Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Problemi anatomici

psicologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Principio dei minimi quadrati
Il bambino durante il periodo bellico - Bambini sotto stress: l'esperienza della guerra
Probabilità di eventi disgiunti
QUESTIONARIO SUI PROCESSI COGNITIVI
DOMANDE PER L'ESAME ORALE DI PSICOLOGIA SOCIALE CON IL PROF. TRAVAGLIA
Psicologia dello sviluppo (TEORIA DELL'ATTACCAMENTO DI BOWLBY)
LE RELAZIONI FRA I GRUPPI SOCIALI - GLI STUDI SULLE RELAZIONI INTERGRUPPI
PSICOLOGIA PER QUARTA - DISTURBI DEL LINGUAGGIO E DELLA SCRITTURA
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO COGNITIVO - Una definizione di cognizione
Approcci principali nello studio delle emozioni - L'approccio biologico

Problemi anatomici: esistono conformazioni anatomiche della madre o malformazioni del bambino che richiedono aiuto per l'allattamento ma non è impossibile; durante la gravidanza la madre può portare appositi dischetti oppure fare speciali manipolazioni del capezzolo per l'estroflessione. Anche in caso di chirurgia al seno si può allattare. Il neonato con labbro leporino può poppare al seno ed esistono anche delle protesi provvisorie in caso di necessità.

Controindicazioni materne: la maggioranza pensa che allattare sia una condizione di stress  e quest'idea deriva dal fatto che la maternità è diventata sempre più rara. Spesso sono stressanti le condizioni entro le quali le madri sono imposte a condurre l'allattamento. Quest'ultimo va ridefinito come il p 252j93c roseguimento biologico della gravidanza e del parto, il modo più naturale di effettuare il ritorno alle condizioni precedenti la maternità.

Controindicazioni pediatriche: l'alimento specifico per il neonato è il latte materno preferito rispetto al latte artificiale. Sr il bambino è ammalato il latte materno permette una ripresa più rapida e in alcune patologie tanti problemi non si manifestano fino allo svezzamento.

Sessualità: viviamo in un mondo che vede il seno come oggetto sessuale.

Conflitto di ruoli: il modello di bellezza femminile è quello della donna giovane che non ha ancora partorito. Il fatto che durante l'allattamento in alcune donne ci sia un calo del desiderio non migliora le cose e viene considerato un fatto patologico. La donna che allatta vive in conflitto fra il ruolo di mamma e quello di donna.



E' possibile allattare in pubblico?: la società non riesce ad accettare che il seno venga utilizzato apertamente nella sua funzione biologica. Si spingono le donne a doversi appartare ogni volta che allattano il che rende difficile o addirittura impossibile l'allattamento fuori casa. Negli USA è stato necessario fare leggi che permettessero alle donne di farlo. Questo porta le mamme a restare a casa con il bambino.

Vedere allattare suscita imbarazzo: si esercitano perciò pressioni per far interrompere l'allattamento appena il bambino non è più neonato. A volte la donna che allatta ancora è spinta a nascondersi e tenerlo come segreto.

 Aspetti psicologici: la donna che vuole allattare al seno si trova sottoposta a molte pressioni e conflitti di carattere psicologico. Vive una contraddizione tra il ruolo di donna e quello di mamma visti come competitivi nell'ambiente. Si insinua poi che lo stress e l'insicurezza siano invece conseguenza dell'allattamento.

 Mancanza di esperienza diretta : l'allattamento è divenuto sempre più raro in pubblico  e nella propria famiglia e questo priva la donna di un esempio diretto a cui riferirsi quando ha un neonato tra le braccia. I semplici gesti sono affidati al suo istinto confuso dai messaggi contrastanti e contradditori che percepisce ogni giorno intorno a se.

Gli esperti dell'allattamento: La donna facilmente viene colpevolizzata per le scelte che effettua quando segue il suo intuito. Ella sente la necessità di rivolgersi ad esperti che la sollevino indicandole il modo giusto di agire in ogni circostanza.

L'ansia degli altri :  la donna che ha appena partirono spesso è depressa e ansiosa. Una neo-madre in rapporto esclusivo con il suo bambino provoca negli altri forti reazioni emozionali. La conseguenza può essere un comportamento ansioso nel prossimo e forti interferenze nel rapporto madre-neonato. Quando la mamma allatta al seno deve imparare a tapparsi le orecchie per non sentire commenti di colore che pensano di sapere più di lei.

Pressioni sociali: 

Lavoro fuori casa: le sollecitazione nelle leggi italiane riguardanti l'allattamento sono state recentemente ridotte; l'allattamento al seno è divenuto un lusso che poche mamme possono permettersi.

Aspettative sociali: spesso il bambino viene vissuto o definito come un peso che richiedi sacrifici alla mamma e alla famiglia. Il biberon, che può essere dato da chiunque, viene proposto come la soluzione per liberarsi da quel "peso". E' bene sapere che i neonati cambiano continuamente i loro ritmi e si adattano con facilità ai tempi ed agli spostamenti degli adulti, purché siano costantemente in contatto con la loro mamma.




Una società a misura di adulto :  l'individuo per il quale è pensata la nostra società è l'adulto. L'organizzazione è concepita e realizzata per adulti senza bambini al seguito. Trovare un posto dove cambiare un pannolino o dove sedersi per allattare è molto difficile. Questo scoraggia le mamme dal muoversi con il bambino.

Modelli culturali:  l'allattamento è una cosa giusta e naturale ma non è sempre facile, ci sono molti ostacoli anche nella conduzione quotidiana dell'allattamento.

Quando "la cosa normale" è allattare al biberon: i confronti fra l'allattamento al seno e l'allattamento artificiale sono costanti ma poco evidenti alla maggior parte delle mamme.si aspettano di allattare con gli stessi orari e per la stessa durata dei bambini allattati artificialmente. Rimangono sempre con il dubbio che il latte sia insufficiente. Confrontano il seno con il biberon. Il latte materno e quello artificiale non sono comparabili sotto nessun aspetto. Gli intervalli fra le poppate sono differenti e anche la quantità da somministrare al bambino è diversa.

La cultura della separazione:  la mamma si trova in difficoltà quando vede che il bambino non può essere facilmente lasciato ad altri, spesso non desidera lasciarlo per l'intenso coinvolgimento che l'allattamento materno favorisce. La naturale dipendenza e l'ovvio bisogno del bambino di essere a contatto fisico con la mamma non è accettato dalla nostra cultura.

Così facile, così difficile: l'allattamento al seno è semplice e pratico. Il bambino è con la sua mamma, e se ha qualcosa si attacca al seno, non servono attrezzature o conoscenze particolari, il latte è gratuito e sempre a portata di mano in ogni momento di necessità. Riuscire però a realizzare un allattamento così diviene difficile nella nostra società. La cultura del distacco ha anche sviluppato dei modi per portare il bambino (passeggino.) compatibili con l'allattamento artificiale. Il biberon può essere somministrato benissimo ad un bambino in passeggino.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1146
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019