Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

IDEALI E IMPEGNO SOCIALE

sociologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Concettualizzazione, modelli e disegni di ricerca
TESINA: DAL COLONIALISMO AL RAZZISMO
Legame e slegame sociale
DESCRIZIONE DELLA SOCIOLOGIA
Concetti e Pratica nelle Ricerca Sociale - Scelta e definizione del problema
Karl MARX (1818-1883): Contraddizione interna ai sistemi economici
SOCIOLOGIA LIBRO - CRISI E TRASFORMAZIONE DEL MODELLO FORDISTA
PARSONS (1902-1979)
Simona Colarizi BIOGRAFIA DELLA PRIMA REPUBBLICA
LA STRATIFICAZIONE SOCIALE

IDEALI E IMPEGNO SOCIALE

Avere degli ideali in cui credere "riempie la vita".

Tipologia D: tema di ordine generale

Si può vivere senza degli ideali a cui ispirare la propria condotta? Certamente sì, ma che vita sarebbe? Una vita vuota, arida, triste. Gli ideali rapprese 747b13h ntano la molla di ogni sviluppo individuale e sociale, costitui­scono ciò che dà slancio alla vita, sono il motore di ogni progresso. L'uomo ha biso­gno di porsi continuamente ostacoli e limiti da superare, obiettivi da conseguire, e gli ideali costituiscono gli elementi che convo­gliano le energie umane verso delle mete da raggiungere.

Certamente l'umanità, dalla preistoria ad oggi, ne ha percorsa davvero tanta di stra­da, passando prima attraverso le rudimentali forme di organizzazione sociale della comu­nità tribale antica, poi attraverso le forme giàpiù evolute della società schiavistica, quindi di quella feudale e infine di quella industria­le capitalistica di oggi. Di strada ce ne saràsempre tanta da percorrere verso un modello di società sempre migliore.



n progresso non è che la risultante di questi sforzi, nell' eterogenesi dei fini, per usare una celebre espressione del filosofo tedesco Hegel: tante azioni umane che si sommano, miranti al conseguimento di un obiettivo, al raggiungimento di una meta il­luminata da un ideale che nella mente dei singoli agisce come un fattore di stimolo.

Soprattutto i giovani hanno bisogno di credere in qualcosa, indirizzando così il loro naturale entusiasmo verso sani ideali che possono caratterizzare un impegno civile o una dedizione spirituale, ad esempio di soli­darietà per il prossimo che soffre.

I giovani sono particolarmente sensibi­li all'impegno sociale: basti pensare alle battaglie per la pace, la libertà, la giustizia sociale, contro la violenza, la guerra, il raz­zismo e la mafia, che hanno visto mobilitar­si tante giovani generazioni, anche se, da più parti, oggi si rimprovera ai giovani un vuoto di ideali, forse proponendo un ingiu­stificato paragone con l'impegno eccessiva­mente politicizzato delle generazioni del Sessantotto e degli anni Settanta.

I grandi ideali mobilitano le energie umane, coinvolgendole verso un sano im­pegno di trasformazione della società, e non importa se alcuni di questi ideali, nel­la loro astratta purezza, si presentano irre­alizzabili.

Infatti sono importanti anche quelli

che i sociologi chiamano "miti operanti", in quanto questi, mobilitando le energie della società, le indirizzano verso conqui­ste civili e sociali.

Si pensi alle lotte per la democrazia: questa, pienamente realizzata, forse non esi­ste in alcun luogo, tuttavia battaglie demo­cratiche si sono combattute in tutti i Paesi: battaglie contro il fascismo, il totalitarismo, l'apartheid, il razzismo, contro varie forme di dittatura e per i diritti civili, battaglie che sono servite a conquistare spazi di libertà sempre maggiori per i popoli e ad affermare la dignità di uomini e di cittadini per gli abi­tanti di tutti i Paesi del mondo.

Anche le battaglie per la libertà e per una più ampia giustizia sociale, in grado di eliminare le disuguaglianze tra i cittadini, la distinzione tra ricchi e poveri e le tante sof­ferenze collegate alle varie forme di discri­minazione, sono servite, se non certo a rea­lizzare l'assoluta libertà e la piena giustizia sociale, che forse sono impossibili, data la permanenza delle particolarità individuali, almeno a rendere sempre più vicina una pa­rità di opportunità tra gli uomini, superando le forme più evidenti di discriminazione so­ciale e diffondendo una consapevolezza della libertà e dell'uguaglianza tra gli uomi­ni che è stata la più potente molla del pro­gresso.




Possiamo dire che tutti gli individui, nella loro sfera personale, vale a dire nella­voro di tutti i giorni e nelle ore trascorse in famiglia, ispirano le loro azioni a dei valori in cui credono e che propongono come mo­dello anche agli altri.

Proprio per questo la società, nel suo insieme, appare non solo organizzata, ma anche tesa verso forme organizzative sem­pre più avanzate, con la mobilità d'indivi­dui, di gruppi, di ceti: è l'ovvia conseguenza del fatto che ciascuno, nel suo concreto agi­re quotidiano, cerca di migliorarsi. La risul­tante di tutte le azioni individuali tese al mi­glioramento è il progresso civile, sociale, morale complessivo.

È tipico della condizione umana mirare al perfezionamento in ogni attività. Pensia­mo al rapporto tra i genitori e i figli ali 'inter­no di ogni famiglia: i primi, proprio perchécredono in determinati valori, si propongo­no anche come modello per i secondi, mi­rando a far sì che la vita delle nuove genera­zioni risulti complessivamente più gradevo­le di quella che hanno vissuto loro.

Avere degli ideali significa essere in grado d'immaginare il futuro e risponde a un' esigenza profonda dell' animo umano; si­gnifica dare un senso alla propria esistenza, inserire il proprio agire in un sistema di co­ordinate che altrimenti avrebbe le sembian­ze di un vagare a tentoni.

Credere in qualcosa, avere fede in idea­li in nome dei quali fare anche delle rinunce, significa, per ogni individuo, illuminare la propria vita, uscire dall'isolamento del pro­prio egoismo, dall'angusto orizzonte dei propri ristretti interessi, nonché dall'imme­diato e magari gretto tornaconto personale, per sentirsi parte integrante di una comunità che fa di questi ideali la propria bandiera.

Tutto ciò apporta alla nostra vita una grande ricchezza spirituale, di cui non a caso oggi forse si avverte un po' la mancanza, ac­cusata com'è, la nostra epoca, di essere ca­ratterizzata dal crollo delle grandi tensioni ideali, nonché dall' affermazione del mate­rialismo e da uno sfrenato individualismo.

Avere degli ideali in cui credere, siano essi religiosi o laici, rende la vita un' avven­tura piena di gioia e di speranza, e poco im­porta se poi quello in cui crediamo non si re­alizzerà: senz'altro costituirà una causa di amarezza, una fonte di delusione, tanto più grande quanto più sentiti sono gli ideali a cui ci si è votati, però quell'impegno, nel frattempo, avrà riempito la nostra vita, orientandola verso un fervore suscitatore di entusiasmi e moltiplicatore di energie.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1790
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019