Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

MORBILLO

medicina


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Gli Esami del Sangue - AZOTEMIA
La medicina primitiva - La medicina nelle antiche civiltà
TESSUTI - EPITELIALE
COLONNA VERTEBRALE (RACHIDE)
APPARATO GENITALE MASCHILE - Testicoli, Vie Spermatiche, Ghiandole annesse alle vie spermatiche, Genitali esterni
LESIONI LEGAMENTOSE DELL'ARTICOLAZIONE ACROMION - CLAVEARE
DEFINITIONS THAT WILL MAKE YOUR LIFE EASIER
Apparato tegumentario - STRUTTURA DELLA PELLE
Compito di biologia e genetica

MORBILLO

Il morbillo è una malattia di caratteri infettivo e contagiosa. Nella maggior parte dei casi è a decorso rapido e favorevole. Il morbillo è causato da un virus molto piccolo, il Paramixovirus, poco resistente fuori dall'org 717e42h anismo e sensibile agli agenti chimici e a quelli fisici. La trasmissione avviene per via rinofaringea, con starnuti o tosse e penetra attraverso le vie aeree. Il virus viene trasmesso dal soggetto malato a quello sano già 10-15 giorni prima del chiaro manifestarsi della sintomatologia, nel periodo cioè di incubazione. In una comunità colpita da morbillo, i primi e spesso gli unici ad ammalarsi sono i bambini, mentre la gran parte di adulti e lattanti nei primi tre mesi di vita passano indenni dal contagio. Questo perchè l'individuo che contrae la malattia, acquisisce contemporaneamente l'immunità alla stessa, costituita da anticorpi particolari che rimangono nel corpo per tutta la vita, neutralizzando il virus in caso di nuovo contagio. La gran parte degli adulti non si ammala in quanto già immune, così come il lattante non si ammala, in quanto possiede ancora gli anticorpi della madre (se già immune e che perderà passati i tre mesi). Il morbillo è una delle malattie più contagiose che esistano tanto che è molto difficile raggiungere l'età adulta senza essersene ammalati. Il bambino è contagioso da 1-3 giorni prima dell'inizio dei sintomi (e quindi 3-5 giorni prima della comparsa delle manifestazioni cutanee) fino a 7 giorni dopo la comparsa dell'esantema. Dopo il periodo di incubazione di 10-12 giorni durante il quale possono esserci segni vaghi di malessere, inappetenza, cefalea, disturbi gastroenterici inizia il periodo pre esantematico che dura in genere 3 giorni. In questa fase il bambino presenta una caratteristica mucosite caratterizzata da: congiuntivite, raffreddore ,tosse e febbre alta. Dopo 3-4 giorni dall'inizio del periodo pre esantematico appare il tipico esantema su tutto il corpo. Non esistono farmaci specifici per combattere il virus, è possibile solo una terapia sintomatica, atta cioè ad attenuare i sintomi della malattia. Il morbillo è soggetto a denuncia obbligatoria da parte del medico con isolamento del paziente per 5 giorni dalla comparsa delle prime manifestazioni cutanee. Il vaccino del morbillo appartiene ai vaccini vivi attenuati. Si consiglia una prima dose del MPR prima del 24° mese di vita, preferibilmente al 12-15° mese, con un richiamo verso 5-6 anni o 11-12 anni.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1563
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019