Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

In primo luogo quanta parte di cielo copre la grande volta celeste

latino


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Da "Nuovo laboratorio di traduzione" di E. Degl'Innocenti
Testo e traduzione dei passi 15 e 16 del Liber I delle Historie di Tacito
Cicerone in Senato si scaglia contro Lucio Sergio Catilina (Cic.)
TIBULLO - BIOGRAFIA
De Bello Gallico1-7, pag.398 da Cesare
USI E COSTUMI DEI GERMANI (Ces. De bello gallico - Libro VI, 22-26)
De natura interioris Britanniae hominumque moribus..
Sallustio - " De Catilina Coniuratione" - Capitolo14°
SCONFITTA DI ATTILIO REGOLO
Gli Elvezi attaccano la retroguardia

In primo luogo quanta parte di cielo copre la grande volta celeste, di questa avidamente una parte la occupano i monti e le foreste delle bestie, le rupi e vaste paludi, e il mare che per un lungo tratto separa le coste. Inoltre di questa parte circa due terzi sono tolti ai mortali da un calore intenso e dalla freque 727c22h nte caduta di neve. Lo spazio che resta, tuttavia la natura con la sua forza lo ricoprirebbe di rovi se la forza umana non si opponesse per sopravvivere, abituata a gemere sul pesante bidente e a dissodare la terra affondando gli aratri. Se rovesciando con il vomere le zolle feconde e se lavorando bene il suolo della terra non la costringono a produrre, di sua volontà i frutti non potrebbero spuntare alla limpida aria; e tuttavia talvolta le cose ottenute con grande fatica quando ormai sono rigogliose sulla terra e tutte fioriscono o un sole più caldo brucia con calori eccessivi, o improvvisi acquazzoni e gelide nevi distruggono e raffiche di vento in un violento turbine le devastano.Inoltre perché la natura alimenta e fa crescere la specie orribile delle bestie, ostile all'uomo, per terra e per mare? Perché le stagioni portano malattia? Perché si aggira la morte prematura? Infine poi il neonato, come un marinaio sbattuto dalle onde in tempesta,giace nudo a terra, incapace di parlare, bisognoso di ogni aiuto vitale, appena venuto alla luce con sofferenze dal ventre materno e riempie le stanze di un pianto lugubre, come è giusto per colui al quale in vita resta da affrontare tanti mali. Ma le varie greggi, gli armenti e le fiere crescono e non necessitano di sonaglini e a nessuno devono essere rivolte le parole dolci e balbettanti dalla nutrice che allatta, né chiedono vari vestiti a seconda del tempo, infine non necessitano di armi, di alte mura con le quali difendere le proprie case, dal momento che la stessa terra e la geniale natura delle cose produce tutto in larga misura a tutti.

(Lucrezio - De Rerum Natura, V,200-234)








Privacy

Articolo informazione


Hits: 873
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019