Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

TESSUTI CONNETTIVI PROPRIAMENTE DETTI - TASSUTO CONNETTIVO LASSO

medicina


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Gli Esami del Sangue - AZOTEMIA
La medicina primitiva - La medicina nelle antiche civiltà
SENSIBILITÀ SOMATICA E DOLORE - STRUTTURE SENSORIALI
LIVELLO MOLECOLARE DI ORGANIZZAZIONE
APPARATO DIGERENTE
LA PATOLOGIA DEL DISCO INTERVERTEBRALE - Sintomatologia clinica
Staphylococcus Coagulasi positiva (Staphylococcus aureus)
Anoressia
LE LUSSAZIONI - Principi Generali
CENNI STORICI ED INTRODUZIONE - CLASSIFICAZIONE, CLINICA, RADIOLOGIA

TESSUTI CONNETTIVI PROPRIAMENTE DETTI

TASSUTO CONNETTIVO LASSO

Il tessuto connettivo lasso o aureolare è definito tessuto fibrillare lasso. E' il tessuto connettivo più ubiquitario. E' composto da un lasso ordinamento di fibre collagene, reticolari ed elastiche orientate a caso. Le fibre collagene tuttavia sono gli elementi fibrosi extracellulari predominanti.

Il componente prevalente della sostanza 141b11b fondamentale è l'acido ialuronico; tuttavia sono presenti anche condroitinsolfato e dermatansolfato. L'associazione di questi componenti della matrice conferisce al tessuto particolari qualità di flessibilità ed elasticità.

Nella sostanza fondamentale appaiono fibre collagene ed elastiche orientate a caso. Sono inoltre presenti anche numerosi vasi e cellule adipose sparse.

E' evidente una lassa e fine rete di fibre collagene, reticolari ed elastiche variamente orientate. Predominano fibre collagene e fibroblasti. I costituenti cellulari variano a seconda della localizzazione e della fisiologia.

TASSUTO CONNETTIVO FIBRILLARE COMPATTO IRREGOLARE

Questo tessuto connettivo denso o compatto, chiamato anche tessuto connettivo fibroso a fasci intrecciati, è un tessuto strettamente correlato al tessuto connettivo lasso.

I fibroblasti e le fibre collagene ne costituiscono la principale caratteristica. Le fibre collagene formano fasci spessi e ondulati che costituiscono una grossolana rete all'interno della quale sono localizzate poche cellule.



TESSUTO CONNETIVO FIBRILLARE COMPATTO REGOLARE

Detto anche tessuto connettivo fibroso a fasci paralleli. La caratteristica più evidente di questo tessuto connettivo è l'orientamento ordinato e parallelo delle fibre collagene.

Le fibre (con una colorazione ematossilina ed eosina) formano un fondo omogeneo colorato in rosa. I nuclei di queste cellule variano dalla forma ovale ad una forma allungata e sottile. Sebbene possano essere presenti altri tipi di cellule questi sono estremamente rari.

Questo tessuto connettivo è di tipo predominante che forma tendini e legamenti. Singoli fasci di tali fibre molto organizzate sono tenuti uniti da tessuto connettivo lasso. L'organizzazione ordinata delle fibre collagene resiste alle notevoli forze di trazione applicate ai tendini e ai legamenti.

Sono presenti pochissime cellule, soprattutto fibrociti. Predominano grosse fibre collagene che appaiono come matrice di fondo relativamente omogenea. I fibrociti sono disposti in ordinamento longitudinale. Il collagene è colorato in rosa con ematossilina ed eosina.

TESSUTO ELASTICO

Questo tipo di tessuto connettivo è una modificazione del tipo precedentemente descritto. Il tipo di fibre predominante è quello delle fibre elastiche, mentre il tipo cellulare predominante è rappresentato dai fibroblasti. Le fibre elastiche sono ordinate com'è messo in evidenza anche dalla disposizione dei fibroblasti, evidente la presenza di fibre brillanti colorate con ematossilina ed eosina (fibre elastiche). Con colorazioni specifiche, le fibre elastiche sono facilmente visibili.




Questo tessuto costituisce il legamento nucale.

TESSUTO CONNETTIVO RETICOLARE

Le fibre predominanti in questo tessuto sono fibre reticolari. Possono essere presenti numerose cellule (cellule staminali, cellule reticolari, linfociti, monoliti, plasmacellule, istiociti).

Il reticolo fibroso è facilmente osservabile con l'impiego di metodiche specifiche per le fibre reticolari. Le fibre reticolari costituiscono inoltre il più esile tessuto connettivo interstiziale di molti organi.

TESSUTO CONNETTIVO PIGMENTATO

E' un tessuto connettivo lasso in cui sono presenti cellule che contengono pigmento. E' presente nell'iride e nella membrana coroidea.

Rigenerazione

Il fibroblasto è la principale cellula responsabile dei processi rigenerativi e riparativi del tessuto connettivo. Cellule invecchiate e/o danneggiate vengono rimosse e rimpiazzate da nuovi fibroblasti.

Il tessuto connettivo fibroso può anche operare la riparazione d'altri tessuti. La formazione di tessuto connettivo fibroso nei processi di riparazione d'altri tessuti può limitare, ridurre o annullare la normale funzione del tessuto riparato.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2616
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019