Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

L'ebbrezza come stato estetico

psicologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Il sonno - Sonno REM
Il grande stile
IL SÉ E L'IDENTITÀ - I CONTORNI E LA SOSTANZA DEL PROBLEMA
CRIMINOLOGIA - PUNTI DI INTERESSE PER IL CRIMINE
EPISTEMOLOGIA
L'invecchiamento comporta cambiamenti
LA PSICOLOGIA DELLA SALUTE NELLA RIABILITAZIONE
Biancaneve
Piani e lavori preliminari alla costruzione capitale

L'ebbrezza come stato estetico

Il nostro vero intento è di capire l'arte come una forma, la forma per eccellenza, della volontà di potenza; ciò vuol dire: cogliere, partendo dalla concezione nietzscheana dell'arte e percorrendola, la volontà di potenza nella sua essenza e quindi l'ente nel suo insieme in relazione al suo carattere fondamentale. A tale scopo è necessario ora tentare di capire la concezione nietzscheana dell'arte nella sua unità; dunque tentare di pensare 515j96f congiuntamente ciò che, a prima vista, si muove in direzioni del tutto opposte:

®        da un lato l'arte dev'essere il contromovimento che si oppone al nichilismo, cioè la posizione dei nuovi valori supremi, deve preparare e fondare le regole e le leggi dell'esistenza storico-spirituale

®        al tempo stesso, però, l'arte pretende di essere capita in modo autentico battendo la strada della fisiologia e con i mezzi di quest'ultima

Dall'esterno sarebbe facile caratterizzare la posizione di Nietzsche nei confronti dell'arte come assurda, insensata e perciò nichilistica; perché se l'arte è ormai soltanto una questione di fisiologia, allora l'essenza e la realtà dell'arte si dissolvono in stati nervosi e in processi che avvengono entro le cellule nervose. Dove, in questo cieco accadimento, dovrebbe esserci ancora qualcosa che potrebbe determinare un senso, porre valori e stabilire criteri??

Nell'ambito dei processi fisici colti dalle scienze naturali, dove solo la legge del decorso e dell'equilibrio o squilibrio delle relazioni di causa ed effetto è sovrana, ogni avvenimento è in uguale misura essenziale e inessenziale; in questo ambito non c'è né gerarchia né graduatoria; tutto è così com'è, tutto rimane quello che è, e ha semplicemente il proprio diritto nel fatto di essere. La fisiologia non conosce alcun ambito in cui qualcosa possa essere sottoposto a decisione o scelta. Lasciare l'arte in balia della fisiologia sarebbe come ridurla al livello del funzionamento dei succhi gastrici. Ma allora, come dovrebbe l'arte poter determinare e fondare la posizione di valori autentica e decisiva?? L'arte come contromovimento che si oppone al nichilismo e l'arte come oggetto della fisiologia: ciò significa voler mescolare il diavolo e l'acqua santa. Se mai qui fosse ancora possibile un accordo, lo sarebbe solo se si dichiarasse che l'arte, in quanto oggetto della fisiologia, non è il contromovimento, ma il movimento capitale ed estremo del nichilismo.

E tuttavia, secondo l'intima volontà speculativa di Nietzsche, le cose stanno in modo del tutto diverso. È vero che in ciò che è raggiunto regna una costante discrepanza, uno squilibrio che oscilla tra 2 estremi opposti e che quindi, considerato dall'esterno, non provoca che confusione. In seguito, ci capiterà di incontrare ripetutamente questa discrepanza. Tuttavia dobbiamo tentare di vedere soprattutto l'altra cosa.

Ma per vedere quest'altra cosa, non dobbiamo chiudere gli occhi dinanzi a ciò che questa estetica, in quanto fisiologia, dice dell'arte, e a come lo dice. Certo, un'esposizione compatta di questa estetica è resa molto più difficile dal fatto che Nietzsche ci ha lasciato soltanto osservazioni, indicazioni, piani e propositi incompiuti. Non possediamo nemmeno uno schizzo ben fondato delle linee portanti di questa estetica. Tra i piani della Volontà di Potenza si trova in verità anche un abbozzo a sé stante intitolato Per la fisiologia dell'arte. Esso resta però una sequenza di 17 appunti numerati, nei quali il materiale è raccolto senza nemmeno essere ordinato secondo un'idea direttrice visibile. Riportiamo per intero questa raccolta di titoli per indagini ancora da eseguire, perché, per quanto riguarda il puro contenuto, essa fornisce subito un quadro di ciò di cui si deve trattare in questa estetica.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1670
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019