elimina      Elimina l'account utente.

Cancella password     Cancella la password correntemente associata all'account utente. Utilizzare questa opzione per cancellare una password e crearla di nuovo se è stata perduta o dimenticata.

Gruppi disponibili        Elenca i gruppi ai quali è possibile aggiungere l'utente.

Aggiungi    Aggiunge l'utente al gruppo specificato.

Appartenente a  Elenca i gruppi dei quali fa parte l'utente.

Rimuovi     Rimuove l'utente dal gruppo specificato.

Comando Gruppi

Questo comando crea o elimina un gruppo al quale è possibile aggiungere gli account utente. L'organizzazione degli account utente in gruppi semplifica la gestione degli account quando si protegge un database. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome        Digitare il nome del gruppo che si desidera creare o il nome di un gruppo esistente oppure selezionare un gruppo dall'elenco. I nomi dei gruppi possono contenere da 1 a 20 caratteri e includere caratteri alfabetici, caratteri accentati, numeri, spazi e simboli con le eccezioni che seguono:

     I caratteri " / \ [ ] : | < > + = ; , ? *

     Spazi iniziali

     Caratteri di controllo (da ASCII 00 ad ASCII 31)

Nuovo        Visualizza la finestra di dialogo Nuovo utente/gruppo, con le seguenti opzioni:

     Nome    Se è stato digitato un nome nella finestra di dialogo Gruppi, il nome verrà visualizzato in questa casella. Utilizzarlo o digitare un nome differente.

     ID personale  Digitare un identificativo personale (PID) nella casella. Il PID può contenere fino a 20 caratteri, composti da numeri e lettere. La combinazione del nome account e del PID viene utilizzata per identificare l'account in modo univoco.

Elimina      Elimina il gruppo.

Comando Cambia password

Questo comando modifica la password di un account utente. La password viene utilizzata per verificare l'identità di un utente.

Attenzione   Se si dimentica la password non sarà possibile recuperarla. Si consiglia quindi di conservarla in un posto sicuro. Se si dimentica la password, sarà necessario che un utente che ha accesso con account amministratore (un membro del gruppo Amministratori del gruppo di lavoro nel quale sono stati creati l'account e la password) cancelli la password prima di consentire l'accesso. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome utente  Visualizza il nome utente.

Vecchia password Digitare la password corrente.

Nuova password         Digitare la nuova password. Le password possono contenere fino a 14 caratteri e in esse viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole.

Verifica      Digitare di nuovo la nuova password per verificarla.

Comando Cambia proprietario

Questo comando modifica il proprietario di uno o più oggetti di un database assegnandoli ad un differente account utente o di gruppo. La gestione della proprietà di un database e dei corrispondenti oggetti rappresenta un aspetto fondamentale nella protezione di un database.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Oggetto/Proprietario attuale Elenca gli oggetti del database corrente corrispondenti al tipo selezionato nella casella "Tipo oggetto" e i relativi proprietari.

Tipo oggetto  Selezionare il tipo di oggetto.

Nuovo proprietario Elenca gli account dell'attuale gruppo di lavoro di Microsoft Access corrispondenti al tipo selezionato nella casella "Elenca".

Elenca       Selezionare "Utenti" per visualizzare gli account utenti nella casella di riepilogo Nuovo proprietario e "Gruppi" per visualizzare i gruppi.

Utente attuale          Visualizza il nome dell'account utente attuale.

Cambia proprietario         Scegliere di modificare la proprietà degli oggetti selezionati assegnandoli all'account utente o di gruppo, visualizzato nella casella "Nuovo proprietario".

Comando Stampa sicurezza

Questo comando crea un report relativo alla sicurezza, che visualizza gli account di gruppo ai quali appartiene ciascun account utente e gli account utente appartenenti a ciascun account di gruppo. È possibile visualizzare oppure stampare il report.

La opzione "Elenca"    consente di selezionare "Utenti e gruppi" per includere nel report le informazioni relative al gruppo di ciascun utente e all'utente di ciascun gruppo.

Selezionare "Solo utenti" per includere soltanto le informazioni relative all'utente, vale a dire ai gruppi ai quali ciascun utente appartiene.

Selezionare "Solo gruppi" per includere soltanto le informazioni relative al gruppo, vale a dire agli utenti appartenenti a ciascun gruppo.

menu Finestra

Comando Affianca

Questo comando dispone le finestre in Microsoft Access una accanto all'altra in modo che siano tutte visibili e non si sovrappongano.

Comando Sovrapponi

Questo comando sovrappone le finestre in Microsoft Access in modo tale che la barra del titolo di ciascuna finestra rimanga visibile.

Comando Disponi icone

Questo comando dispone le icone degli oggetti di database ridotti ad icona una affianco all'altra nella parte inferiore della finestra.

Comando Nascondi

Questo comando nasconde la finestra attiva che, anche nascosta, rimane comunque aperta.

Comandi 1,2,3,...9

La parte inferiore del menu Finestra contiene l'elenco dei nomi delle finestre aperte, fino ad un massimo di 9. Per attivare una finestra, sceglierne il nome dall'elenco.


TABELLA

Finestra Tabella

Una tabella è un insieme di dati relativi ad un argomento specifico. Ad esempio può contenere i dati relativi a clienti o a prodotti.

I dati nelle tabelle sono suddivisi in colonne (campi) e righe (record).

Ciascun campo contiene un singolo dato relativo ad un cliente, quale ad esempio il Nome.

Ciascun record contiene tutti i dati relativi ad un singolo cliente, quali ad esempio il Nome, l'Indirizzo, la Ragione Sociale, il Recapito telefonico etc.

Per aprire una tabella esistente dalla finestra Database fare clic sul pulsante Tabella e selezionare la tabella dall'elenco.

Per aprire una nuova tabella dalla finestra Database        fare clic sul pulsante tabella, quindi fare clic sul pulsante Nuovo. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Nuova tabella dalla quale sarà possibile aprire una qualsiasi tabella o una tabella creata con l'Autocomposizione tabella.

La finestra Tabella può essere aperta in due tipi di visualizzazione:

Visualizzazione Struttura          consente di creare e modificare la struttura di una tabella.

Visualizzazione Foglio dati consente di visualizzare, aggiungere e modificare i dati.

Nella visualizzazione Foglio dati i record vengono visualizzati in un formato composto da righe e colonne, che rende possibile la visualizzazione di più record contemporaneamente. Un foglio dati può essere utilizzato anche per aggiungere e modificare dati, sebbene per questo tipo di operazioni una scheda garantisca una maggiore versatilità.

menu File

Comando Chiudi

Questo comando chiude la finestra attiva. Se sono state apportate modifiche alla struttura di un oggetto di database, verrà chiesto di confermare il salvataggio. Se un oggetto di database è stato creato ma non ancora salvato, verrà chiesto di assegnare un nome all'oggetto.

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+F4

Comando Salva

Questo comando salva la struttura, il layout, oppure la conformazione di un oggetto di database e sostituisce le versioni precedenti dei rispettivi elementi. Il comando Salva consente anche di salvare la struttura di una tabella o di una query, il layout di una scheda o di un report oppure la struttura ed il contenuto di una macro o di un modulo. Se l'oggetto non è stato salvato in precedenza, verrà visualizzata la finestra di dialogo Salva con nome.

Scelta rapida

Tasti:      MAIUSC+F12 o CTRL+S

Comando Salva con nome

Questo comando salva la struttura, il layout o la conformazione di un nuovo oggetto di database oppure crea una copia dell'oggetto di database attivo e la salva con un nome differente. Il comando Salva con nome consente di salvare la struttura di una tabella, il layout di una scheda o di un report oppure la struttura ed il contenuto di una macro o di un modulo. Verrà visualizzato l'oggetto memorizzato mentre l'eventuale versione precedente verrà salvata con un nuovo nome.

La opzione "Nome <oggetto>"           consente di digitare un nome da assegnare all'oggetto seguendo le convenzioni di denominazione standard di Microsoft Access.

Scelta rapida

Tasti:      F12

menu Modifica

Comando Seleziona tutto

Questo comando seleziona tutti i controlli in tutte le sezioni nella modalità Struttura di una scheda o di un report, tutti i campi nella modalità Struttura di una tabella, oppure tutte le righe nella modalità Struttura di una macro.

Questo comando, ad esempio, può essere utilizzato per copiare tutti i controlli di una scheda in un'altra scheda oppure tutti i campi di una tabella in un'altra tabella.

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+A

Comando Inserisci riga

Questo comando crea una riga vuota al di sopra della riga selezionata nella modalità Struttura di una query o di una tabella oppure in una finestra Filtro o Macro. L'utilizzo del comando varia a seconda del tipo di finestra visualizzato.

Comando Elimina riga

Questo comando elimina le righe selezionate dalla modalità Struttura di una query o di una tabella oppure da una finestra Filtro o Macro. L'utilizzo del comando varia a seconda del tipo di finestra visualizzato.

Comando Definisci chiave primaria




Questo comando indica il campo o i campi selezionati come identificatore univoco di ciascun record della tabella. Quando si aggiungono dati alla tabella, i valori della chiave primaria dovranno essere univoci per ciascun record. L'impostazione di una chiave primaria consente di evitare l'inserimento ripetuto di uno stesso record.

La chiave primaria è un campo o una combinazione di campi che identifica in modo univoco ciascun record di una tabella. Come l'indice principale della tabella, viene utilizzato per associare i dati provenienti da tabelle diverse. Se una tabella non include un campo chiave primaria ovvio, sarà possibile crearne uno automaticamente che assegni un numero univoco a ciascun record.

menu Visualizza

Comando Struttura tabella

Questo comando visualizza una tabella in visualizzazione Struttura. Utilizzare questo comando per creare o modificare la struttura di una tabella.

Comando Foglio dati

Questo comando visualizza i dati di origine di una tabella, di una query o di una scheda in visualizzazione Foglio dati, consentendo l'utilizzo di più record contemporaneamente. Utilizzare questo comando per visualizzare, aggiungere o modificare i dati in un foglio dati.

Comando Indici

Questo comando visualizza la finestra Indici, nella quale è possibile visualizzare, modificare o creare degli indici.

Comando Proprietà tabella

Questo comando visualizza la tavola delle proprietà, nella modalità Struttura, di una tabella. Utilizzare questo comando per impostare le proprietà per l'intera tabella.

QUERY

Finestra Query

Una Query è una richiesta di informazioni di vario tipo, relativa ai dati estratti da una o più tabelle. Tali dati ottenuti rappresentano un dynaset se sarà possibile modificarli, oppure un'istantanea, se ne sarà impedita la modifica.

Ogni volta che si esegue la Query, verranno estratte le informazioni più recenti.

Per aprire una query esistente, dalla finestra Database, fare clic sul pulsante Query e selezionare la query dall'elenco.

Per aprire una nuova query, dalla finestra Database, fare clic sul pulsante Nuova query sulla barra degli strumenti (o fare clic sul pulsante Query, quindi sul pulsante Nuovo). Verrà visualizzata la finestra di dialogo Nuova query, dalla quale sarà possibile passare alla modalità Struttura della query da creare o di quella creata con l'Autocomposizione query.

Una query può essere aperta in quattro tipi di visualizzazione:

Visualizzazione Struttura          consente di creare e modificare la struttura della query.

Visualizzazione Foglio dati consente di visualizzare, aggiungere e modificare i dati.

Visualizzazione Anteprima di stampa   consente di vedere l'aspetto che i dati della query avranno una volta stampati.

Visualizzazione SQL  consente  di visualizzare e modificare l'istruzione SQL.

menu Modifica

Comando Annulla tutto

Questo comando annulla tutte le modifiche eseguite su una query dal momento in cui si è passati alla visualizzazione SQL. Vengono perse tutte le digitazioni e le eliminazioni ed annullate tutte le operazioni di taglia, copia e incolla. Viene ripristinata inoltre l'istruzione SQL esistente.

Comando Svuota griglia

Questo comando disattiva il filtro o la query eliminando tutti i campi elencati nella griglia posta nella parte inferiore della finestra Filtro o della finestra di una query in visualizzazione Struttura.

Comando Inserisci colonna

Questo comando inserisce una colonna vuota a sinistra della colonna selezionata nella griglia posta nella parte inferiore di una finestra Filtro o della finestra di una query in visualizzazione Struttura.

Comando Elimina colonna

Questo comando elimina la colonna (campo) selezionata dalla griglia posta nella parte inferiore di una finestra Filtro o della finestra di una query in visualizzazione Struttura.

menu Visualizza

Comando Struttura query

Questo comando visualizza una query in visualizzazione Struttura. Utilizzare questo comando per creare e modificare la struttura di una query.

Comando SQL

Questo comando visualizza la finestra query in modalità SQL. Utilizzare questo comando per visualizzare, creare o modificare una query tramite il linguaggio SQL. 

Comando Formule

Questo comando visualizza la riga "Formule" nella griglia QBE quando si desidera eseguire dei calcoli di riepilogo su dati raggruppati in una query.

Comando Nomi tabelle

Questo comando visualizza i nomi delle tabelle nella griglia QBE. Visualizzare i nomi delle tabelle per individuare da quale tabella viene selezionato un determinato campo nelle query su più tabelle. La visualizzazione dei nomi delle tabelle ha scopo puramente informativo.

Comando Proprietà

Questo comando visualizza la tavola delle proprietà nella modalità Struttura di una scheda o di un report. Utilizzare la tavola delle proprietà per visualizzare e personalizzare le proprietà (posizione, dimensioni, colore, formato, funzionalità) dei singoli controlli e sezioni, oppure della scheda o del report stesso. È possibile inoltre utilizzare la tavola delle proprietà per visualizzare e personalizzare le proprietà dei singoli campi.

Comando Proprietà join

Questo comando visualizza la finestra di dialogo Tipo join che consente la modifica del tipo di join tra due tabelle. Nella finestra di dialogo è possibile scegliere il tipo di join che si desidera.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Pulsanti di opzione Selezionare il pulsante di opzione del tipo di join che si desidera:

     L'opzione "1" consente di eseguire un equi-join. Questa opzione rappresenta l'impostazione predefinita.

     L'opzione "2" consente di eseguire un join esterno sinistro.

     L'opzione "3" consente di eseguire un join esterno destro.

menu Query

Comando Aggiungi tabella

Questo comando consente di aggiungere tabelle e query alla query attiva. La finestra di dialogo Aggiungi tabella contiene un elenco di tutte le tabelle e le query del database attivo.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Tabella/query     Elenca tutte le tabelle e le query del database attivo.

Visualizza Selezionare "Tabelle", "Query" o "Entrambe" per visualizzare l'elenco delle tabelle o delle query o di entrambe nella casella di riepilogo "Tabella/query".

Aggiungi    Scegliere questo pulsante per aggiungere le tabelle o le query selezionate alla query corrente.

Chiudi        Chiude la finestra di dialogo.

Comando Rimuovi tabella

Questo comando rimuove dalla query la tabella o la query selezionata.

Scelta rapida

Tasto:     CANC

Comando Selezione

Questo comando rende corrente una query di selezione. Il comando è disponibile in visualizzazione Struttura.

Comando Campi incrociati

Questo comando consente di creare una query a campi incrociati per riepilogare dati in formato righe e colonne. Con le query a campi incrociati è possibile visualizzare i dati in un formato più compatto e di facile consultazione.

Comando Creazione tabella

Questo comando consente di creare una tabella a partire dal dynaset di una query. Utilizzare questo comando quando si desidera effettuare una copia di backup di una tabella, salvare dati a partire da un determinato momento, oppure archiviare record obsoleti.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Crea nuova tabella Assegnare un nome alla tabella che si sta creando e al database nel quale si desidera collocarla.

Nome tabella Digitare il nome della nuova tabella oppure selezionare dall'elenco il nome di una tabella esistente.

Database corrente Selezionare questa opzione per collocare la nuova tabella nel database corrente.

Altro database    Per collocare la nuova tabella in un altro database.

Nome file   Per creare una tabella in un altro database Microsoft Access, digitare il percorso e il nome del database.

Comando Aggiornamento

Questo comando consente di creare una query di aggiornamento, che è un tipo di query di comando. Utilizzare una query di aggiornamento quando si desidera applicare la stessa modifica ad un gruppo di record che è possibile selezionare specificando dei criteri.

Comando Accodamento

Questo comando consente di creare una query di accodamento, che è un tipo di query di comando. Utilizzare la query di accodamento per copiare da una tabella all'altra tutti i record o un gruppo specificato di record basato su criteri definiti dall'utente.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Aggiungi a    Assegna un nome alla tabella ed al database ai quali si desidera accodare dei record:

Nome tabella Selezionare il nome della tabella alla quale si desidera accodare i record.

Database corrente Se la tabella si trova nel database corrente.

Altro database    Se la tabella non si trova nel database corrente.

Nome file   Per eseguire un accodamento ad una tabella appartenente ad un altro database Microsoft Access, è sufficiente digitare il percorso e il nome del database.

Comando Eliminazione

Questo comando consente di creare una query di eliminazione, che è un tipo di query di comando. Utilizzare una query di eliminazione per eliminare un numero considerevole di record che è possibile specificare tramite l'impostazione di criteri.

Comando SQL specifico

Questo comando consente di creare una query specifica di SQL in modalità SQL.

Comando Join tra tabelle

Visualizza in un messaggio le modalità di creazione di join tra tabelle in una query.

Comando Parametri

Questo comando visualizza la finestra di dialogo Parametri query, tramite la quale è possibile impostare le informazioni da richiedere e i tipi di dati dei parametri della query, durante la creazione di una query per parametri, ovvero che richiede l'immissione di criteri.

È possibile, ad esempio, definire una query per parametri che richieda l'immissione del nome di un venditore e di un intervallo di date e che quindi visualizzi o stampi un report di vendite relativo a tale venditore per il periodo specificato.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Parametro Immettere l'istruzione che si desidera visualizzare come messaggio quando viene eseguita la query.

Tipo dati    Selezionare il tipo dati corrispondente a quello del campo del quale vengono richiesti i valori. "Testo" è il tipo di dati predefinito.

SCHEDE

Finestra Scheda

La Scheda è un oggetto utilizzato per visualizzare e modificare le informazioni contenute nel database, un record alla volta.

Essa utilizza elementi usuali di Windows, quali caselle di testo e caselle di controllo, semplificando la visualizzazione e l'immissione dei dati.

Essa inoltre può essere colorata e personalizzata a piacere, dato che è possibile modificare l'aspetto e la dimensione di tutti gli elementi che contiene.

La finestra Scheda può essere aperta in quattro tipi di visualizzazione:

Visualizzazione Struttura     consente di creare e modificare la struttura di una scheda.

Visualizzazione Scheda consente di Visualizzare i dati un record alla volta e di visualizzare, aggiungere e modificare i dati.

Visualizzazione Foglio dati consente di Visualizzare i dati in formato di righe e colonne e di aggiungere e modificare i dati.

Visualizzazione Anteprima di stampa            consente di Visualizzare una scheda nel-l'aspetto con cui verrà stampata

Per aprire una scheda esistente dalla Finestra Database fare clic sul pulsante Scheda e selezionare la scheda dall'elenco.

Per creare una nuova scheda dalla Finestra Database fare clic sul pulsante Nuova scheda sulla barra degli strumenti (o fare clic sul pulsante Scheda, quindi sul pulsante Nuovo). Verrà visualizzata la finestra di dialogo Nuova scheda dalla quale sarà possibile aprire una scheda vuota in visualizzazione Struttura o creare una nuova scheda con l'Autocomposizione scheda

menu File

Comando Salva come report

Questo comando salva la scheda attiva come report. Utilizzare questo comando come scelta rapida per copiare la struttura di una scheda in un report.

menu Modifica

Comando Incolla speciale

Questo comando collega o incorpora un oggetto OLE nella scheda, nel report o nel foglio dati corrente e consente di selezionare il formato dati per l'oggetto.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Fonte         Identifica l'applicazione, la directory, il file e la posizione nel file dal quale si sta incollando, se disponibile.

Incolla        Incorpora l'oggetto copiato in precedenza da un'altra applicazione nella scheda, nel report o nel foglio dati corrente.

Incolla collegamento   Collega e visualizza l'oggetto copiato in precedenza da un'altra applicazione nella scheda, nel report o nel foglio dati corrente.

Come             Selezionare il formato per l'oggetto che si sta incollando tra i seguenti:

Oggetto     per modificare l'oggetto (ad esempio, un oggetto immagine Paintbrush) aprendone l'applicazione di origine da una scheda, da un report o da un foglio dati

Immagine o Bitmap     per visualizzare l'oggetto e ridurre al massimo lo spazio che occupa nel database.

Testo         per visualizzare il testo di un oggetto (ad esempio, il testo contenuto in una cella di un foglio di lavoro di Microsoft Excel) in una casella di testo

Elemento scheda        per inserire il contenuto degli Appunti nella scheda o nel report come controllo

Mostra come icona          per visualizzare l'oggetto sotto forma di icona.

Cambia icona              per aprire la finestra di dialogo Cambia icona consentendo di selezionare un'icona differente.

Comando Duplica

Questo comando crea una copia del controllo selezionato con allineamento e spaziatura uniformi. Utilizzare il comando Duplica per creare con rapidità una pila o una riga di controlli posti tutti alla stessa distanza, quali ad esempio una pila di pulsanti di opzione raggruppati.

Dopo aver posizionato la prima copia, sarà possibile creare ulteriori controlli con allineamento e spaziatura uniformi scegliendo nuovamente il comando Duplica.

Comando Inserisci oggetto

Questo comando incorpora o collega un oggetto di un'applicazione che supporta la funzionalità OLE nella scheda, nel report o nel foglio dati corrente.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Crea nuovo   Per creare e incorporare un nuovo oggetto OLE.

Crea da file         Per incorporare o collegare un oggetto già creato e salvato utilizzando un'altra applicazione OLE.

Inserisci controllo        Per inserire un controllo personalizzato OLE in una scheda. Dopo aver selezionato questo pulsante, verrà visualizzato un elenco di controlli personalizzati disponibili nella casella "Tipo controllo".

Tipo oggetto       Elenca le altre applicazioni di tipo server OLE disponibili.

Mostra come icona          Per visualizzare l'oggetto sotto forma di icona.

File   Per digitare il nome e il percorso del file che si desidera collegare o incorporare.

Sfoglia       Apre la finestra di dialogo Sfoglia, nella quale è possibile scegliere il file che si desidera collegare o incorporare.

Collegamento         Collega il file visualizzato nella casella "File". Se non si sceglie "Collegamento", il file verrà incorporato.

Cambia icona         Apre la finestra di dialogo Cambia icona consentendo di selezionare un'icona differente.

Comando Collegamenti

Questo comando visualizza la finestra di dialogo Collegamenti nella quale è possibile aggiornare, modificare o interrompere i collegamenti dell'oggetto o del campo selezionato.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Gruppo collegamenti  Seleziona i collegamenti OLE o DDE per visualizzare il raggruppamento appropriato da elencare nella casella "Collegamento".

Collegamento         Seleziona il collegamento desiderato per l'aggiornamento, la modifica o l'interruzione. Visualizza i nomi del file collegato, le informazioni corrispondenti ad un elemento, l'applicazione di origine o il tipo di applicazione e il tipo di aggiornamento.

Fonte         Visualizza il nome completo e la posizione del file di origine selezionato.

Tipo  Visualizza l'applicazione di origine o il tipo di applicazione al quale è collegato il file selezionato nella casella "Collegamento".

Aggiornamento  Specifica la modalità di aggiornamento delle informazioni. Selezionare "Automatico" se si desidera che le informazioni vengano aggiornate automaticamente ogni volta che è disponibile una nuova informazione. Questa è l'impostazione predefinita. Selezionare "Manuale" se si desidera che le informazioni vengano aggiornate solo quando si seleziona un collegamento e si sceglie il pulsante Aggiorna adesso oppure, in un foglio dati o in una scheda, si preme F9.

Aggiorna adesso        Aggiorna il collegamento selezionato nella casella "Collegamento".

Apri fonte   Apre il file selezionato nell'applicazione di origine per modificarlo.

Cambia fonte Viene visualizzata la finestra di dialogo Cambia fonte, nella quale è possibile specificare un nuovo file di oggetto per il collegamento selezionato o modificare le informazioni corrispondenti ad una voce.

Interrompi collegamento Interrompe il collegamento selezionato.

Comando Oggetto

Questo comando visualizza un sottomenu di comandi che è possibile utilizzare per l'oggetto OLE selezionato. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Attiva          Attiva l'oggetto OLE direttamente.

Cambia in immagine  Cambia l'oggetto in modo che non sia possibile modificarlo da Microsoft Access.

Modifica     Apre l'applicazione di origine consentendo di modificare l'oggetto OLE selezionato e di ritornare alla scheda, al report o al foglio dati.

Apri            Apre l'applicazione di origine in una finestra distinta.

Riproduci  Riproduce l'oggetto OLE selezionato, quale un oggetto di suono.

Proprietà   Apre una tavola delle proprietà relativa all'OLE corrispondente all'oggetto OLE.

Esegui       Esegue l'oggetto OLE selezionato, ad esempio, un oggetto multimediale.

Comando Ordine di tabulazione

Questo comando specifica l'ordine di tabulazione del punto di inserimento tra i campi, quando si utilizzano le tabulazioni per spostarsi all'interno di una scheda.

Le colonne del foglio dati vengono disposte automaticamente nell'ordine di tabulazione specificato. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Intestazione (scheda) Consente di impostare l'ordine di tabulazione per la sezione Intestazione. Non è disponibile se la scheda non dispone di alcuna intestazione.

Corpo        Consente di impostare l'ordine di tabulazione per la sezione Corpo.

Piè di pagina (scheda)    Consente di impostare l'ordine di tabulazione per la sezione Piè di pagina. L'opzione non è disponibile se la scheda non dispone di alcun piè di pagina.

Ordinamento personalizzato        Elenca i campi presenti nella sezione specificata della scheda, in base all'ordine di tabulazione corrente.

OK    Consente di impostare l'ordine di tabulazione desiderato.

Annulla      Chiude senza impostare alcun nuovo ordine di tabulazione.

Ordinamento automatico          Consente di impostare l'ordine di tabulazione dall'alto verso il basso e da destra verso sinistra.

menu Visualizza

Comando Struttura scheda

Questo comando visualizza una scheda in visualizzazione Struttura. Utilizzare questa visualizzazione per creare e modificare la struttura di una scheda.

Comando Scheda

Questo comando visualizza una scheda un visualizzazione Scheda. In questa visualizzazione è possibile aggiungere, eliminare, aggiornare o visualizzare dati nella tabella o query di origine.

Comando Elenco campi

Questo comando visualizza l'elenco dei campi di una scheda o di un report in visualizzazione Struttura. L'elenco dei campi contiene tutti i campi presenti nella tabella o nella query di origine oppure nell'istruzione SQL.

Comando Codice

Questo comando visualizza un modulo di scheda o di report di Access Basic nella finestra Modulo. Può essere utilizzato per visualizzare, modificare o creare procedure di Access Basic o per eseguire delle procedure utilizzando la finestra di verifica.

Comando Righello

Questo comando visualizza i righelli lungo il margine superiore e lungo il margine sinistro della modalità Struttura di una scheda o di un report. Utilizzare il righello per semplificare l'allineamento dei controlli nella scheda o nel report.

Comando Griglia

Questo comando visualizza la griglia di una scheda o di un report in visualizzazione Struttura. Utilizzare la griglia per facilitare il posizionamento e l'allineamento dei controlli.

Comando Casella degli strumenti

Questo comando visualizza la casella degli strumenti nella modalità Struttura di una scheda o di un report. Utilizzare gli strumenti della casella per creare controlli sulla scheda o sul report.

Comando Tavolozza

Questo comando visualizza la Tavolozza nella modalità Struttura di una scheda o di un report. Utilizzare la Tavolozza per modificare l'aspetto di sezioni o di controlli all'interno di una scheda o di un report. È possibile modificare:

-   L'aspetto (in rilievo o premuto, tridimensionale o normale) di una sezione o di un controllo.

-   Il colore del testo contenuto in un controllo (Colore primo piano).

-   Il colore di sfondo di una sezione o di un controllo (Colore sfondo).

-   La visibilità, la larghezza e il colore del bordo di un controllo (Colore bordo).

Comando Autocomposizione controllo

Questo comando attiva e disattiva l'Autocomposizione controllo. Utilizzare questo strumento per semplificare la creazione di caselle di riepilogo, caselle combinate, gruppi di opzioni e pulsanti di comando.

menu Formato

Comando Applica predefinizione

Questo comando applica le impostazioni predefinite delle proprietà ai controlli selezionati.

Le impostazioni predefinite delle proprietà di un controllo possono essere visualizzate scegliendo Proprietà dal menu Visualizza, quindi scegliendo nella casella degli strumenti lo strumento corrispondente a quel tipo di controllo.

Comando Cambia predefinizione

Questo comando assegna le impostazioni delle proprietà di controlli selezionati, come impostazioni predefinite per nuovi controlli dello stesso tipo.

Comando Primo piano



Questo comando porta in primo piano un controllo selezionato tra una serie di controlli sovrapposti.

Comando Secondo piano

Questo comando in una serie di controlli sovrapposti, sposta il controllo selezionato dietro gli altri.

Comando Disponi sulla griglia

Questo comando allinea i nuovi controlli sulla griglia man mano che vengono trascinati o collocati in una scheda o in un report e allinea i controlli esistenti quando vengono spostati o ridimensionati.

Comando Allinea

Questo comando allinea i controlli di una scheda o di un report.

I vari tipi di allineamento sono i seguenti:

A sinistra        Allinea il margine sinistro dei controlli selezionati a quello del controllo selezionato posto all'estrema sinistra

A destra         Allinea il margine destro dei controlli selezionati a quello del controllo selezionato posto all'estrema destra

In alto              Allinea il margine superiore dei controlli selezionati a quello del controllo selezionato posto più in alto

In basso         Allinea il margine inferiore dei controlli selezionati a quello del controllo selezionato posto più in basso

Alla griglia      Allinea l'angolo superiore sinistro dei controlli selezionati al punto più vicino della griglia

Comando Ridimensiona

Questo comando ridimensiona i controlli selezionati su una scheda o un report.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Adatta        Regola l'altezza e la larghezza di etichette, pulsanti di comando e interruttori in base al tipo di carattere del testo in essi.

Alla griglia Sposta tutti i lati dei controlli selezionati verso l'interno o verso l'esterno in modo da accostarli ai punti più vicini della griglia.

Al più alto  Ridimensiona i controlli selezionati in modo che siano di altezza pari al controllo più alto tra quelli selezionati

Al più basso  Ridimensiona i controlli selezionati in modo che siano di altezza pari al controllo più basso tra quelli selezionati

Al più largo         Ridimensiona i controlli selezionati in modo che siano di larghezza pari al controllo più largo tra quelli selezionati

Al più stretto   Ridimensiona i controlli selezionati in modo che siano di larghezza pari al controllo più stretto tra quelli selezionati

Comando Spaziatura orizzontale

Questo comando regola lo spazio orizzontale che separa i controlli selezionati.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Spazio uguale   Uniforma lo spazio orizzontale intercorrente tra tre o più controlli selezionati

Aumenta   Aumenta lo spazio orizzontale intercorrente tra i controlli selezionati di un punto della griglia.

Riduci        Riduce lo spazio orizzontale intercorrente tra i controlli selezionati di un punto della griglia.

Comando Spaziatura verticale

Questo comando regola la spazio verticale che separa i controlli selezionati.

Per le opzioni della finestra di dialogo vedi comando precedente.

Comando Int./piè pag. pagina

Questo comando visualizza o elimina delle sezioni di una scheda o di un report in visualizzazione Struttura, per consentire la progettazione di un'intestazione, che verrà stampata all'inizio della pagina e di un piè di pagina da stampare alla fine della pagina.

Comando Int./piè pag. scheda

Questo comando visualizza o elimina delle sezioni di una scheda in visualizzazione Struttura, per consentire la progettazione di un'intestazione e di un piè di pagina per la scheda.

In visualizzazione Scheda l'intestazione compare nella parte superiore dello schermo, mentre il piè di pagina viene visualizzato nella parte inferiore. In fase di stampa l'intestazione viene stampata una sola volta all'inizio della prima pagina e il piè di pagina viene stampato una sola volta alla fine dell'ultima pagina. È tuttavia possibile specificare quando si desidera visualizzare le intestazioni e i piè di pagina utilizzando la proprietà "Visualizza".

REPORT

Finestra Report

Il Report è un oggetto di Microsoft Access che viene utilizzato per visualizzare e stampare delle informazioni contenute nel database.

Esso può visualizzare solo le informazioni desiderate e nella modalità desiderata, potendo raggruppare i record su più livelli e potendone calcolare valori medi e totali.

Esso inoltre può avere un aspetto professionale e particolare, dato che è possibile controllare la dimensione e l'impostazione per la visualizzazione di ogni suo elemento.

Una finestra Report può essere aperta in tre tipi di visualizzazione:

Visualizzazione Struttura     consente di creare e modificare la struttura di un report.

Visualizzazione Anteprima di stampa     consente di vedere l'aspetto che il report avrà una volta stampato.

Visualizzazione Anteprima rapida          consente di visualizzare il layout di base di un report.

Gli elementi e le sezioni presenti nella visualizzazione Struttura di un report sono i seguenti:

Corpo                  Contiene il corpo principale del report. In questa sezione vengono collocate le caselle di testo e gli altri controlli che visualizzano i record provenienti dalla tabella o dalla query di origine.

Intestazione e piè di pagina (report) Queste sezioni contengono informazioni quali il titolo, la data o il riepilogo che si desidera far apparire una volta sola nella parte superiore o inferiore del report.

Intestazione e piè di pagina (pagina)    Queste sezioni contengono informazioni quali le intestazioni delle colonne o i numeri di pagina che si desidera far apparire nella parte superiore o inferiore di ciascuna pagina.

Intestazione e piè di pagina (gruppo)   Queste sezioni contengono informazioni quali il nome di gruppo o le formule di gruppo che si desidera far apparire all'inizio o alla fine di ciascun gruppo di record.

Righelli                Consentono di posizionare i controlli e determinare le dimensioni delle sezioni sul report. Per visualizzare o nascondere i righelli, scegliere Righello dal menu Visualizza.

Griglia                 Consente di posizionare i controlli sul report. Se i punti di attrazione della griglia sono troppo ravvicinati, la griglia sarà invisibile. Per visualizzarla o nasconderla, scegliere Griglia dal menu Visualizza.

Per aprire un report esistente dalla Finestra Database fare clic sul pulsante Report e selezionare il report dall'elenco.

Per aprire un nuovo report dalla Finestra Database fare clic sul pulsante Nuovo report sulla barra degli strumenti (oppure fare clic sul pulsante Report, quindi sul pulsante Nuovo). Verrà visualizzata la finestra di dialogo Nuovo Report dalla quale sarà possibile aprire un report vuoto in visualizzazione Struttura o un nuovo report creato con l'Autocomposizione report.

menu File

Comando Anteprima rapida

Questo comando apre o chiude la finestra Anteprima rapida che consente di visualizzare rapidamente il layout di base del report.

Tale finestra è simile alla finestra Anteprima di stampa, ma include solo un numero limitato di dati di esempio. Infatti in essa vengono visualizzate tutte le sezioni del report ed i dati appaiono ordinati e raggruppati nel corpo. Tuttavia non vengono visualizzati tutti i record e inoltre vengono ignorati i criteri ed i join della query di origine. Per visualizzare il report esattamente come verrà stampato, scegliere Anteprima di stampa dal menu File.

menu Modifica

ComandO Seleziona scheda

Questo comando Seleziona una scheda in visualizzazione Struttura.

menu Visualizza

Comando Ordinamento e raggruppamento

Questo comando visualizza la finestra Ordinamento e raggruppamento nella modalità Struttura di un report. Utilizzare questa finestra per specificare l'ordine e definire il raggruppamento dei dati nel report.

MACRO

Finestra Macro

La Macro è un oggetto di Microsoft Access che è costituito dalla registrazione di una serie di azioni, ognuna delle quali esegue un'operazione, quale, ad esempio, l'apertura di una scheda o la stampa di un report.

Esse vengono scritte per automatizzare operazioni di uso comune in modo tale da velocizzare il lavoro. Gli elementi presenti nella finestra sono i seguenti:

Colonna Nome macro         Visualizzare questa colonna se all'interno di una macro vengono definite più macro (gruppo di macro).

Colonna Condizione  Visualizzare questa colonna se si desidera digitare un'espressione che imposti condizioni relative ad un'azione.

Colonna Azione Scegliere dalla casella di riepilogo le azioni nell'ordine di esecuzione desiderato.

Colonna Commenti         Aggiungere commenti (facoltativo).

Argomenti dell'azione Consentono di selezionare o immettere ulteriori informazioni relative all'azione.

Nella parte inferiore destra della finestra viene visualizzata una breve descrizione della colonna, dell'azione o dell'argomento selezionato.

Per aprire una macro esistente dalla Finestra Database, fare clic sul pulsante Macro e selezionare dall'elenco un nome di macro.

Per aprire una nuova macro dalla Finestra Database, fare clic sul pulsante Macro, quindi fare clic sul pulsante Nuovo.

menu Visualizza

Comando Nomi macro

Questo comando visualizza la colonna "Nome macro" nella finestra Macro. Visualizzare questa colonna quando si desidera creare un gruppo di macro contenente due o più macro.

Comando Condizioni

Questo comando visualizza la colonna "Condizione" nella finestra Macro. Visualizzare la colonna "Condizione" quando si desidera impostare delle condizioni che determinino l'esecuzione di azioni specifiche all'interno di una macro oppure il passaggio ad un'altra macro.

È possibile, ad esempio, impostare una condizione in modo che un'azione abbia luogo soltanto se un determinato campo contiene un valore, oppure per verificare la corretta immissione di dati in una scheda.

menu Macro

Comando Esegui

Questo comando esegue la macro che si trova correntemente nella finestra Macro.

Comando Passo a passo

Questo comando attiva o disattiva il processo di esecuzione passo a passo di una macro. Questo processo consente di eseguire le azioni di una macro una alla volta.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome Macro Il nome della macro da eseguire passo a passo.

Condizione        Visualizza una condizione per un'azione indicando se il risultato è vero o falso.

Nome azione     Quando viene visualizzata la finestra di dialogo Macro passo a passo, questa casella contiene il nome della prima azione della macro e mostra il nome dell'azione successiva, ogni volta che si utilizza il pulsante Passo della finestra di dialogo per spostarsi all'interno della macro.

Argomenti Contiene gli argomenti dell'azione visualizzata nella casella "Nome azione". Gli argomenti sono separati tra loro da punto e virgola o dal separatore di elenco impostato nel Pannello di controllo.

Passo        Esegue l'azione mostrata nella finestra di dialogo e consente di spostarsi sull'azione successiva della macro.

Arresto       Arresta l'esecuzione della macro.

Continua   Riprende l'esecuzione della macro e disattiva l'esecuzione passo a passo.

MODULO

Finestra Modulo

L'oggetto Modulo di Access è dato da unità di codice scritte nel linguaggio Access Basic. Per poter utilizzare tale oggetto è necessario avere una certa familiarità con il linguaggio Basic.

I moduli hanno un utilizzo simile a quello delle Macro di cui risultano anche più efficaci, ma purtroppo sono anche più complessi da scrivere.

Per aprire un modulo esistente dalla Finestra Database, fare clic sul pulsante Modulo e selezionare il modulo desiderato dall'elenco.

Per aprire un nuovo modulo dalla Finestra Database, fare clic sul pulsante Modulo, quindi fare clic sul pulsante Nuovo.

menu File

Comando Carica testo

Questo comando carica in una finestra Modulo aperta, del codice che Access Basic, o un'altra applicazione quale un editor di testo, ha salvato in un file di testo.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome file   Digitare il nome del file contenente il codice che si desidera caricare oppure selezionare un nome dall'elenco. È anche possibile utilizzare i caratteri jolly per specificare i file da visualizzare.

Tipo file      Selezionare il tipo di file che si desidera elencare nella casella "Nome file".

Unità          Selezionare l'unità disco nella quale si trova il file che si desidera caricare.

Directory    Selezionare la directory nella quale si trova il file che si desidera caricare.

Sostituisci  Sostituisce il testo del modulo attivo con il codice caricato.

Unisci        Aggiunge il testo caricato al codice del modulo attivo, senza eliminare parti di codice. Il testo viene inserito subito prima della riga contenente il punto di inserimento.

Nuovo        Crea un nuovo modulo con il testo del file selezionato.

Comando Salva testo

Questo comando salva del codice dalla finestra Modulo aperta in un file di testo su disco.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Nome file   Utilizzare il nome visualizzato nella casella, digitare un nuovo nome o selezionarne uno dall'elenco.

Tipo file      Selezionare il tipo di file che si desidera elencare nella casella "Nome file".

Unità          Selezionare l'unità disco nella quale si desidera salvare il file.

Directory    Selezionare la directory nella quale si desidera salvare il file.

menu Modifica

Comando Trova

Questo comando cerca nella finestra Modulo la stringa specificata.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Trova         Digitare la stringa che si desidera ricercare nel modulo.

Cerca        Selezionare una delle tre seguenti opzioni di ricerca:

Procedura corrente    La ricerca viene eseguita solo nella procedura corrente.

Modulo corrente          La ricerca viene eseguita solo nel modulo corrente.

Tutti i moduli            La ricerca viene eseguita in tutti i moduli caricati presenti nel database.

Solo parole intere   Consente di trovare solo le parole che corrispondono esattamente al testo digitato. Le maiuscole non vengono rilevate.

Utilizza caratteri jolly         Selezionare questa opzione per utilizzare nella ricerca i caratteri jolly. Disattivarla se si desidera trovare solo le ricorrenze che corrispondono esattamente alla stringa di ricerca.

Scelte rapide

Tasti:      F7 o CTRL+F

Comando Trova successivo

Questo comando trova la ricorrenza successiva della stringa di ricerca specificata nella finestra di dialogo Trova.

Scelta rapida

Tasti:      F3

Comando Trova precedente

Questo comando trova la ricorrenza precedente della stringa di ricerca specificata nella finestra di dialogo Trova.

Scelta rapida

Tasti:      MAIUSC+F3

Comando Sostituisci

Questo comando trova una stringa di testo esistente e sostituisce ad essa la stringa di testo specificata. La ricerca viene eseguita a partire dal punto di inserimento fino al termine della procedura o del modulo, quindi automaticamente dall'inizio della procedura o del modulo fino al punto di inserimento. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Trova         Digitare la stringa che si desidera sostituire.

Sostituisci con         Digitare la stringa di testo che sostituirà la stringa esistente.

Cerca        Selezionare una delle tre seguenti opzioni di ricerca:

Procedura corrente    La ricerca viene eseguita solo all'interno della procedura corrente.

Modulo corrente          La ricerca viene eseguita solo all'interno del modulo corrente.

Moduli caricati         La ricerca viene eseguita in tutti i moduli caricati presenti nel database.

Verifica sintassi  Consente di controllare la sintassi dell'istruzione dopo ogni sostituzione.

Solo parole intere   Consente di trovare solo le parole intere e non le stringhe di testo presenti all'interno di altre parole.

Utilizza caratteri jolly         Consente di utilizzare i caratteri jolly. Disattivare questa opzione se si desidera che le ricorrenze trovate corrispondano esattamente alla stringa di ricerca.

Verifica      Visualizza una finestra di dialogo che consente di scegliere se sostituire o meno il testo selezionato.

Sostituisci tutto           Sostituisce tutte le ricorrenze della stringa di testo senza chiedere conferma.

Scelta rapida

Tasti:      MAIUSC+F7 o CTRL+H

Comando Nuova procedura

Questo comando crea una procedura Sub o Function nella finestra Modulo.

È anche possibile creare una procedura Sub o Function digitando su una nuova riga nella finestra Modulo l'istruzione Sub o Function seguita da uno spazio e dal nome della procedura.

Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Tipo           Consente la scelta del tipo di procedura da creare, tra le due:

Sub              Crea una procedura Sub.

Function    Crea una procedura Function.

Nome        Digitare un nome valido di procedura Sub o Function.

menu Visualizza

Comando Finestra divisa

Questo comando controlla la visualizzazione della finestra Modulo. Utilizzare questo comando per dividere la finestra in due parti in modo che sia possibile visualizzare due procedure contemporaneamente. Per passare da un riquadro all'altro, premere F6.

Comando Procedure

Questo comando visualizza una finestra di dialogo in cui sono elencati i moduli e le procedure corrispondenti. Utilizzare questo comando per passare ad una procedura specifica contenuta in un modulo qualsiasi del database. Le opzioni della finestra di dialogo sono le seguenti:

Moduli       Nella parte superiore della finestra di dialogo sono elencati tutti i moduli del database attivo. Selezionare il modulo del quale si desidera visualizzare il codice.

Procedure La parte inferiore della finestra di dialogo contiene invece l'elenco di tutte le procedure e la sezione Dichiarazioni del modulo selezionato. Selezionare la procedura che si desidera visualizzare.

Scelta rapida

Tasti:      F2

Comando Procedura successiva

Questo comando visualizza la procedura successiva del modulo corrente.

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+freccia GIÙ

Comando Procedura precedente

Questo comando visualizza la procedura precedente nel modulo corrente.

Scelta rapida

Tasti:      CTRL+freccia SU

Comando Finestra di verifica

Questo comando visualizza la finestra di verifica che è possibile utilizzare per verificare ed eseguire il debug del codice quando la finestra Modulo è aperta.

Comando Chiamate

Questo comando visualizza la finestra di dialogo Chiamate nella quale è possibile visualizzare tutte le procedure correntemente attive chiamate dal codice.

La opzione Mostra visualizza il modulo selezionato nella finestra Modulo.

menu Esegui

Comando Reinizializza

Questo comando termina l'esecuzione delle procedure di Access Basic e cancella tutte le variabili. Prima di eseguire nuovamente parti di codice modificate, è possibile reinizializzare il codice utilizzando questo comando.

Comando Compila moduli caricati

Questo comando compila tutte le procedure in tutti i moduli del database corrente.

Comando Continua

Questo comando riprende l'esecuzione del codice dopo un'interruzione, a meno che l'interruzione non impedisca di continuare l'esecuzione. L'esecuzione del codice può essere interrotta a causa di un errore di esecuzione, di un punto di interruzione o di un'istruzione Stop oppure se si preme CTRL+INTERR durante l'esecuzione del codice.

Scegliendo Continua, l'esecuzione riprende dall'ultima istruzione eseguita correttamente ma, contrariamente a quando si sceglie Reinizializza, l'esecuzione del codice non viene terminata e le variabili non vengono cancellate.

Tasti di scelta rapida

Tasti:      F5

Comando Passo procedura

Questo comando esegue un'istruzione alla volta.

Scelta rapida

Tasti:      F8

Comando Salto procedura

Questo comando esegue un'istruzione alla volta, considerando come passaggio anche la chiamata ad una procedura Sub o Function.

Scelta rapida

Tasti:      MAIUSC+F8

Comando Imposta istruzione successiva

Questo comando modifica la sequenza di esecuzione del codice, in modo che l'istruzione in cui si trova il punto di inserimento venga eseguita subito dopo quella in corso.

Comando Mostra istruzione successiva

Questo comando visualizza la successiva istruzione eseguibile. Utilizzare questo comando quando si esaminano altri codici durante le operazioni di debug per tornare al punto di partenza.

Comando Punto di interruzione

Questo comando imposta o rimuove un punto di interruzione. Quando viene raggiunta la riga di codice contenente un punto di interruzione, l'esecuzione del codice viene interrotta.

La riga con il punto di interruzione apparirà in grassetto fino a quando il punto di interruzione non verrà rimosso.

Scelta rapida

Tasti:      F9

Comando Cancella ogni punto di interruzione

Questo comando rimuove tutti i punti di interruzione in tutte le procedure dei moduli del database corrente.

Comando Modifica Command$

Questo comando consente all'utente di modificare o aggiungere un argomento della riga di comando e di verificare la funzionalità del codice.

La opzione Stringa restituita dalla funzione Command$ consente di digitare l'argomento della riga di comando che si desidera verificare tramite il codice.


 







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1969
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2018