Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
 
Architettura
Biologia
Diritto
Economia
Educazione fisica
Filosofia
Generale
Geografia
Italiano
Letteratura Antologia Dante Divina commedia Grammatica Latino letteratura Letteratura francese Letteratura greca Letteratura inglese Letteratura italiana Letteratura latina Letteratura spagnola Letteratura tedesca Lettere Lingue Narrativa Poesia
Marketing
Medicina
Scienze
Storia
Tecnica
 



 
 
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Poesia - rime nel web

letteratura

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

DANTE ALIGHIERI (1265-1321) - OPERE
La fortuna di Fedro
L'economia della civiltà della valle dell'Indo (confronto con le altre civiltà di quel tempo)
L'EPICA CAVALLERESCA MEDIOEVALE
Foscolo: I Sepolcri
ANALISI DELL'OPERA - La Primavera - Alessandro Filipepi, detto Sandro Botticelli
Eugenio montale - Accenni sulla vita (1896 - 1981)
Amleto - Polonio - Orazio
PositivismoLa freccia nera - Il contesto storico culturale dell'autore
Le origini del Decadentismo

 
Vita&opere di Giovanni Pascoli

La vita

Giovanni Pascoli - 1905
Giovanni Pascoli nacque a San Mauro di Romagna (Forlì) nel 1855, figlio quartogenito di Ruggero e Caterina Alloccatelli. Studiò ad Urbino, in collegio, dal 1862 al 187 959g61j 1, perdendo nel frattempo due fratelli, una sorella, la madre ed il padre, che morì il 10 agosto 1867.

Questi avvenimenti saranno per lui altissima fonte d'ispirazione per alcuni fra i suoi più noti componimenti e influenzeranno il suo carattere. Infatti, da adulto Pascoli divenne nevrotico, la sua sessualità era inibita, aveva un attaccamento morboso verso le sorelle e una paranoica paura del peccato.

Finì al liceo a Firenze, presso i padri Scolopi. Aderì al movimento socialista (non per una salda e consapevole scelta ideologica, ma per un generico umanitarismo e slancio sentimentale verso la causa degli oppressi) e nel 1879 trascorse qualche mese in carcere per aver preso parte ad una manifestazione.

Nel 1882 si laureò a Bologna in lettere con lode sulla poesia di Alceo; nello stesso anno fu insegnante di latino e greco nel liceo di Matera, poi venne trasferito a Massa (1884) e a Livorno (1887). Nel 1895 fu nominato professore di grammatica latina e greca nell'Università di Bologna; nel 1896, si trasferì in una rustica casa nella campagna di Castelvecchio di Barga, presso Lucca, insieme alla sorella Maria, quasi a ricreare il "nido" distrutto dalla scomparsa di tante persone care. Finalmente, nel 1897 il ministro dell'Istruzione lo nominò professore di letteratura latina presso l'Università di Messina; insegnò poi anche alle università di Pisa (1903) e di nuovo Bologna (1905), dove sostituì Carducci nella cattedra di letteratura italiana.
Morì nel 1912 per cirrosi epatica.


Le opere

Anno
Titolo
Note
1891 Myricae Non omnes arbusta iuvant humilesque myricae: questa la frase da un'ecloga di Virgilio dalla quale Pascoli ha tratto il nome della sua raccolta (myricae = tamerici), per sottolinearne la semplicità dei temi trattati. La raccolta più importante.
1897 Primi poemetti
1903
Canti di Castelvecchio
Miei pensieri di varia umanità
Dal nome del paese di Castelvecchio, ove il poeta aveva una tenuta in cui visse dal 1896 con la sorella Maria e che fu fonte per lui di una nuova ispirazione.
Opera in prosa, importante perché comprende Il Fanciullino, ove Pascoli espone la sua poetica.
1904 Poemi conviviali
1906 Odi ed inni
1909 Nuovi poemetti


Articolo informazione


Hits: 1278
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.