Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

L'AMICIZIA

sociologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

LE FRASI FAMOSE
Concettualizzazione, modelli e disegni di ricerca
L'IMMIGRAZIONE
Concetti e strumenti per l'analisi sociologica e la pianificazione sociale - DAL PROBLEMA AI CONCETTI E AL CONTROLLO METODOLOGICO DELLE VARIABILI
Il campo di Marte o il contratto legalizzato - Il contratto sociale, un'idea polisemica
Droga - Cocaina, Oppio
Il suicidio
Elisa = Prima Esercitazione I semestre
Max WEBER (1864-1920) PENSIERO
AZIONE SOCIALE - RELAZIONE SOCIALE

L'AMICIZIA

Quali sono i caratteri dell'amicizia? Que­sta è ancora possibile oggi, nella societàdell'individualismo e delle tecnologie in­formatiche?

Tipologia B: saggio breve Ambito: sociale

Divisione in paragrafi:

1) Come nasce un' amicizia

2) Che cosa è un' amicizia vera 3) L'amicizia come va/ore

4) L'amicizia nell' era di Internet



1) Ogni individuo conduce la propria vita all'interno di una serie d'interazioni so­ciali. Sono numerose le persone che, quoti­dianamente, ciascuno di noi ha modo di co­noscere e con le quali comunica, dialoga, la­vora, studia, trascorre momenti di svago e divertimento. Ma quante sono le probabilità che, da questo fitto scambio di relazioni, na­scano dei rapporti d'amicizia? Non certo molte, poiché alla base di un'amicizia vi sono delle condizioni che non si verificano abitualmente: la lunga frequentazione, la condivisione di passioni, interessi ed espe­rienze professionali, la sincerità, la fiducia, !'intesa, la complicità, il desiderio di confi­darsi e di aiutarsi reciprocamente.

Certamente esistono particolari circo­stanze che favoriscono l'instaurarsi di un rapporto d'amicizia: ad esempio, abitare nello stesso quartiere, appartenere alla me­desima scolaresca, svolgere insieme il ser­vizio militare, stare nello stesso gruppo di lavoro. Ma non per questo si diventa amicidi tutti i compagni di scuola o di tutti i colle­ghi di lavoro, ed inoltre non è detto che due persone restino amiche anche dopo che le loro strade si sono divise.

2) Ma che cosa distingue un'amicizia vera? È il caso di precisare che questa non deve presupporre alcun tornaconto persona­le o secondo scopo, alcun calcolo o ragiona­mento di comodo: nella scelta degli amici non vi è niente di razionale e di premeditato; ad agire in un rapporto amichevole sono emozioni, sensazioni e qualità umane che non hano nulla di costruito o artefatto.

Si dice comunemente che i veri amici si vedono nei momenti di difficoltà. Infatti, quando un rapporto d'amicizia è ben conso­lidato, si trova sempre il tempo, anche nel caso in cui la distanza, gli impegni familiari e lavorativi non permettano una frequenta­zione quotidiana, di ascoltare le confidenze dell'altro, di aiutarlo a superare una situa­zione complicata, per confortarlo in mo­menti di particolare tristezza.

Si dice anche che "chi trova un amico, trova un tesoro", ad indicare non solo l'ar­ricchimento interiore che può fornire una sincera amicizia, ma anche quanto essa sia rara, quindi preziosa. Tuttavia si dice anche che "dagli amici mi guardi Dio, dai nemici mi guardo io", cioè meglio un nemico di­chiarato che un falso amico: fa male scopri­re che una persona considerata amica è, in­vece, un profittatore, uno che pensa solo ai suoi interessi.




3) L'amicizia, oltre ad essere un rap­porto affettivo che si può stringere tra due o più persone, è anche un valore fondamenta­le nella società attuale nella quale, troppe volte purtroppo, l'individualismo, l'egoismo, l'arroganza, la discriminazione pren­dono il sopravvento sulla solidarietà e sui buoni sentimenti.

I "miti" del denaro e dell'arrivismo fanno sovente dimenticare il rispetto per le altre persone: così, pur di accumulare soldi, pur di fare carriera a tutti i costi, si tende a scavalcare, prevaricare, sfruttare gli altri.

Il conseguimento degli interessi perso­nali fa diventare l'uomo cinico e presuntuo­so, gli fa dimenticare di essere parte di una collettività che dovrebbe avere come obiet­tivo il bene comune, il miglioramento delle condizioni di vita di tutti.

4) Lo sviluppo delle tecnologie infor­matiche, in particolare l'avvento di Internet, ha introdotto una nuova modalità di relazio­ne: l'amicizia virtuale. Attraverso le chat presenti all'interno della Rete si può comu­nicare con tante altre persone, anche resi­denti in altre città o Paesi. È un' opportunitànuova di relazionarsi, anche se trascorrere molte ore davanti al monitor di un computer toglie tempo alle relazioni interpersonali fondate sulla vicinanza fisica. Ma Internet può essere utile a creare le premesse per un'amicizia che andrebbe poi consolidata mediante la frequentazione diretta: non è meglio guardare negli occhi la persona con cui si sta parlando, anziché immaginarIa? Non è meglio andare insieme allo stadio, in discoteca, ad un concerto, a passeggiare per le vie del centro, anziché scambiarsi opinio­ni sul calcio, la musica e le novità della moda digitando una tastiera?







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2285
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019