Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

TAYLOR - Il contesto storico, Principi dell'OSL

comunicazione


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

IL TERMINE
LINEAMENTI DI DIRITTO PUBBLICO - IL DIRITTO
I FRUTTI PURI IMPAZZISCONO
TAYLOR - Il contesto storico, Principi dell'OSL

TAYLOR

Premesse:

1.     Il successo storico del taylorismo

Il taylorismo fu un'innovazione non trascurabile ai suoi tempi.

2.     La storicità del taylorismo e il suo superamento

3.     La figura di Taylor



Taylor era un ingegnere e la sua propost 131e49b a di management è solo una parte della sua opera. Inoltre non lavorò da solo, ma in un gruppo di riformatori.

Il contesto storico

L'industria aveva subito numerosi cambiamenti e si andava sempre di piu verso una produzione di massa, nonostante i metodi usati nelle aziende fossero ancora ancorati alla tradizione. Gli obiettivi di Taylor, si basarono essenzialmente su queste considerazioni e miravano:

1.     Accentrare l'autorità nelle aziende;

2.     Aumentare la produzione riorganizzando e esplicitando costi, procedure, metodi di lavoro;

3.     Usare la scienza per legittimare nuove proposte.

Negli anni in cui teorizzò da un lato la scienza proponeva all'industria i mezzi per aumentare la produzione standardizzando i prodotti e specializzando le macchine (e di conseguenza ingrandire gli stessi complessi aziendali), dall'altro si assisteva ancora all'utilizzo di manodopera non qualificata ma selezionata con metodi alquanto discutibili e prerogativa dei capireparto, ai quali la direzione delegava i delicati compiti di selezione e gestione delle officine, che quasi sempre erano gestite attraverso l'applicazione di norme informali).

Taylor cercò di superare tutto questo con l'Organizzazione scientifica del lavoro.  Per lui, l'OSL altro non era che una serie di norme generali applicabili in varie maniere. Essa rappresenta una rivoluzione da ambo le parti (operai - imprenditori), che fin'ora si erano preoccupate solo di dividersi, anche se in modo diverso, il surplus ottenuto dalla produzione. Per Taylor fondamentale è che queste figure assumano come obiettivo primario l'aumento del surplus (e innanzitutto della produzione) e che cominci così un'era nella quale l'abbondanza tenda a eliminare la lotta di classe. Bisogna anche sottolineare come la lotta comporti anche un rallentamento del lavoro perché è diffusa la convinzione che un aumento della produzione comporti una diminuzione del personale e che quindi gli operai tendano alla pigrizia per salvaguardare i loro interessi. Taylor inoltre ritiene che il rallentamento sia dovuto anche all'inadeguatezza organizzativa in cui vertono le aziende. La "ricetta" da lui proposta è l'OSL e la gestione delle risorse umane.

Principi dell'OSL

·        One best way

Esiste sempre e comunque un metodo migliore universale per risolvere problemi o compiere azioni di qualsiasi genere

·        Separazione tra progettazione ed esecuzione

Ossia distinguere chi progetta da cui esegue (livelli gerarchici)

·        Task management

Studiare il processo produttivo significa scomporlo e studiarne ogni singola fase cercando di ottimizzare il processo produttivo, sia teoricamente che sperimentalmente)

·        Direzione funzionale

La struttura è di tipo funzionale: la specializzazione delle attività e la loro aggregazione segue un principio di omogeneità tecnica.

·        Specializzazione verticale ed orizzontale

Verticale: specializzazione dei livelli gerarchici

Orizzontale: specializzazione delle attività

Gestione delle risorse umane

1.     Selezione

Le mansioni non possono essere distribuite indistintamente tra i lavori, bisogna utilizzare un criterio: selezionare il personale di 1° livello significa capire a quale genere di lavoro è adatto, in base alle sue caratteristiche fisiche e psicologiche. Evitare gli infingardi (=buoni a nulla).




2.     Addestramento

Bisogna addestrare il lavoratore per far sì che sappia eseguire le direttive impostegli dal TOP.

3.     Disciplina

Essendo l'uomo naturalmente pigro, è necessario prevedere delle sanzioni.

4.     Incentivazione

L'operaio deve essere premiato nel caso in cui riesce a raggiungere il livello produttivo fissato dal TOP. Il premio deve essere monetario e individuale per evitare che si crei la solidarietà aziendale

5.     Comunicazione

Bisogna rispettare le gerarchie: è il capo a parlare agli operai e non viceversa.

CRITICHE A TAYLOR

·        Marx

Vede il taylorismo come sfruttamento e come espressione del capitalismo monopolistico.

·        Friedman

Vi è degradazione del lavoro umano. Il lavoratore viene presentato come un automa.

·        Crozier

Non si può eliminare del tutto l'arbitrio del lavoratore. Parla di utopia tecnocratica.

·        Concezione antropologica semplicistica

Semplicismo del concetto di "homo aeconomicus"

·        Non esiste one best way

In ambienti dinamici non esistono ricette universali.

BENEFICI

·        Fine del potere dei capireparto, che diventano figure di congiunzione tra TOP e BOTTOM

·        Razionalizzazione del processo produttivo

·        Standardizzazione ed ordine del lavoro

·        Evidenziazione dell'efficienza







Privacy

Articolo informazione


Hits: 5990
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019