Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

IL DIO MERCURIO E IL CONTADINO DISONESTO

latino


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Sallustio - " De Catilina Coniuratione" - Capitolo15°
SINTASSI DEL GENITIVO - Genitivo di convenienza (pertinenza o spettanza)
VIRGILIO - BUCOLICHE - Egloga I - Melibeo e Titiro
GIOVENALE (50-60 dC - dopo il 127 dC)
Le oche salvano Roma - Ab Urbe condita, V, 47
La Battaglia di Zama
Seneca: l'orribile spettacolo del circo
Petronio - LA FIGURA DI PETRONIO
ULISSE E TELEGONO
TACITO E QUINTILIANO A CONFRONTO

IL DIO MERCURIO E IL CONTADINO DISONESTO

Postridie in agricolae casam venit propinquus. Hic improbus et inhonestus erat. Probus agricola narrat de pulchris donis et ascias suas ostendit. Statim  vicinus cum ascia sua ad rivum currit et instrumentum in aquam iactat. In ripa sedet et multis lacrimis deum vocat: "Deus, misero succurre!" Deus de caelo descendit et de eius ascia agricola interrogat. Respondet inhonestus: "Magna erat, domine, et ponderosa, et ex auro puro." Citus deus se mergit, postea ex undis emergit sine ascia et agricolae dicit. "In aqua ascia ferrea iacet: tua certo non erat. Auxilium meum tibi vanum fuit. Semper dei humanam stultitiam avaritiamque puniunt.

Il giorno dopo un vicino si reca a casa del contadino. Il vicino era disonesto e sleale. Il contadino onesto racconta di bei doni e mostra le sue asce. Immediatamente il vicino corre verso il ruscello con la propria ascia e getta lo strumento nell'acqua. Egli siede sulla riva e con molte lacrime invoca la divinitā: "o dio, vieni in aiuto ad un infelice!" Il dio scende dal cielo e gli chiede qualcosa a proposito della sua ascia che serve per il lavoro dei campi. Il disonesto risponde: "Era grande, o dio, e pesante e fatta d'oro puro." Il dio si immerge veloce, successivamente emerge dalle onde senza ascia e dice all'agricoltore: "Nell'acqua c'č un'ascia di ferro: non era certamente la tua. Il mio aiuto per te č stato vano". Gli dei puniscono sempre la stoltezza e l'aviditā degli uomini.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1146
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019