Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Relazione di Psicologia

psicologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

CRIMINOLOGIA - PUNTI DI INTERESSE PER IL CRIMINE
la coda
I comportamenti spontanei dell'adulto verso il piccolo
Gusto e olfatto - I recettori
c2 di Bravais
6 fatti fondamentali ricavati dalla storia dell'estetica
Nietzsche come pensatore metafisico
DonaldWinnicott - Vero sé

Relazione di Psicologia

La psicologia è una scienza che studia la psiche umana. Essa cerca di capire quali sono i processi che si verificano nella mente degli individui nelle diverse circostanze e quali motivi guidano i comportamenti dei singoli,dei gruppi e delle folle.

Le conoscenza della psicologia possono essere utilizzate per rispondere a esigenze concrete degli individui e della società; tuttavia esiste il rischio che la psicologia venga utilizzata per fini non nobili o perversi.

Il metodo sperimentale sono dei rapporti causa-effetto che legano due eventi.

I due eventi detti variabili, vengono riprodotti in condizione controllate, ciò consente di eliminare le variabili di disturbo presenti nell'osservazione libera.

La variabile indipendente è lo stimolo  fornito e manipolato dallo sperimentatore. L avariabile dipendente è il comportamento dei soggetti in risposta a tale stimolo.

Oltre ai soggetti del gruppo sperimentale si utilizza un gruppo di controllo.Il gruppo di controllo è identico al gruppo di sperimentale per ogni aspetto. Confrontando il gruppo di controllo con il gruppo sperimentale il ricercatore può stabilire se e in che misura la variabile indipendente influenza la variabile dipendente.

I metodi non sperimentali sono l'osservazione sistematica, il metodo clinico, le inchieste.

L'osservazione sistematica consiste nell'osservare a distanza il comportamento del soggetto nel suo ambiente naturale. Ha finalità descrittive e presenta il vantaggio di non interferire con il comportamento del soggetto.



Il metodo clinico consiste nello studio dettagliato di casi individuali. 646f56g Viene utilizzato soprattutto quando si lavora in campi non ancora conosciuti  per dare un primo inquadramento della realtà  studiata. Le ipotesi generali suggeriti dallo studio dei casi individuali vanno sottoposte a verifica sperimentale.

Le inchieste vengono condotte applicando questionari su un campione rappresentativo della popolazione. Consentono di trarre conclusioni relative all'intera popolazione, anche se è presente un margine di errore.

Inoltre la psicologia nasce come scienza autonoma alla fine Ottocento in Germania. In precedenza la psicologia era un settore marginale della filosofia. Le basi sperimentali e teoriche della nuova scienza furono gettate da Wundt, fondatore dello strutturalismo.

L'oggetto di studio dello strutturalismo è l'esperienza immediata,cioè l'esperienza così come si presenta alla coscienza del  soggetto. Secondo lo strutturalismo la coscienza umana può essere studiata in laboratorio. La coscienza umana è studiata secondo il modello della struttura chimica, gli stati coscienza complessi sono visti come combinazione di elementi semplici, che vanno analizzati separatamente.

IL comportamentismo abbandona lo studio dei fenomeni della coscienza, in quanto legati a impressioni soggettive e non suscettibili di verifica. Rifiuta l'introspezionismo   e prende in considerazione solo gli aspetti oggettivamente osservabili della psiche, cioè il comportamento. Il comportamentismo sostiene che l'individuo è il prodotto  dei condizionamenti  ambientali ma Darwin attribuisce scarso rilievo ai fattori ereditari. Perciò l'attenzione è dedicata ai meccanismi dall'apprendimento.

A differenza dello strutturalismo la Gestalt sostiene che la percezione complessa non può essere spiegata come semplice  somma di sensazioni:la forma globale è percepita della coscienza nel suo insieme. Come lo strutturalismo, la Gestalt ritiene valida l'esperienza soggettiva e l'introspezione.

Secondo Freud la psiche umana non è esclusivamente coscienza ma è un apparato  di forze e processi in conflitto tra loro e in gran parte inconsci.

L'apparato psichico viene descritto secondo diversi punti di vista:

 è caratterizzato dal conflitto tra pulsioni e forze ad esse contrarie;

ha disposizioneuna certa quantità di energia che deve comunque trovare uno sfogo.

È dominato da tre istanze di funzione diverse e spesso in conflitto tra loro: Es. Io.Super-Io.

Può essere suddiviso in tre diversi sistemi: conscio, preconscio,inconscio.

L'incoscio è la parte più vasta della psiche umana. Nell'inconscio troviamo contenuti psichici che sono stati rimossi e dimenticati dalla coscienza.

I contenuti inconsci posso essere scoperti attraverso l'analisi di comportamento in genere considerati di scarsa importanza, come i comportamenti  nevrotici, le libere associazione, i lapsus, i sogni.

I sogni sono la stada principale per l'inconscio, interpretando il contenuto del sogno, si può giungere al contenuto dei desideri e impulsi rimossi. I conflitti che si verificano nella vita  del bambino restano irrisolti nell'adulto nevrotico, possono essere evidenziati ed eliminati attraverso la terapia psicoanalitica.

La psicoanalisi si sviluppò in diverse direzioni:

studio dei fattori sociali che condizionano la personalità.

Studio della psiche infantile.

Studio dei punti di incontro tra teorie psicoanalitiche e nuove acquisizioni  dell'etologia e della cibernetica.

Secondo questa scuola l'uomo è un sistema aperto la cui caratteristica è la capacità di scambiare informazioni con l'ambiente in cui vive. Più che l'individuo è interessano dunque gli scambi che si verificano tra persone.

Ogni comportamento in una situazione di interazione ha valore di comunicazione l'individuo invia sempre messaggi, anche inconsapevoli e impliciti, che influenzano gli altri.

Quando i messaggi sono contraddittori o patologici, la comunicazione può diventare  causa di disturbi nervosi, conflitti, crisi familiare. Analizzando i messaggi (sguardi, gesti, ecc.)che le persone inviano è possibile capire i loro problemi e la lora vita psichica.

La psicologia di Piaget ritiene che l'intelligenza è una forma di adattamento all'ambiente e che si sviluppa per stadi a partire dalla nascita fino all'età adulta, si propone di descrivere gli stadi fondamentali dello sviluppo intellettivo,utilizza vari metodi di indagine, in particolare il metodo clinico.

Il metodo clinico consiste  nel presentare al bambino in maniera facilmente manipolabile  al fine di osservare gli usi che è in grado di farne e ascoltare le sue osservazioni, le strategie più o meno evolute adottate dal bambino rivelano il suo attuale livello do sviluppo mentale.



Piaget individua sei grandi stadi di sviluppo mentale. La sequenza  degli stadi è la stessa per tutti gli individui, la durata invece cambia da individuo a individuo. L'ultimo stadio corrisponde alla maturità cognitiva,  consiste nella capacità di ragionare secondo le regole della logica astratta.

Il passaggio da uno stadio all'altro avviene per assimilazione o accomodamento. Si ha assimilazione quando il bambino incorpora una nuova esperienza in uno schema mentale che possiede già. Si ha accomodamento quando la nuova esperienza va a modificare gli schemi mentali già posseduti dal bambino.

Nel bambino vi è una conflittualità tra la tendenza a ricorrere a soluzioni già note e la necessità  di trovare soluzioni  nuove per far fronte a problemi. Quando il bambino infine riesce a trovare una nuova soluzione  e a ristrutturare la vecchia strategia si verifica il passaggio ad uno stadio successivo.

Come Piaget anche Vygotskij studia lo sviluppo del bambino, Vygotskij indirizza la sua ricerca verso il ruolo formativo dell'ambiente storico-culturale in cui il bambino cresce. Anche Vygotskij teorizza la presenza di stadi nello sviluppo che si succedono attraverso età stabili ed età critiche. Nello sviluppo mentale del bambino attribuisce un ruolo importante al linguaggio e all'insegnamento.

Non esistono stadi di sviluppo ben delineati, ma una serie di strategie che servono ad interpretare ciò che si verifica nell'ambiente e che portano il bambino verso una padronanza del mondo esterno sempre più adeguata.

Nel corso dello sviluppo il bambino passa da un tipo di rappresentazione esecutiva  a quella ionica  per arrivare infine attraverso il linguaggio a quella simbolica.

Come Vygotskij anche Bruner attribuisce grande importanza all'influenza del linguaggio e dell'insegnamento sullo sviluppo mentale del bambino.

Il cognitivismo  utilizza i contributi della cibernetica e della teoria dell'informazione per costruire modelli del funzionamento della mente.

Considera l'individuo come un elaboratore di informazioni, un segnale in entrata viene elaborato cognitivamente  per emettere una risposta.

Studia le interazioni tra gli individui e la società  come si diffondono idee, cosi si formano le opinioni e le abitudini della gente di fronte ai problemi sociali,come il contesto sociale influenzi sull'individuo.

La psicologia viene utilizzata per diversi casi:

aiutare le persone che soffrono, sono in difficoltà o attraversano momenti di crisi.

Aiutare gli individui a capire meglio se stessi e compiere scelte di vita adatta alla loro personalità.

Prevenire problematiche psicologiche in vari ambienti

Svolgere attività di consulenza in diversi settori delle attività umane e lavorative.

In tutti questi ambiti è comunque necessario che operino solo sulle figure professionale.

Servono a secondare le attitudini di una persona.

I test mentali devono soddisfare tre requisiti fondamentali:

fedeltà, che il test viene somministrato alla stessa persona a distanza di tempo deve dare risultati simili.

Validità, il test deve misurare con un elevato  grado di precisione le abilità che si propone di indagare.

Obbiettività, la valutazione del risultato del test deve essere indipendente dal giudizio di colui che lo somministra .

I test mentali vengono utilizzati per diversi usi pratici, orientamento allo studio e al lavoro, selezione del personale da parte delle industrie. Per l'orientamento scolastico e professionale è possibile utilizzare anche test che misurino abilità più specifiche.(test ATTITUDINALI).

Devono essere risposta aperta, cioè non prevedere una sola risposta giusta ma lasciare al soggetto la possibilità di seguire vie diverse.

La valutazione di queste prove è meno obbiettiva rispetto a quella dei test di intelligenza, infatti entrano in gioco elementi sui quali valutatori diversi  posso non trovarsi d'accordo.

Servono per evidenziare tratti della personalità che non siano in fattori intellettivi, vengo spesso utilizzati come tecniche psicodiagnostiche, cioè per evidenziare conflitti, paure, aspirazioni, nevrosi, fobie.

Gli inventari sono questionari composti da domande o affermazioni su cui il soggetto è inviato a dichiare la propria concordanza o discordanza. È difficile valutare l'attendibilità di queste prove, perché colui che risponde può simulare o contraffare.




Le tecniche proiettive consistono nel sottoporre al soggetto materiale scarsamente strutturato che egli  deve interpretare , l'interpretazione fornite dal soggetto rilevano  all'esaminatore alcuni aspetti  della sua personalità.In questo tipo di prova l'eventualità della simulazione è inferiore.

Servono agli insegnanti per valutare il rendimento scolastico degli studenti.

Si configurano come test standardizzati che rispondono a criteri fissi (uguali), le domande  sono le stesse per tutti e devono essere formulate in maniera chiara per tutti.

Le risposte restano scritte sul foglio e sono verificabili in ogni momento.

Le risposte vengo valutate secondo criteri fissi e dettagliate stabiliti in precedenza.

Rispetto alla tradizione  consento una valutazione più obbiettiva, poiché risentono meno delle aspettative o impressioni soggettive dell'insegnamento.

Encefalo è il termine scientificamente corretto per designare ciò che nel linguaggio comune si chiama cervello, nel linguaggio scientifico il termine cervello viene utilizzato per designare una parte dell'encefalo.

L'encefalo può essere suddiviso in due formazioni principali: il cervelletto e il cervello propriamente. Oltre a queste due formazioni esistono altre strutture encefaliche  dotate di funzioni specifiche connesse alle funzioni vitali.

Il cervelletto è una struttura abbastanza antica dal punto di vista evolutivo  e preside di funzioni motorie e cinestetiche  connesse all'equilibrio, all'orientamento spaziale, alla coordinazione dei movimenti.

Il cervello propriamente detto è formato da una corteccia cerebrale  e da una serie di nuclei sottocorticali più antichi.

La corteccia cerebrale è composta da aree sensoriali ed aree motorie. Le aree sensoriali ricevono e decodificano le informazioni sensoriali che provengono dagli organi recettori, permettendo all'individuo di rendersi conto di cosa succede nell'ambiente che lo circonda, le aree motorie controllano i muscoli volontari.

Le specie sono dotate di predisposizioni e di apparati sensoriali diversi.

Le predisposizioni sono dei filtri innati che consentono  al cervello di notare, ordinare e dare significato agli stimoli che esso riceve dal mondo esterno. Variano da specie a specie di vedere la percezione del mondo circostante. Le esistenza dei filtri percettivi influiscono sulla percezione visiva.

La predisposizione  per la specie hanno dei vantaggiosi sviluppi per la sopravvivenza della loro stessa specie.

Sono neuroni localizzati nella corteccia, vanno in funzione quando un animale guarda un altro animale, e quindi la specie che guarda a degli atteggiamenti di imitazione.

Le emozioni sono collegate all'attività del sistema libico, una struttura nervosa appartenente al paleoencefalo  che svolge un ruolo fondamentale e vitale. Le emozioni dipendono dal coinvolgimento  del sistema nervoso vegetativo, formato da due sezioni, il sistema simpatico e il sistema parasimpatico. Il sistema ha un'azione eccitante, e da luogo ad un'attivazione fisiologica, il sistema parasimpatico  favorisce le attività di ricupero di energia. Nei mammiferi superiori le funzioni emotive sono sottoposte al controllo della corteccia cerebrale, appartenente al neoencefalo.

Ognuno dei due mammiferi controlla i processi sensoriali e motori della parte opportuna del corpo.

I due mammiferi non possiedono strutture e funzioni simmetriche o equivalenti, essi si differenziano  per la capacità linguistiche e per le competenze cognitive.

Le capacità linguistiche coinvolgono strutture nervose presenti nell'emisfero l'area di Brocca e l'area di Wernicke, che presiedono alla corretta  comprensione del linguaggio.

Le competenze cognitive  dei due emisferi stanno sotto a vari aspetti, l'emisfero sinistro è analitico, simbolico, astratto, dispone gli eventi nel tempo, procede in modo lineare,  l'emisfero sinistro è sintetico, concreto, non chiede fondamenti dei fatti, procedi per eventi.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 3107
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019