Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

CONTROLLO DELL'OVULAZIONE E DINAMICA FOLLICOLARE

medicina


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

CONTROLLO DELL'OVULAZIONE E DINAMICA FOLLICOLARE

Gli organi della cavità peritoneale sono tutti rivestiti di peritoneo (sierosa).

L'utero e la vagina sono parzialmente nella cavità peritoneale.

Anteriormente all'utero si colloca la vescica, mentre posteriormente si colloca la parte terminale dell'intestino.

L'uretere è retroperitoneale, collega reni e vescica. La vescica raccoglie fino a ½ litro di urina grazie ad una parete muscolare elastica, grazie a segnali nervosi arriva al cervello il segnale che la vescica è piena.

La vagina è una cavità virtuale che raccoglie l'utero.

L'utero ha una doppia curvatura, è antiverso (rispetto alla vescica) e antiflesso.

L'utero presenta una mucosa che prende il nome di "endometrio". L'endometrio è costituito da cellule cilindriche e ghiandole tubulari semplici. Lo sviluppo dell'endometrio è regolato da ormoni; gli estrogeni stimolano le cellule della mucosa mentre il progesterone inibisce l'azione degli estrogeni. In particolare, dopo il 14 giorno il progesterone viene prodotto, blocca l'azione degli estrogeni, l'endometrio diventa edematoso e si hanno secrezioni delle ghiandole tubulari. Tutto questo è necessario per creare l'ambiente idoneo per l'impianto dell'uovo fecondato. Se non avviene la fecondazione li ormoni non vengono più prodotti e l'endometrio si sfalda, quindi si ha la mestruazione.

Il canale cervicale (cervice, collo dell'utero) è la porzione tra ostio interno ed ostio esterno dell'utero. È caratterizzato da una mucosa sottile e da uno sviluppato strato muscolare.

La mucosa presenta cellule cilindriche e ghiandole tubulari semplici, che producono muco. Durante il ciclo ovarico il muco è denso e compatto mentre nei giorni (2-3) precedenti l'ovulazione il muco si presenta più fluido, ciò favorisce il passaggio degli spermatozoi.

La mucosa cervicale durante le varie fasi del ciclo subisce modificazioni inferiori rispetto all'endometrio.

A livello del canale cervicale si ha una forte attività immunitaria. La donna può manifestare reazioni anticorpali nei confronti degli spermatozoi.

Le tube (salpingi, trombe di fallopio) sono lunghe circa 7-10 cm ed hanno un diametro massimo di 5 mm. Tali strutture tubulari hanno una parete più sottile rispetto all'utero. Le tube ricevono l'oocita che viene ovulato e sono sede della fecondazione.

Dopo la fecondazione, lo zigote raggiunge l'utero dove si impianta. In alcuni casi si hanno gravidanze ectopiche o extrauterine, cioè l'impianto si ha a livello della tuba; in questi casi si verifica un aborto oppure il trofoblasto danneggia, taglia la tuba. Anche con la fecondazione assistita di può avere una gravidanza ectopica.

La vagina presenta una mucosa simile a quella della pelle ma non cheratinizzata. Tale mucosa si sfalda continuamente liberando glicogeno che risulta essere un buon substrato di crescita per il bacillo di Doderlein che producendo acido lattico abbassa il normale pH della vagina (~ 3.5).

Il pH acido della vagina è una forma di difesa, in quanto non ideale per lo sviluppo di batteri e simili. Nella fase post-menopausale si ha un aumento del pH vaginale dovuto alla non produzione di ormoni, ciò rende le donne èiù sensibili ad infezioni.

Le ovaie (e i testicoli) si formano durante lo sviluppo embrionale da due creste genitali. In tali creste si accumulano cellule che costituiranno gli oociti primordiali (~700.000-1.000.000 alla nascita) e le cellule della teca. Dalla pubertà in poi le gonadotropine influenzano lo sviluppo dei follicoli (nella teca si producono androgeni, nella granulosa estrogeni). In seguito all'ovulazione, il follicolo che ha perso l'oocita va a formare il corpo luteo che produce ormoni. Se non si ha fecondazione, il corpo luteo entro 15 giorni andrà in contro a degenerazione.

L'apparato genitale esterno presenta:

  • grandi labbra
  • piccole labbra
  • imene

POST COITAL TEST:

Test di ricerca degli spermatozoi dopo circa 3 ore dal rapporto sessuale.

Utile per valutare la motilità degli spermatozoi ed una eventuale risposta anticorpale della donna nei confronti degli spermatozoi.

Gli spermatozoi restano a livello della vagina alcune ore. In presenza di condizioni patologiche/infiammazioni si può compromettere la fecondazione/la fecondabilità.

Un tumore molto diffuso nelle donne è quello al collo dell'utero dovuto al papilloma virus. Alcuni ceppi di tale virus sono in grado di infettare le cellule e causare la neoplasia.

È possibile individuare la presenza del virus e il tumore (anche all'inizio della sua insorgenza) con il test di papanicolau, che permette di individuare anche piccole alterazioni a livello della cervice/vagina

Molte malattie malformative dell'apparato genitale sono dovute ad una non corretta fusione dei dotti paramesonefritici durante lo sviluppo

Per ciclo mestruale si intende il periodo che intercorre tra il primo giorno della mestruazione e il giorno precedente il ciclo mestruale successivo.

Il ciclo mestruale è altamente regolato dall'interazione di diversi organi.

L'ipotalamo è parte del SNC e organo endocrino. A livello dell'ipotalamo vengono raccolte informazioni relative all'ambiente interno ed esterno dell'organismo. In base alle informazioni raccolte l'ipotalamo determina la stimolazione o l'inibizione di processi fisiologici o metabolici. Quindi, l'ipotalamo è un centro di integrazione che determina le diverse risposte dell'organismo mediate da ormoni. L'ipotalamo interagisce con diversi organi (non solo con l'apparato riproduttore).

la corteccia surrenale è una ghiandola che si colloca sopra i reni (due, una per ogni rene). Tali ghiandole producono ormoni che determinano: aumento pressione sanguigna, riduzione risposta immunitaria, regolazione rilascio elettroliti ed emissione urine. L'ormone ipofisario che agisce sulla corteccia surrenale è l'ACTH.

Amenorrea: non c'è attività mestruale in quanto l'ipotalamo non produce GnRH per cause variabili (es. eccesso di stress, carenze alimentari)

L'ipotalamo produce GnRH (un RF) che viene secreto in modo pulsatile ed agisce sull'ipofisi.

Il primo giorno della  mestruazione l'ipotalamo produce GnRH che stimola l'ipofisi a produrre FSH e LH.

L'FSH agisce sul follicolo primitivo grazie alla presenza di specifici recettori sulle cellule della granulosa, questo stimola l'accrescimento e la maturazione del follicolo. L'FSH stimola un pool di follicoli a diventare follicoli antrali ma solo uno diventerà dominante.

L'LH agisce sulle cellule della teca e, dopo il picco delle gonadotropine, anche sulle cellule della granulosa del follicolo dominante.

Il follicolo in seguito a stimolazione inizia a produrre estrogeni.

Quindi in questa fase è rilevabile un andamento crescente di estrogeni, FSH e LH.

Il follicolo produce anche inibina, ormone che a livello ipofisario regola/riduce la secrezione dell'FSH e prende parte alla selezione dei follicoli, e l'attivina, il cui meccanismo non è ancora ben noto.


Fatal error: Call to undefined function afiseaza_reclama_dupa_600_desktop1() in /home/svadan37/public_html/inftube/medicina/CONTROLLO-DELLOVULAZIONE-E-DIN34931.php on line 613