Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

FUNZIONI DEL SANGUE

medicina


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

COME PREVENIRE IL MAL DI SCHIENA
Aritmie ipercinetiche e farmaci antiaritmici
LESIONI LEGAMENTOSE DELL'ARTICOLAZIONE ACROMION - CLAVEARE
La nevrosi - Sintomatologia generale, La nevrosi isterica
Compito di biologia e genetica
LIVELLO MOLECOLARE DI ORGANIZZAZIONE
CERVELLETTO
Tricoleucoplachia - LESIONI BOLLOSE
IL METABOLISMO - Nota sul metabolismo basale

FUNZIONI DEL SANGUE

Il sangue è un tessuto connettivo con sostanza intercellulare liquida,il sangue ha numerose funzioni:

FUNZIONE NUTRITIVA, legata al trasporto di molecole di glucosio, di amminoacidi, di acidi grassi, che vengono assorbite dall' apparato gastrointestinale e vengono trasportate negli organi di deposito, o viceversa, vengono ritrasportate dal fegato e dal tessuto adiposo alle cellule dei tessuti per il loro utilizzo (gli alimenti introdotti nella dieta se in quantità normale vengono prontamente utilizzate, se in eccesso vengono immagazzinati nel fegato sotto forma di glicogeno,o nel tessuto adiposo)

FUNZIONE RESPIRATORIA, in quanto il sangue trasporta l'ossigeno dai polmoni ai tessuti e la CO2 dalle cellule ai polmoni;a questa funzione è strettamente correlata la regolazione e il mante 313i86d nimento dell'equilibrio acido-base

FUNZIONE ESCRETORIA, in quanto il sangue fa da mezzo per il trasporto ai reni dei prodotti cellulari , quali urea, acido urico, creatinina

FUNZIONE LEGATA AL SISTEMA ENDOCRINO, il sangue trasporta infatti gli ormoni prodotti dalle ghiandole a secrezione interna fino alle cellule bersaglio

FUNZIONE DEL MANTENIMENTO DELLA TEMPEATURA del nostro corpo, infatti tutte le cellule del nostro organismo nella loro continua attività producono calore, e poiché tutte le cellule possono funzionare entro limiti ristretti di temperatura, il sangue attraverso la circolazione capillare sia cutanea che polmonare permette la dispersione del calore



Tutte queste funzioni servono ad assicurare la stabilità dell'organismo, quindi il sangue deve avere necessariamente una sua struttura stabile e la deve mantenere. Per cui il tasso di produzione dei globuli rossi deve rimanere costante nel tempo, anche il volume del sangue deve rimanere costante e ripristinarsi rapidamente in caso di incidenti con emorragie, il ph è costante per l'intervento di sistemi tampone fisiologici, la temperatura è costante per l'azione di centri regolatori ipotalamici, ...

CARATTERISTICHE FISICHE STABILI del sangue 

PESO SPECIFICO

VISCOSITA

PRESSIONE OSMOTICA

PH del SANGUE

Si dice che sangue arterioso e sangue venoso hanno le stesse caratteristiche,l'unica differenza che si rispecchia nel diverso colore è legato a una quantità diversa del gas

IL SIERO

Perché si possa studiare il sangue nelle sue proprietà e nei suoi valori si deve utilizzare il sangue coagulabile, alcuni esami invece si possono effettuare sul siero.

Nel momento in cui il sangue viene prelevato e messo nella provetta di vetro, esso perde le sue caratteristiche di fluidità e tende a coagulare formando una masserella gelatinosa a causa della formazione di un reticolo di fibrina nel quale vengono intrappolati gli elementi figurati del sangue.

Una volta che si forma questo coagulo si osserva la retrazione del coagulo che dapprima occupava tutto il volume della provetta. A questo punto il coagulo si spreme e da esso fuoriesce un liquido di colore giallo paglino che si chiama siero.

Il siero ha la stessa composizione del plasma, contiene tutte le sostanze presenti nel plasma, tranne una proteina fondamentale per la coagulazione: il FIBRINOGENO che attivato si trasforma in FIBRINA.

Nel sangue che ha subito la coagulazione non si possono contare i globuli bianche ,rossi e piastrine. Per effettuare determinati controlli sul sangue , quindi, occorre rendere il sangue incoagulabile.

In genere basta inserire nella la provetta qualche granulo di ossalato di sodio o di potassio, queste sostanze si trasformeranno in ossalato di calcio e il sangue privo di calcio non potrà coagulare, oppure si può aggiungere un anticoagulante fisiologico che si forma nel fegato e che si chiama EPARINA.

Un altro sistema che non comporta l'aggiunta di anticoagulanti, è quello della DEFIBRINIZZAZZIONE MECCANICA con l'aiuto di una bacchettina di vetro o con palline di vetro. Con questo meccanismo si osserva che la fibrina che via via si formerà si attaccherà al vetro e il sangue non potrà più coagulare.

SEDIMENTAZIONE DEL SIERO

Una volta che  il sangue è incoagulabile esso tenderà a sedimentare, nel senso che gli elementi corpuscolari più pesanti tenderanno a depositarsi sul fondo della provetta occupando un determinato volume legato soprattutto alla caratteristica forma dei globuli rossi per cui tendono a impilarsi a forma di ROULEAUX o PILE DI MONETE.




Dopo un certo tempo si osserverà sulla parte inferiore della provetta una colorazione rosso intenso sulla quale si stratificherà un liquido giallo che è il siero.

Il fenomeno della sedimentazione può essere accelerato dall'uso di centrifughe particolari che brevemente separano glie elementi corpuscolari dal siero. Queste centrifughe si chiamano EMATOCRITO così come RAPPORTO EMATOCRITO è quello che si ottiene (il normale ematocrito e 4,5 parti di elementi corpuscolati 5,5 parti di plasma)

10 ottobre

Della porzione di corpuscoli sedimentati la parte inferiore è costituta dai globuli rossi,al di sopra dei quali si stratificano sottoforma di strato madreperlaceo i globuli bianchi.

In alcuni casi, però può essere utile osservare il tempo in cui il sangue sedimenta naturalmente, esiste infatti un esame che saggia la velocità di sedimentazione dei globuli rossi e si chiama VES (velocità di eritreo-sedimentazione)

Questo esame è la spia di un processo patologico in atto ma non specifico "c'è qualcosa che non va, ma non ci chiarisce di cosa si tratta", infatti la velocità di sedimentazione aumenta sia fisiologicamente in alcune condizioni sia in numerosi processi morbosi di varia entità.

TECNICA DI WESTERGREN, tecnica di analisi della VES

In delle pipette tarate di 20/30cm si introduce sangue reso in coagulabile. Dopo un'ora si legge il valore di sedimentazione degli elementi figurati. Dopo un'altra si rilegge il valore, e si fa la media dei due per ottenere la VELOCITA DI ERITROSEDIMENTAZIONE

Valori normali della VES, piuttosto bassa nel bambino, nel neonato è di 0,205ml/h, aumenta con l'età per arrivare nell'uomo adulto sano a 7ml/h, nella donna il valore della ves è sempre più alto per la presenza di alcune globulina e va da 3 a 10ml/h, nel corso della gravidanza aumenta fino a 45ml/h, durante il ciclo mestruale, la ves aumenta con l'esercizio fisico violento,e in tutti i processi infetti si a acuti che cronici

La ves aumenta per l'ingrandimento dei globuli rossi dovuto alle "ACCELERINE", che sono gamma-globuline che si riproducono numerose in casi di infezioni, queste proteine in particolare si legano a dei recettori posti sulla superficie del globulo rosso appesantendoli e facendoli precipitare più velocemente.

Le gamma-globuline hanno una funzione di difesa dell'organismo,e quindi aumentano nel momento in cui c'è la necessità.

BOLEMIA=volume del sangue (4,5l)

IPOBOLEMIA= volume del sangue diminuito

IPERBOLEMIA= volume del sangue aumentato

OLIGOCITEMIA=diminuzione del numero di globuli rossi

POLICITEMIA=aumento del numero di globuli rossi







Privacy

Articolo informazione


Hits: 3332
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019