Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Colonie greche in Asia Minore

latino


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

DE BELLO GALLICO - (di Caio Giulio Cesare) - I popoli della Gallia e della Britannia all'epoca della guerra gallica
LA SCONFITTA DI POMPEO (DE BELLO CIVILI, III, 86)
Da Sallustio "de Catilina Coniuratione" - Cap. XXXI
Sallustio: lo spettacolo dei campi dopo la sconfitta dei catilinari(bellum catilinarum LXXI)
E' INDISPENSABILE L'APPLICAZIONE PERSONALE.
VIRGILIO
Cicerone - 'Da una lettera di Cicerone allo schiavo Tirone'
ROVINOSA FUGA DEI GERMANI (CESARE)
Un pastore salva Romolo e Remo
SCONFITTA DI ATTILIO REGOLO

Colonie greche in Asia Minore


Quis nescit quot quantasque civitates Graeci in Asia condiderunt? Lacedaemonii primum Magnesiam condiderunt, deinde multi Graeciae iuvenes abundantia virium novas sedes quaer 444h72e itantes in Asiam se effuderunt. Nam Iones, qui Ionis iussu Athenas relinquerant, nobilissimam partem regionis maritimae occupavere, quae et hodie apellatur Ionia, urbesque constituere Ephesum, Miletum, Colophona, Prienen, Lebedum, Clazomenas, Phocaeam, multasque in Aegeo mari occupavere insulas, Samum, Chium, Andrum, Tenum, Parum, Delum aliasque ignobiles. Et mox Aeolii, ab eadem Graecia profecti, non minus inlustria obtinuerunt loca clarasque urbes condiderunt: Smyrnam, Larissa, Mytilenenque et alias urbes quae sunt in Lesbo insula.

Chi ignora quante e quanto grandi città fondarono i Greci in Asia? Per primi gli Spartani fondarono Magnesia, in seguito molti giovani greci [della Grecia] per la crescita demografica [per l'abbondanza di forze] si diffusero in Asia al fine di trovare nuovi luoghi (da colonizzare). Gli Ioni infatti, che per ordine di Ione (figlio di Xuto) avevano abbandonato Atene, occuparono una famosa parte della regione marittima, che è anche oggi chiamata Ionia, e fondarono le città di Efeso, Mileto, Colofone, Priene, Lebedo, Clazomene, Focea, e occuparono molte isole nel mar Egeo, Samo, Chio, Andro, Teno, Paro, Delo, e altre poco famose. E più tardi gli Eoli, partiti dalla stessa Grecia, occuparono luoghi non meno illustri e fondarono famose città: Smirne, Larissa, Mitilene e altre città che si trovano nell'isola di Lesbo.


Da Velleio Patercolo







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2223
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019