Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
 
Architettura
Biologia
Diritto
Economia
Educazione fisica
Filosofia
Generale
Geografia
Italiano
Letteratura
Marketing
Medicina Alimentazione Anatomia Cultura medica Igiene Ricette
Scienze
Storia
Tecnica
 
 
 
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

SISTEMA LINFATICO - LINFA, LINFONODI, CENTRO GERMINATIVO, MILZA, TIMO

igiene

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

ALTRI DOCUMENTI

I muscoli - Muscoli mimici, Muscoli schelettrici
IL METABOLISMO - Nota sul metabolismo basale
APPARATO DIGESTIVO - APPARATO DIGERENTE (PARETI, BOCCA, LINGUA)
APPARATO DIGERENTE
Gravidanza e parto
La Dieta dello Sportivo - COLAZIONE, SPUNTINO, PRANZO, CENA
La Dieta - CONSIGLI GENERALI PER UNA BUONA ALIMENTAZIONE
Sindrome di PARKINSON

SISTEMA LINFATICO

Il liquido che troviamo all'interno delle cellule è il rapporto di interscambio con i capillari ai quali fornisce sostanze nutritive di idratazione.

Una parte liquida viene allontanata dai capillari linfatici che confluiscono tra loro formando i vasi linfatici. 818h77i

LINFA: è il liquido drenato con composizione simile al plasma.

I VASI LINFATICI: hanno un elevato numero di valvole  che permettono alla linfa di uscire verso i punti di scarico.

TRONCO LINFATICO: la linfa proviene da tutto il corpo per essere raccolta in un tronco linfatico (grossa vena) attraverso la cavità addominale e il torace, da qui alla SUCLAVIA (sx collo) per poi essere smaltita.

DOTTO LINFATICO DX: (Suclavia dx), smaltisce la linfa della parte dx del corpo.

LINFONODI:

Lungo il percorso dei vasi linfatici (diametro più grande) troviamo strutture che si chiamano linfonodi all'interno dei quali viene filtrata la linfa linfa.

La linfa passsa attraverso i vasi Afferenti (entrata)

                                     Si pulisce

                                     Esce attraverso i vasi Efferenti

CENTRO GERMINATIVO: punto all'interno del linfonodo dove si produconoi finfociti.

LA PULIZIA DELLA LINFA si ha quando dei batterti macrofagi tolgono agenti patogeni per impedire loro di entrare nel sangue.

I LINFOCITI in presenza di sostanze estranee danno una risposta immunutaria per evitare infezioni.

MILZA

Ovale, rossa pesa circa 180 gr., è a sx del diaframma dietro lo stomaco ed è rivestita dal peritoneo.

PERITONEO: tessuto come una specie di maglia molto larga che si sviluppa anche all'interno per assorbire.

All'interno comunica con delle fibre di collagene ricche di sostanze dette:

POLPA ROSSA: ricca di macrofagi, globuli rossi e bianchi

POLPA BIANCA: struttura gelatinosa bianca che avvolge vasi sanguigni e linfociti.

Nel corso di processi infettivi la milza può andare incontro ad un notevo aumento di volume (SPLENOMEGALIA).

LE FUNZIONI DELLA MILZA

-         I macrofagi distruggono i corpi estranei

-         Attività di distruzione dei globuli rossi e di recupero delle materie riutilizzabili in essi contenute.

Nel feto la milza produce cellule sanguigne (attività emopoietica) funzione che si perde da adulti, ricompare però, nel caso in cui insorga una leucemia o un'anemia grave.

TIMO

Si trova dietro lo sterno, nei bimbi è più grande 10 - 15 gr. Aumenta fino a pesare 30 - 40 gr.

Negli adulti si riduce fino a pesare 10 gr.

E' formato da due lobi uniti tra loro da tessuto connettivo.

Riconosciamo:

     -  una zona midollare: RICCA DI CELLULE

-         zona corticale: RICCA DI LINFOCITI

Ha funzione immunitaria produce ormoni:

TIMOSINA (regione umorale)

TIMOPOIETINA (regione muscolare)

Nei bambini il timo è fondamentale per lo sviluppo di organi linfatici, milza e linfonodi.

GHIANDOLE ENDOCRINE

Non hanno dotto escretore, riversano il loro secreto direttamente nel sangue. Riversano ormoni, sostanze che agiscono su organi e tessuti.

Regolano la velocità di crescita, sviluppo e funzioni di vari tessuti e velocità delle reazioni metaboliche.

IPOFISI

Produce ormoni che influenzano tutte le attività del corpo, ed ormoni che vanno ad incidere su altre ghiandole endocrine.

DIVIDIAMO IN:

ADENOIPOFISI  è scorparsa di nervi  e irrorata da molti vasi. Regola il metabolismo e lo sviluppo delle altre ghiandole.

Fatto da tre tipi di cellule:

CROMOFOBE  di riserva

BASOFILE altri ormoni

ACIDOFILE produce ormoni di crescita.

NEUROIPOFISI

Sede ed immagazinamento di due sostanze:

OXITOCINA : aiuta far tornare l'utero in condizioni normali

VASO PRESSINA: ormone anti diuretico.

TIROIDE

Si trova ai lati della trachea, è fatta da due lobi che si uniscono in un punto chiamato ISTMO.

La trachea capta lo IODIO nel sangue per formare due tipi di ormoni.

L'azione degli ormoni tiroidei è fondamentale nel feto, la mancata azione crea patologie quali, nanismo, problemi allo sviluppo sessuale, cretinismo.

FETO

Questi sintomi possono essere curati nella placenta, somministrando ormoni tiroidei.

Mancanza di produzione ormoni IPOTIROIDISMO causa:

mixedema, ispessimento della pelle, gozzo, diminuzione attività psichica, fisica, aumento del peso, diminuzione frequenza cardiaca.

Sovraproduzione di ormoni IPERTIROIDISMO causa:

dimagrimento, nervosismo, sbalzi emotivi.

PARATIROIDI

Quattro piccole ghiandole dietro la tiroide, regolano il ricambio del calcio e del fosforo.

PANCREAS

Sotto la colicisti, sotto il fegato a destra.

Costituito da gruppi di cellule, le ISOLE DI LANGERHANS che contengono cellule Alfa e Beta.

ALFA: produzione di GLUCAGONE, che stimola la produzione di zuccheri nel sangue da parte del fegato.

BETA: producono INSULINA che abbassa la glicemia.

GHIANDOLE SURRENALI

Sono 2 e si trovano sopra i reni, sono divise in due parti:

ESTERNA CORTICALE: secerne 3 ormoni, Corticosterone, Cortisolo, Aldosterone.

INTERNA MIDOLLARE: Secerne 2 ormoni, Adrenalina, Noradrenalina.

ADRENALINA:

     -  aumento pressine alteriosa

-         dilatazione arterie e coronarie

-         aumento ritmo cardiaco

-         dilatazione bronchioli

-         aumento capacità di coagulare il sangue

-         dilatazione pupille

-         distensione tratto gastrointestinale

-         aumento quantità zuccheri nel sangue

Articolo informazione


Hits: 2012
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.